ONFOODS: Research and innovation network on food and nutrition Sustainability, Safety and Security - Working on foods

Il progetto mira a trovare soluzioni innovative, di cui possano beneficiare sia l'ambiente sia la società, per un cibo sostenibile, sicuro e salutare.

Foto di semi lavorati in laboratorioArea di intervento PNRR: Missione 4 - Istruzione e Ricerca

Componente: 2 - Dalla ricerca all'impresa

Investimento: 1.3 - Partenariati estesi a Università, centri di ricerca, imprese e finanziamento progetti di ricerca

Durata: il progetto si concluderà in data 31/10/2025 

Quota di finanziamento totale del progetto: 114.500.000  

Proponente: Università degli Studi di Parma 

Dalla scienza alimentare all'economia, dalla medicina alla logistica: 26 organizzazioni pubbliche e private per la ricerca sull'alimentazione

Gli obiettivi del progetto sono: 

  • promuovere una produzione alimentare sostenibile, proponendo strategie innovative per ridurre le vulnerabilità e garantire la sicurezza alimentare per tutti
  • incoraggiare l'adozione di modelli nutrizionali più sostenibili, con diete sane ed equilibrate
  • promuovere catene di approvvigionamento alimentare resilienti ed efficienti, che riducano lo spreco e la perdita di cibo e aumentino la sicurezza alimentare in tutto il mondo
  • migliorare la qualità degli alimenti, delle diete e della nutrizione, promuovendo una migliore comprensione dei bisogni nutrizionali individuali e sviluppando nuovi e migliorati prodotti alimentari
  • sviluppare tecnologie intelligenti e innovative per la produzione e il consumo alimentare sostenibile
  • garantire la sicurezza alimentare e nutrizionale per l'intera popolazione, salvaguardando i gruppi più vulnerabili in modo specifico

Struttura del progetto e partecipazione

Composizione della Fondazione 

Università ed istituti di ricerca 

  • Università degli Studi di Parma 
  • Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
  • Libera Università di Bolzano 
  • Politecnico di Milano 
  • Sapienza Università di Roma 
  • Università degli Studi di Bari "Aldo Moro"
  • Università degli Studi di Catania
  • Università degli Studi di Milano 
  • Università degli Studi di Milano - Bicocca 
  • Università degli Studi di Napoli "Federico II"
  • Università degli Studi di Pavia 
  • Università degli Pisa 
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR
  • Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria - CREA
  • Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile - ENEA

Soggetti privati 

  • Fondazione Edmund Mach
  • Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri
  • Università Cattolica del Sacro Cuore
  • Tecnoalimenti S.C.p.A.
  • Barilla G. e R. Fratelli S.p.A.
  • Bolton Food S.p.A.
  • Cirfood Sc
  • De' Longhi Appliances S.r.l.
  • Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed S.p.A.
  • Sacco S.r.l.

Ambiti del progetto 

  • Spoke 1 – Sostenibilità globale (leader: Università degli Studi di Parma)
  • Spoke 2 – Sistema di alimentazione e distribuzione intelligente e circolare (leader: Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR)
  • Spoke 3 – Sicurezza alimentare di alimenti tradizionali e nuovi (leader: Università degli Studi di Bari "Aldo Moro")
  • Spoke 4 – Qualità alimentare e nutrizione (leader: Università degli Studi di Milano)
  • Spoke 5 – Lifelong nutrition (leader: Università degli Studi di Napoli "Federico II")
  • Spoke 6 – Malnutrizione (leader: Università degli Studi di Pavia)
  • Spoke 7 – Policy, modelli comportamentali e educazione (leader: Alma Mater Studiorum - Università di Bologna)

L'Università di Bologna partecipa agli spoke 2, 3, 4, 5 e 7. Coordina lo spoke 7 

Le persone dell'Università di Bologna

Referente scientifico 

Prof. Matteo Vittuari 

Ricercatori

14

Assegni di ricerca

3

Borse di dottorato 

12

Dipartimenti coinvolti  

  • Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche — DIMEC
  • Dipartimento di Ingegneria Industriale — DIN
  • Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari — DISTAL
  • Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" — EDU
  • Dipartimento di Psicologia "Renzo Canestrari" — PSI
  • Dipartimento di Scienze Statistiche "Paolo Fortunati" — STAT

Con il progetto, le azioni svolte dai team di ricerca universitari hanno riguardato:

  • implementazione di nuove tecnologie per migliorare la sostenibilità delle filiere agro-alimentari, inclusa la riduzione degli sprechi alimentari
  • studio di modelli per incoraggiare il consumo di diete salutari e sostenibili, con particolare attenzione alla riduzione del consumo di carne e all'aumento dell'assunzione di vegetali
  • analisi della composizione dei prodotti alimentari venduti in Italia, per valutarne la qualità dal punto di vista nutrizionale e migliorarne la formulazione

La promozione di regimi alimentari sani e sostenibili a partire dall'analisi delle esigenze attuali

I ricercatori dell’Università di Bologna si stanno attualmente occupando delle seguenti tematiche:

  • studio per creare risorse educative e informative al fine di promuovere diete sane e sostenibili, soprattutto tra i bambini, fornendo linee guida e suggerimenti di policy alle scuole e alle mense scolastiche
  • mappatura degli schemi nutrizionali attualmente seguiti in Italia: verrà poi realizzata un’analisi sui fabbisogni della popolazione, in base a sesso ed età, per individuare le esigenze alimentari reali

Scopri di più