Rif. 4201 - Concorso pubblico, per esami, a n. 1 posto di Cat. D1, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, profilo tecnico di stabulario, per le esigenze del Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche - DIMEC di questo Ateneo - RIAPERTURA TERMINI

Sono fatte salve le domande già presentate.

Tipologia Concorsi pubblici a tempo indeterminato
Categoria D1
Area Tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati
Posti 1
Struttura Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche - DIMEC
Profilo Tecnico di stabulario
Regime impegno Tempo pieno
Sede di servizio Bologna
Pubblicazione bando Gazzetta Ufficiale - 4a Serie Speciale "Concorsi ed Esami" n.52 del 11/07/2023
Scadenza bando

28/08/2023

Avvisi Pubblicati risultati prova orale del 22/02/24 (vd. Stato dei Lavori).
Data di aggiornamento Aggiornamento 23/02/2024
Professionalità ricercata

La persona, nel rispetto dei livelli di responsabilità e autonomia previsti dal CCNL per la categoria di appartenenza, nell’ambito della filiera tecnica delle strutture di assegnazione e presso i laboratori a supporto delle attività di ricerca e di didattica si occuperà di:

  • gestione ed utilizzo di apparecchiature di stabulazione di animali da esperimento, con particolare riguardo a piccoli roditori e zebra fish;
  • assistenza agli utenti nella progettazione e programmazione di attività di sperimentazione con animali (disegno dell’esperimento, tempistiche, conservazione dei campioni);
  • allestimento autonomo di campioni da animali da esperimento ex vivo o autoptici e supporto tecnico per la loro preparazione;
  • calibrazione e messa a punto delle comuni strumentazioni di laboratorio;
  • monitorare il corretto svolgimento delle attività da parte degli utenti nel rispetto dei regolamenti di funzionamento del laboratorio e delle procedure di sicurezza in raccordo con il coordinatore;
  • supportare il raccordo nella gestione degli acquisti di materiale di consumo del laboratorio e degli stabulari (es. contatto fornitori, richiesta preventivi, pareri tecnici su ordini, programmazione degli acquisti).

 

Sono richieste le seguenti conoscenze tecnico professionali:

  • competenze nell’ambito dell’utilizzo degli animali da esperimento per fini scientifici;
  • conoscenza della legislazione sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. (Direttiva n. 2010/63/UE, Decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 26);
  • conoscenza degli adempimenti amministrativi per la gestione degli impianti di stabulazione e per la stesura di protocolli sperimentali e mantenimento registri;
  • competenze in materia di gestione ed organizzazione di una struttura di stabulazione e di laboratori annessi per la sperimentazione in vivo (requisiti igienico sanitari, parametri ambientali specifici);
  • conoscenza delle tecniche di stabulazione, manipolazione e contenzione degli animali da laboratorio, con particolare riferimento a piccoli roditori e zebra fish;
  • conoscenza delle metodiche per il mantenimento di colonie di animali da laboratorio (wildtype, transgenici, immunodepressi) e tecniche di valutazione del genotipo e fenotipo.

 

È richiesta inoltre la conoscenza della lingua inglese, del pacchetto Microsoft Office, con particolare riferimento ai programmi Word ed Excel, nonché le competenze digitali di livello base, così come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”.

Tra le competenze trasversali sono richieste, in particolare, capacità di lavorare in squadra, affidabilità operativa e rispetto delle scadenze, capacità di relazione e comunicazione ovvero saper identificare e comprendere i bisogni degli utenti interni e/o esterni.

Requisiti

Per poter partecipare alla procedura concorsuale occorre essere in possesso di entrambi i requisiti sotto indicati:

1) uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea di primo livello (triennale) conseguita ai sensi del D.M. 509/99 e del D.M. 270/04;
  • Laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99;
  • Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/04.

Saranno inoltre ammessi i titoli di studio dichiarati equipollenti dalla normativa vigente.

2) abilitazione all’esercizio delle funzioni A, B, C e D individuate dall’art. 26 del D.Lgs. 26/2014.

 

 

Programma di esame

Gli esami consisteranno in una prova scritta (anche a contenuto teorico pratico), che sarà svolta tramite l’ausilio di strumenti informatici, ed una prova orale.
Tali prove sono volte a verificare le conoscenze e capacità tecnico professionali e attitudinali del candidato, oltre alla motivazione allo svolgimento delle attività previste dal profilo ricercato.

PROVA SCRITTA
La prova scritta, anche a contenuto teorico-pratico, avrà ad oggetto l’accertamento della conoscenza di uno o più dei seguenti argomenti:

  • legislazione sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici. (Direttiva n. 2010/63/UE, Decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 26);
  • adempimenti amministrativi per la gestione degli impianti di stabulazione e per la stesura di protocolli sperimentali e mantenimento registri;
  • gestione ed organizzazione di una struttura di stabulazione e di laboratori annessi per la sperimentazione in vivo (requisiti igienico sanitari, parametri ambientali specifici);
  • tecniche di stabulazione, manipolazione e contenzione degli animali da laboratorio, con particolare riferimento a piccoli roditori e zebra fish;
  • tecniche di valutazione del genotipo e fenotipo preparazione.

Nel corso della prova scritta verrà anche accertata la conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse, con particolare riferimento al pacchetto Office.
Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una votazione di almeno 21/30 o equivalente.

PROVA ORALE
La prova orale, che potrà essere effettuata anche attraverso la somministrazione di casi pratici, verterà sugli argomenti della prova scritta nonché su nozioni di legislazione universitaria.
Sarà inoltre accertata la conoscenza della lingua inglese.
Verranno inoltre valutate le competenze digitali di livello base, così come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”. Infine concorrerà alla valutazione della prova orale l’accertamento degli aspetti motivazionali e attitudinali connessi con le attività riferite al ruolo da ricoprire. Particolare attenzione sarà prestata alla valutazione delle capacità del candidato di collegare gli aspetti teorici con la soluzione di casi pratici.
La prova orale si intenderà superata con una votazione complessiva di almeno 21/30 o equivalente.
Il punteggio finale sarà dato dalla somma della votazione conseguita nella prova scritta e quella conseguita nel colloquio.

Diario delle prove

Il giorno 4 settembre 2023, rinviato al 15 settembre 2023 in conseguenza della riapertura dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione, ulteriormente rinviato al 29 settembre 2023, su questa pagina web sarà pubblicato il diario della prova scritta e/o della prova orale e/o un eventuale rinvio dovuto a motivi organizzativi, nel rispetto dei termini di convocazione previsti dalla normativa vigente.
Tale avviso avrà valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

Commissione

D.D. n. 6995/332722 del 10 novembre 2023:

PRESIDENTE: Simone Bugani;
COMPONENTE: Valentina Vasina;
COMPONENTE: Flavia Frabetti;
ESPERTA ATTITUDINALE: Barbara Neri;
SEGRETARIA: Alice Lolli.

Prova scritta

La prova scritta si svolgerà in presenza il giorno

11 dicembre 2023 alle ore 9,30
presso il Laboratorio Informatico Alma Welcome
Via Belmeloro 10/12 - Bologna

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

Prova orale

La prova orale si svolgerà, in presenza,
il giorno 22 febbraio 2024 alle ore 14.00
presso la Sala Riunioni
Dip.to di Farmacia e Biotecnologie - FABIT
Via San Donato, 15 - Bologna

I candidati saranno esaminati in ordine alfabetico.

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati ammessi, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

Risultati

Il giorno 26 gennaio 2024, su questa pagina web, sono stati pubblicati i risultati della prova scritta,  i candidati sono identificati tramite l'ID PICA ricevuto al momento della presentazione della domanda.

Sono ammessi a sostenere la prova orale i candidati che, alla prova scritta, abbiano ottenuto un punteggio pari o superiore a 21/30.

Esiti delle prove Esiti prove [.csv]