All’arrivo in Italia: permesso di soggiorno per dottorandi

Gli studenti non dell’Unione Europea (non-UE), iscritti a corsi di dottorato, che intendono soggiornare in Italia per più di 90 giorni, devono richiedere il permesso di soggiorno.

Passi da seguire

  1. Compilazione della domanda
  2. Preparazione dei documenti
  3. Spedizione della domanda
  4. Appuntamento in Questura
  5. Ritiro del permesso
  6. Supporto

1. Compilazione della domanda

Se abiti a Bologna e provincia (Città Metropolitana di Bologna): l’Università di Bologna collabora con alcuni centri servizi per l’immigrazione. Il personale degli uffici ti consegnerà un kit (cioè una busta e i moduli necessari) e ti aiuterà gratuitamente nella compilazione della richiesta di primo rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno.

Il servizio è disponibile su appuntamento; richiedilo scrivendo dalla tua email @studio.unibo.it a diri.bolognapermit@unibo.it e specificando che sei uno studente di dottorato con visto per studio.

Entro 3 giorni lavorativi riceverai una email con l’indicazione del centro servizi a te assegnato, l’indirizzo, il giorno e l’ora del tuo appuntamento.

Se abiti a Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna e dintorni: puoi rivolgerti agli Uffici Relazioni Internazionali di Cesena, ForlìRavennaRimini per maggiori informazioni sui servizi di assistenza.

Puoi inoltre richiedere il permesso di soggiorno in autonomia: ritira presso gli uffici postali convenzionati (Sportello Amico) il kit, cioè una busta che contiene i moduli e le istruzioni per la compilazione. Devi compilare autonomamente i moduli.

Importante: quando compili i moduli devi fornire un tuo recapito dove ricevere eventuali comunicazioni da parte della Questura: devi indicare la città, la via, il nome riportato sul campanello e sulla cassetta postale del tuo alloggio in Italia e un tuo numero di cellulare italiano.

2. Preparazione dei documenti

I documenti che devi portare al centro servizi o inserire autonomamente nella domanda, sono:

  • una copia del passaporto: puoi escludere le pagine bianche, ma devi inserire la copia delle pagine contenenti i dati anagrafici, il visto, il timbro di ingresso in Italia, eventuali altri visti e timbri di ingresso e uscita;
  • la copia dell’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) italiano o dell’assicurazione sanitaria;
  • copia del codice fiscale italiano (se in tuo possesso);
  • la copia di un documento attestante le risorse economiche necessarie alla permanenza in Italia (minimo richiesto per il 2021: € 5.983,64). Puoi consegnare i documenti usati per la richiesta di visto o un estratto del conto corrente bancario/postale o la certificazione che attesta l’assegnazione di una borsa di studio;
  • i documenti per dimostrare la disponibilità di un alloggio in Italia;
  • se chiedi il primo rilascio del permesso di soggiorno e ti sei già iscritto:
    il certificato d’iscrizione al corso di Dottorato; non consegnare autocertificazioni;
  • se chiedi il rinnovo del permesso di soggiorno:

Il rinnovo del permesso di soggiorno deve essere richiesto almeno due mesi prima della scadenza. Se devi partire per un periodo di soggiorno all’estero, contatta con largo anticipo l’International Desk per avere informazioni specifiche sul tuo caso.

Attenzione! Eventuali documenti integrativi devono essere inviati alla Questura per PEC (dovrai aprire un account PEC (Posta Elettronica Certificata); rivolgiti all’International Desk per maggiori informazioni.

3. Spedizione della domanda

Vai in una tabaccheria e compra una marca da bollo da € 16.

Successivamente vai in uno degli Uffici Postali che offrono il servizio “Sportello Amico” (a Bologna l’Ufficio Postale centrale è in Piazza Minghetti).

All’Ufficio Postale devi portare:

  • il kit con il modulo e il bollettino compilato;
  • una marca da bollo da € 16;
  • il tuo passaporto originale.

All’Ufficio Postale devi:

  • pagare il bollettino per i costi e i contributi del Permesso di Soggiorno (€ 30,46+ € 40);
  • consegnare il kit e la marca da bollo da € 16;
  • compilare un modulo di posta assicurata per la spedizione del kit, scrivendo il tuo indirizzo in Italia, e pagare € 30 per il costo del servizio.

Il personale dell’Ufficio Postale verificherà la tua identità e ti farà firmare la prima pagina del modulo. Importante: firma il modulo solo quando sei all’Ufficio Postale davanti all’operatore.

Il personale dell’Ufficio Postale ti rilascerà:

  • un appuntamento presso l’Ufficio Immigrazione della Questura, per le operazioni di fotosegnalamento; è molto importante rispettare questo appuntamento;
  • una ricevuta della consegna della domanda di permesso di soggiorno: conserva questa ricevuta e fai una copia da portare sempre con te perché, in caso di controllo di polizia, dimostra che hai presentato regolarmente la richiesta di permesso di soggiorno.

AttenzioneDevi inviare una copia della ricevuta al Settore Dottorato dall’indirizzo nome.cognome@studio.unibo.it.

L’invio della ricevuta è necessario per il rinnovo del pagamento della borsa di studio o dell’assegno.

Una volta ritirato il nuovo permesso di soggiorno, devi inviarne copia al .

Se la copia del nuovo permesso di soggiorno non viene fornita entro 180 giorni dall’inizio dell’anno accademico, la carriera sarà bloccata. 

Se hai pagato la quota per l'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, ricordati di contattare l’AUSL per l’attivazione del servizio e la scelta del medico.

4. Appuntamento in Questura

È importante che tu ti rechi in Questura rispettando puntualmente l’appuntamento per le operazioni di fotosegnalamento che ti è stato assegnato dall’Ufficio Postale.

In Questura devi portare:

  • il tuo passaporto originale
  • 4 foto formato tessera identiche, recenti e con sfondo bianco
  • la ricevuta originale della consegna della domanda presso l’Ufficio Postale
  • il foglio ricevuto dall’Ufficio Postale con la data dell’appuntamento in Questura.

Nel kit di richiesta del permesso hai inserito fotocopie di documenti, ma in Questura potrebbero avere la necessità di verificare gli originali: non dimenticare di portarli con te.

Per la Questura di Bologna: se stai richiedendo il primo permesso di soggiorno, la Questura di Bologna ti chiederà inoltre di andare in un secondo ufficio per la concludere le operazioni di fotosegnalamento; non dimenticare di presentarti nel luogo e orario che ti verrà indicato.

Attenzione! Se all’appuntamento in Questura ti consegnano un documento che contiene nell’oggetto il testo “art.10 bis Legge nr. 241/90”, devi integrare la pratica con altri documenti. Per avere supporto contatta l’International Desk (Bologna) o gli uffici di Cesena, ForlìRavennaRimini .

5. Ritiro del permesso

Per conoscere lo stato della richiesta di rilascio/rinnovo dopo l’appuntamento in Questura, puoi inserire il codice della pratica assegnato durante l’appuntamento o il numero di posta assicurata (la password scritta sulla ricevuta consegnata dall’ufficio postale) nel sito web della Polizia di Stato.

Attenzione! La Questura di Bologna non invia sms per avvertire che il permesso di soggiorno è pronto. Dopo circa 3-4 mesi dal fotosegnalamento, puoi invece controllare su un apposito sito webSe il Permesso di Soggiorno è pronto, potrai prenotare la data del ritiro. Ricordati di stampare la prenotazione del ritiro e di portarla con te all’Ufficio Immigrazione.

Una volta ritirato il nuovo permesso di soggiorno, devi inviarne copia al .

Se la copia del nuovo permesso di soggiorno non viene fornita entro 180 giorni dall’inizio dell’anno accademico, la carriera sarà bloccata.

Fai anche una fotocopia del permesso di soggiorno per te e conservala in un luogo sicuro.

6. Supporto

Se hai bisogno di supporto e abiti a Bologna, puoi rivolgerti all’International Desk.

Se hai bisogno di supporto e abiti a Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini, puoi rivolgerti agli uffici di Cesena, ForlìRavennaRimini.