AFORM - Area Formazione e Dottorato

AFORM - Area Formazione e Dottorato

Alice Trentini

Responsabile

Mission

Presidiare, coordinare e gestire le attività necessarie all’istituzione, attivazione, amministrazione dell’offerta formativa per tutti i livelli di istruzione previsti dal sistema universitario, per i master, le scuole di specializzazione non medica, gli esami di stato e la formazione abilitante obbligatoria e continua degli insegnanti.

Promuovere il coordinamento di attività di internazionalizzazione della didattica e del dottorato di ricerca in Ateneo, anche attraverso la promozione di strumenti di finanziamento europei.

Presidiare e gestire le attività necessarie all’implementazione della mobilità internazionale nell’ambito dei principali programmi comunitari, nazionali e di ateneo, garantendo il raccordo con il personale delle Filiere, dei Campus e dei Dipartimenti.

Organizzazione interna

Principali attività

Sono attribuite all’Area le seguenti competenze:

Assicurare:

  • la definizione dell’offerta formativa di Ateneo;
  • l’emanazione dei Regolamenti di Ateneo sulla didattica;
  • l’emanazione degli ordinamenti e dei regolamenti didattici dei corsi di studio garantendo il rispetto della normativa nazionale e di Ateneo;
  • l’attività di consulenza e l’analisi tecnico-giuridica a favore degli OOAA, Prorettori, ecc. sulle tematiche attinenti all’offerta formativa;
  • le comunicazioni e il raccordo operativo con l’Area competente per i servizi alle studentesse e agli studenti per le attività funzionali alla gestione dei processi dell’attività formativa;
  • la consulenza e il supporto ai Direttori dei Dipartimenti, ai Coordinatori dei corsi e ai membri dei collegi docenti per le attività connesse ai corsi di dottorato;
  • la consulenza e il supporto alla pianificazione e all’implementazione dei corsi di dottorato;
  • gestione dei corsi di dottorato (attivazione, accreditamento ministeriale, concorsi, coordinamento, ecc.) e promozione dell’internazionalizzazione del dottorato di ricerca attraverso la stipula di accordi e lo sviluppo di altre attività progettuali;
  • l’ideazione di nuove architetture di didattica innovandone contenuti e formati.

Presidiare:

  • il corretto ed efficace svolgimento dei processi di programmazione per l’istituzione e l’attivazione dei corsi di studio coordinando l’intero processo, compresa la pubblicazione annuale dell’offerta formativa sia sulle Banche dati MIUR sia sul portale di Ateneo;
  • le procedure relative alla mobilità internazionale delle studentesse e degli studenti e del personale docente e tecnico amministrativo dei programmi di Ateneo; supportare il personale delle Filiere, dei Campus e dei Dipartimenti nella definizione e adozione di nuove procedure mirate alla semplificazione e alla standardizzazione dei processi gestione delle studentesse e degli studenti che partecipano a progetti di mobilità internazionale.

Gestire:

  • le procedure di istituzione, attivazione e disattivazione delle Scuole, Corsi di studio, Scuole di Specializzazione;
  • le procedure di istituzione dei Master e la carriera delle studentesse e degli studenti iscritti;
  • la stesura e la stipula di convenzioni con Atenei stranieri finalizzate all’organizzazione di percorsi per il rilascio di titoli doppi, multipli o congiunti, presidiando gli aspetti inerenti le attività didattiche in senso stretto e quelli a carattere tecnico-giuridico;
  • la stesura e la stipula di tutte le convenzioni relative a corsi di studio di I e II livello, Scuole di Specializzazione di area non medica, Master;
  • le attività connesse ai servizi di gestione della carriera studenti per le studentesse e gli studenti iscritti alle Scuole di Specializzazione rivolte a laureati non medici, Master e dottorati;
  • le procedure relative agli esami di stato per l’Ateneo;
  • progetti specifici relativi alla formazione;
  • promuovere l’internazionalizzazione della didattica in collaborazione con le strutture, attraverso il coordinamento globale dei processi di gestione della mobilità internazionale e attraverso lo sviluppo di progetti di internazionalizzazione di ateneo o di filiera anche con il supporto dei finanziamenti Erasmus+;
  • approfondire temi relativi all’internazionalizzazione tramite il confronto con partner internazionali e partecipare a progetti di carattere innovativo;
  • promuovere la cooperazione interuniversitaria internazionale e favorire iniziative di miglioramento strutturale del sistema universitario (governance, sistemi di finanziamento, etc.);
  • comunicare e fornire consulenza alle strutture di Ateneo sui bandi relativi ai programmi europei per l’internazionalizzazione dell’higher education;
  • monitorare le opportunità di finanziamento per l’internazionalizzazione e l’innovazione della didattica;
  • formare il personale dei dipartimenti sulle regole finanziarie e gestionali dei progetti europei Erasmus+;
  • gestire la mobilità delle studentesse e degli studenti in uscita per attività di studio e tirocinio;
  • gestire la mobilità del personale docente e tecnico-amministrativo in uscita rispettivamente per le attività di docenza e di formazione sul lavoro;
  • gestire convenzioni e accordi di cooperazione stipulati dall’Ateneo con partner internazionali per arricchire l’offerta formativa e promuovere la mobilità;
  • coordinare iniziative internazionali di carattere strategico e le attività delle sedi all’estero dell’Ateneo.

Organigramma