Metodo per il riciclo di caschi sportivi

L’invenzione riguarda un processo di riciclo di caschi di protezione che permette di separare e di riciclare con elevata efficienza tutte le componenti di cui sono costituiti i caschi.

Titolo brevetto Metodo e impianto per il riciclo di oggetti
Area Industria, Digitale e Sicurezza
Titolarità ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA
Inventori Martino Colonna, Filippo Biagi, Alessandro Nanni, Marco Martini
Ambito territoriale di tutela Italia
Stato Licenziato
Keywords Riciclo caschi, Poliestere espanso, Limonene, Dissoluzione selettiva
Depositato il 24 maggio 2021

I caschi di protezione sono generalmente costituiti da uno strato di poliestere espanso e da una o più parti in materiale plastico (PC o ABS), oltre a parti in materiale metallico e tessuto. La struttura composita dei caschi fa sì che una volta dismessi non sia possibile riciclarli in modo efficace, destinandoli alla discarica, oppure vengono macinati e le componenti separate utilizzando sistemi di riconoscimento e separazione automatica basati sull’utilizzo di sensori NIR e triboelettrici. Tuttavia, la struttura composita, contenente parti incollate o fuse tra di loro, rende complessa e scarsamente efficiente l’applicazione di queste tecnologie.

L’invenzione permette di risolvere il problema economico ed ambientale legato al mancato riciclo dei caschi da sci e dei materiali compositi contenenti parti in polistirolo espanso in generale.

Il sistema proposto utilizza solventi (come ad esempio il limonene) che sono in grado di scogliere selettivamente la parte di polistirolo espanso lasciando inalterato il guscio esterno. Il sistema permette così di riciclare i materiali che compongono i caschi, di diminuire i costi necessari per lo smaltimento e di assicurare il recupero dei materiali con una purezza molto elevata, in modo da poterli riutilizzare in applicazioni simili o di altro tipo.

Applicazioni:

  • Impianti per il riciclo di materiali compositi

Vantaggi:

  • Riciclo efficace di tutte le componenti
  • Processo a basso consumo energetico e a basso costo
  • Riduzione dei tempi di riciclo
  • Riduzione dell’impatto ambientale
Pagina pubblicata il: 31 maggio 2021