Informativa dei dati personali utilizzo badge

Il presente documento rappresenta un adempimento previsto dal Regolamento (UE) 2016/679 (RGPD) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, che, ai sensi degli artt. 12, 13 e 14 prevede l’obbligo di fornire ai soggetti interessati informazioni in merito al trattamento dei propri dati personali.

In particolare la presente informativa è rivolta ai possessori di un badge identificativo (personale docente, ricercatore e tecnico amministrativo, studenti, professori a contratto, collaboratori a vario titolo, etc…).

Vi informiamo che nell’ambito delle finalità istituzionali, per esigenze di sicurezza e controllo degli accessi, sono applicate ai badge le c.d. etichette “RFID”: si tratta di una particolare tecnologia attraverso cui è possibile leggere, mediante appositi lettori, le informazioni personali contenute nelle tessere elettroniche.

In particolare, vi informiamo che l’Ateneo utilizza un sistema di controllo degli Ingressi, da ora definito “C.I.P.”, tramite il quale si rende possibile un controllo puntuale dell’accesso alle strutture, ai soli utenti autorizzati. Sono da ritenersi utenti autorizzati coloro che, utilizzando il badge d’Ateneo con gli appositi dispositivi, sono abilitati ad accedere ad edifici dell’Ateneo quali  aule, laboratori, biblioteche, parcheggi, dai “referenti CIP”.

La base giuridica del trattamento trova fondamento nell’art. 6 comma 1 lettera “e” del RGPD.

  1. Soggetti del trattamento
  2. Finalità e modalità del trattamento cui sono destinati i dati
  3. Periodo di conservazione dei dati
  4. Natura dei dati
  5. Flusso dei dati
  6. Diritti dell’interessato

 

1. Soggetti del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati personali forniti tramite CIP è l’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, con sede in via Zamboni, 33 - 40126 Bologna nella persona del Magnifico Rettore quale Rappresentante legale

Dati di contatto:
E-mail: privacy@unibo.it
PEC: scriviunibo@pec.unibo.it

I Responsabili interni del trattamento dei dati personali per il riscontro all’interessato sono:

  • i Responsabili delle strutture amministrative, di servizio, didattiche e scientifiche (direttori, dirigenti e figure assimilate), per ciò che concerne l’autorizzazione ad accedere alle sedi di propria competenza con il suddetto sistema e, in generale, per tutte le informazioni visualizzate/visualizzabili dalle persone autorizzate al trattamento. I nominativi e i contatti dei Direttori di struttura sono reperibili nei relativi siti web. L’elenco delle strutture è disponibile nella pagina Sedi e Strutture. I nominativi e i contatti dei dirigenti sono reperibili nella sezione Amministrazione Generale.
  • il Dirigente dell’Area Sistemi Informativi e Applicazioni - CeSIA, Viale Filopanti n. 3 - 40126 Bologna (BO), per ciò che concerne la gestione dell’infrastruttura informatica e la conservazione dei log file generati da CIP.

L’elenco degli amministratori di sistema è disponibile presso il CeSIA e può essere fornito su richiesta dell’interessato scrivendo all’indirizzo assistenza.cesia@unibo.it.

I Dati di contatto del Responsabile per la Protezione dei Dati (RPD):
E-mail: privacy@unibo.it
PEC: scriviunibo@pec.unibo.it

 

2. Finalità e modalità del trattamento cui sono destinati i dati

Il trattamento dei dati avviene al fine di preservare il patrimonio universitario e migliorare la sicurezza all’interno degli edifici.

I dati sono rilevati tramite un’etichetta RFID o la banda magnetica contenuta nel badge.

Le etichette “RFID” o la banda magnetica permettono al sistema CIP di identificare l’utente che richiede l’accesso, utilizzando le informazioni personali (nome, cognome, matricola, gruppo di appartenenza/tipologia di incarico) delle quali dispone l’Ateneo.

 

3. Periodo di conservazione dei dati

Tali informazioni personali sono registrate nel sistema CIP al momento dell’ingresso o dell’uscita dalla sede e sono conservate presso il CESIA (Area Sistemi e Servizi Informatici) per un periodo non eccedente a sei mesi.

 

4. Natura dei dati

Il conferimento dei dati personali è obbligatorio dato che l’Ateneo lo ha scelto come strumento di controllo e accesso ai locali e al fine di accedere alle sedi universitarie con accesso CIP al di fuori degli orari di apertura al pubblico.

 

5. Flusso dei dati

I dati personali generati tramite CIP (inerenti agli orari di ingresso e di uscita dalla sede) sono conservati presso il CESIA e, a seconda dei profili autorizzativi, possono essere visualizzabili in forma aggregata o in chiaro dai “referenti CIP” della sede nella quale è installato il sistema.

I dati sono poi resi anonimi e sono utilizzati per la realizzazione di alcune ricerche statistiche inerenti l’utilizzo delle strutture dell’Ateneo.

I dati possono essere forniti all’Autorità giudiziaria nei casi previsti dalla legge.

 

6. Diritti dell’interessato

Il soggetto cui si riferiscono i dati personali gode dei diritti di cui alla sezione 2, 3 e 4 del capo III del Regolamento (UE) 2016/679.

In particolare ha il diritto di chiedere al titolare del trattamento: l’accesso ai dati personali e la rettifica, la cancellazione degli stessi, la limitazione del trattamento che li riguardano, l’opposizione al loro trattamento e alla portabilità dei dati.

Inoltre ha diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo.

In merito all’esercizio di tali diritti, l’Interessato può rivolgersi al titolare del trattamento.