Abbreviazione di corso

Se possiedi una precedente carriera universitaria (hai già conseguito una laurea oppure hai conseguito crediti ma non hai concluso gli studi per decadenza o rinuncia, hai frequentato e superato corsi singoli, hai sostenuto esami all’estero), puoi chiedere un’abbreviazione di corso.

Come fare

Compila l’apposito modulo di riconoscimento crediti e presenta la domanda alla Segreteria Studenti competente per il corso di studio. Il modulo e le informazioni di dettaglio saranno disponibili a breve.

Se hai conseguito un titolo o sostenuto degli esami all’estero, devi consegnare alla Segreteria Studenti:

  • (se chiedi il riconoscimento di un titolo di primo ciclo o di ciclo unico) il titolo estero finale originale degli studi secondari, tradotto e legalizzato dall’Ambasciata italiana competente e completo di dichiarazione di valore ove richiesta e il titolo accademico estero originale, tradotto e legalizzato dall’Ambasciata italiana competente e completo di dichiarazione di valore ove richiesta;
  • (se chiedi il riconoscimento di un titolo di secondo ciclo) i titoli accademici esteri originali di primo e di secondo ciclo, tradotti e legalizzati dall’Ambasciata italiana competente e completi di dichiarazioni di valore ove richieste;
  • il certificato attestante gli esami superati in originale, legalizzato e tradotto dall’Ambasciata d’Italia competente. Attenzione: il Diploma Supplement contenente l’elenco degli esami sostituisce il certificato attestante gli esami superati;
  • i programmi di studio ufficiali di tutte le attività formative sostenute per il conseguimento del titolo accademico straniero o dei singoli esami sostenuti all’estero (su carta intestata dell'università straniera e con timbro e firma della stessa), con traduzione in lingua italiana.

Verifica sempre nella pagina di approfondimento quando non devi presentare la dichiarazione di valore, la traduzione o la legalizzazione!

La domanda viene valutata dal Consiglio di corso studio competente. Il Consiglio di corso di studio decide eventuali riconoscimenti e, conseguentemente, la collocazione in un anno di iscrizione successivo al primo.