Abbreviazione di corso

Se possiedi una precedente carriera universitaria (hai già conseguito una laurea oppure hai conseguito crediti ma non hai concluso gli studi per decadenza o rinuncia, hai frequentato e superato corsi singoli, hai sostenuto esami all’estero), puoi chiedere un’abbreviazione di corso.

Come fare

Compila l’apposito modulo di riconoscimento crediti [.pdf] e presenta la domanda alla Segreteria Studenti competente per il corso di studio.

Ti ricordiamo che

  • La domanda viene valutata dal Consiglio di corso studio competente. Il Consiglio di corso di studio decide eventuali riconoscimenti e, conseguentemente, la collocazione in un anno di iscrizione successivo al primo. Non è possibile rinunciare ai crediti riconosciuti nella delibera del Consiglio di Corso di Studio;
  • la domanda deve essere presentata entro e non oltre il termine del 27 dicembre 2018;
  • per la presentazione della domanda è necessario versare l’indennità prevista di 200,00 € da pagare tramite bollettino che verrà consegnato dalla segreteria competente;
  • la domanda una volta presentata alla Segreteria Studenti non potrà più essere ritirata indipendentemente dall’esito della delibera di riconoscimento;
  • il riconoscimento di crediti può avere effetto sulla verifica dei requisiti di merito per ottenere l’esonero totale o il calcolo della contribuzione studentesca in base alla condizione economica e al merito (per ulteriori informazioni consulta la pagina Tasse).

Per il riconoscimento di attività lavorative extrauniversitarie devi rivolgerti direttamente alla Segreteria Studenti competente.

Se hai conseguito un titolo o sostenuto degli esami all’estero, devi inoltre consegnare alla Segreteria Studenti:

  • (se chiedi il riconoscimento di un titolo di primo ciclo o di ciclo unico) il titolo estero finale originale degli studi secondari, tradotto e legalizzato dall’Ambasciata italiana competente e completo di dichiarazione di valore ove richiesta e il titolo accademico estero originale, tradotto e legalizzato dall’Ambasciata italiana competente e completo di dichiarazione di valore ove richiesta;
  • (se chiedi il riconoscimento di un titolo di secondo ciclo) i titoli accademici esteri originali di primo e di secondo ciclo, tradotti e legalizzati dall’Ambasciata italiana competente e completi di dichiarazioni di valore ove richieste;
  • il certificato attestante gli esami superati in originale, legalizzato e tradotto dall’Ambasciata d’Italia competente. Attenzione: il Diploma Supplement contenente l’elenco degli esami sostituisce il certificato attestante gli esami superati;
  • i programmi di studio ufficiali di tutte le attività formative sostenute per il conseguimento del titolo accademico straniero o dei singoli esami sostenuti all’estero (su carta intestata dell'università straniera e con timbro e firma della stessa), con traduzione in lingua italiana.

Verifica sempre nella pagina di approfondimento quando non devi presentare la dichiarazione di valore, la traduzione o la legalizzazione!