33155 - PROGETTAZIONE SOSTENIBILE

Scheda insegnamento

  • Docente Antonio Esposito

  • Crediti formativi 2

  • SSD ICAR/14

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Obiettivo del modulo è far maturare negli studenti la consapevolezza delle possibili strategie di progetto in relazione alla complessità delle variabili ambientali in gioco. Gli studenti saranno guidati in un percorso progettuale in cui scelte sostenibili che prevedono l'attenzione verso il contesto e l'integrazione di soluzioni progettuali passive saranno prioritarie. Metodologie di lavoro collettive e individuali saranno utili per sviluppare autonomia di giudizio e di scelta, sviluppando le abilità comunicative necessarie all’illustrazione documentata delle scelte progettuali

Contenuti

Il Laboratorio di Laurea Architettura Sostenibile [16 CFU – 192 ore] è costituito da diversi moduli:

- Tecnologie per la progettazione sostenibile I [2+2 CFU – 24+24 ore]

- Tecnologie per la progettazione sostenibile II [4 CFU – 48 ore]

- Progettazione dell’efficienza e valutazione dei comportamenti energetici [4 CFU – 48 ore]

- Progettazione sostenibile [2 CFU – 24 ore]

- Tecnologie per il risparmio energetico [2 CFU – 24 ore]

Il Laboratorio ha per oggetto il tema della progettazione di architetture ambientalmente sostenibili a basso consumo energetico, in una logica di coerenza progettuale complessiva che dovrà tenere conto della complessità dei processi e delle condizioni al contorno.

Il modulo di Progettazione sostenibile punta, attraverso le comunicazioni frontali e le revisioni del progetto, a far riflettere lo studente sulle implicazioni formali che gli interventi di rigenerazione edilizia e urbana comportano. Tali implicazioni obbligano il progetto ad affiancare la logica utilitaristica delle attività di efficientamento del patrimonio edilizio costruito e di mitigazione delle sue relazioni con il contesto, con la logica formale di relazione tra le parti architettoniche dell’edificio e degli edifici con il contesto urbano, considerando anche quest’ultimo come manufatto collettivo la cui forma complessiva può e deve essere assoggettata al controllo del progetto.

Testi/Bibliografia

Bibliografia di base:

  • Salvatore Settis, Paesaggio Costituzione Cemento, Einaudi 2010
  • Aldo Rossi, Considerazioni sulla morfologia urbana e la tipologia edilizia, in A.Rossi, Scritti scelti, CLUP 1975
  • José Ignacio Linazasoro; La memoria dell'ordine:paradossi dell'architettura moderna, LetteraVentidue 2015
  • José Ortega y Gasset, Il mito dell’uomo oltre la tecnica, in J.Ortega y Gasset, Meditazione sulla tecnica e altri saggi su scienza e filosofia, Mimesis edizioni 2011
  • José Ortega y Gasset, Sullo stile in architettura, in J.Ortega y Gasset, Meditazione sulla tecnica e altri saggi su scienza e filosofia, Mimesis edizioni 2011
  • Antonio Esposito, Per una riforma dei paesaggi urbani in Italia, in F.Moschini (a cura di), Gallipoli, laboratorio di progettazione, Gangemi 2016

Ulteriori riferimenti bibliografici verranno indicati di volta in volta nel corso delle attività didattiche del laboratorio.

Metodi didattici

L'attività del Laboratorio si sviluppa secondo un calendario organizzato per stati di avanzamento (SAL). Ciascuno dei SAL previsti è prevalentemente dedicato alla risoluzione di uno specifico aspetto progettuale.

Il SAL consiste nella redazione di un documento di sintesi da consegnare alle scadenze previste e nella successiva esposizione dei contenuti di tale documento nel corso di una presentazione alla quale partecipano gli altri studenti e i docenti del LSF, che svolgono una revisione critica (designreview) del lavoro presentato.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame del Laboratorio comprende la verifica dell’apprendimento dei contenuti di tutti i moduli/insegnamenti che lo compongono e si svolge in un’unica prova.

Sono previste una serie di verifiche seminariali dell'apprendimento e dell'elaborazione del progetto. Durante l'attività di laboratorio viene costantemente verificata la preparazione teorica alla base delle scelte di tecnologie e sistemi costruttivi. Il progetto finale è basato sulla rielaborazione e sistematizzazione degli aspetti affrontati progressivamente in laboratorio. La verifica di idoneità, in forma individuale, consiste nell'illustrazione e nella discussione degli elaborati progettuali prodotti nel corso; comprende inoltre la verifica teorica degli aspetti relativi al tema assegnato e degli argomenti trattati in laboratorio.

Strumenti a supporto della didattica

Il laboratorio prevede la presenza degli studenti in aula per l'elaborazione progressiva del progetto costruttivo d'architettura. La biblioteca del Dipartimento costituisce un utile supporto per documentazione specifica e approfondimenti. Vengono utilizzate le attrezzature in dotazione al Dipartimento di Architettura e alla Scuole di Ingegneria e Architettura (lavagne luminose, videoproiettori, supporti informatici).

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Antonio Esposito