Assistenza sanitaria per gli studenti internazionali

Informazioni utili per fruire dell'assistenza medica in Italia.

L’Italia ha un sistema sanitario pubblico chiamato Servizio Sanitario Nazionale (SSN), suddiviso in Aziende Unità Sanitarie Locali (AUSL).

Consulta le informazione sulle AUSL di Bologna e dei campus della Romagna.

Studenti con cittadinanza dell’Unione Europea (studenti UE)

  • Se hai la residenza anagrafica in Italia da almeno 5 anni, puoi richiedere al Comune di residenza l’"Attestato di Soggiorno Permanente" che dà diritto all’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale italiano (SSN) con scelta del medico di base, a tempo indeterminato.
  • Se hai il formulario E106/E109/S1 rilasciato dal tuo Paese di provenienza, puoi iscriverti al Servizio Sanitario Nazionale italiano (SSN) con scelta del medico di base, per la durata temporale indicata nel formulario.
  • Se non hai diritto all’iscrizione gratuita al Servizio Sanitario Nazionale italiano (SSN), ma sei in possesso della tessera sanitaria europea (TEAM) del tuo Paese di provenienza in corso di validità, puoi ricevere tutte le prestazioni sanitarie medicalmente necessarie, quali visite occasionali dai medici di medicina generale e prestazioni di specialistica ambulatoriale.

    Attenzione! Con la TEAM puoi andare direttamente da un medico di base (detto anche medico di famiglia), scegliendolo dall’elenco dei medici convenzionati disponibile sui siti www.salute.bologna.it, se studi a Bologna, o www.auslromagna.it, se studi negli altri Campus.

    Tutte le spese vengono direttamente addebitate al tuo ente assicurativo.

    Se non hai potuto utilizzare la tua TEAM, verifica se hai la possibilità di chiedere al tuo ente assicurativo il rimborso delle spese sanitarie. Conserva quindi le ricevute di pagamento e la documentazione sanitaria.

    Per alcuni servizi sanitari specialistici viene richiesto un contributo (“ticket”) per coprire una parte del costo della prestazione. Per le cure dentali il Servizio Sanitario Nazionale italiano fornisce soltanto servizi di diagnosi e interventi in caso di urgenze.
  • Se non hai diritto all’iscrizione gratuita al Servizio Sanitario Nazionale italiano (SSN), puoi fare l’iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale italiano (SSN) con scelta del medico di base, versando un contributo forfettario annuale valido per anno solare (scade il 31 dicembre), autocertificando la qualità di studente.
  • Inoltre, in alternativa all’iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale italiano (SSN), puoi stipulare una polizza sanitaria privata per la durata del corso di studio o della mobilità, che copra tutti i rischi. Se hai un’assicurazione sanitaria privata, puoi andare da qualsiasi medico di base. Nel caso tu abbia bisogno di una visita specialistica, puoi scegliere tu direttamente a quale medico rivolgerti, eventualmente facendoti consigliare dal medico di base. Devi pagare le visite sia presso il medico di base che presso il medico specialista e puoi successivamente chiedere il rimborso alla tua assicurazione.

    Attenzione! Le polizze sanitarie private:
    - non prevedono l’iscrizione al SSN né la scelta del medico di base;
    - di norma prevedono che lo studente paghi le spese e poi chieda il rimborso alla compagnia assicurativa. Quando acquisti la polizza verifica con attenzione le modalità e i limiti dei rimborsi. Ricordati che le spese sanitarie da anticipare potrebbero essere molto alte, ad esempio in caso di ricovero ospedaliero. È consigliabile verificare in anticipo, contattando la tua compagnia di assicurazione, se il tipo di prestazione di cui hai bisogno sia rimborsabile.

Se studi a Bologna, leggi inoltre le informazioni sul nuovo servizio gratuito di assistenza sanitaria della Fondazione ANT per studenti fuori sede, che è disponibile anche per gli studenti internazionali UE e non-UE.

Studenti con cittadinanza non dell’Unione Europea (studenti non-UE)

  • Puoi fare l’iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale italiano (SSN) con scelta del medico di base, versando un contributo forfettario annuale valido per anno solare (scade il 31 dicembre), ovvero mantenere il diritto all’iscrizione obbligatoria, laddove la normativa lo preveda.
  • Puoi stipulare una polizza sanitaria privata per la durata del corso di studio o della mobilità, che copra tutti i rischi. Se hai un’assicurazione sanitaria privata puoi andare da qualsiasi medico di base. Nel caso tu abbia bisogno di una visita specialistica, puoi scegliere tu direttamente a quale medico rivolgerti, eventualmente facendoti consigliare dal medico di base. Devi pagare le visite sia presso il medico di base che presso il medico specialista e puoi successivamente chiedere il rimborso alla tua assicurazione.

Attenzione! Le polizze sanitarie private:

non prevedono l’iscrizione al SSN né la scelta del medico di base;

di norma prevedono che lo studente paghi le spese e poi chieda il rimborso alla compagnia assicurativa. Quando acquisti la polizza verifica con attenzione le modalità e i limiti dei rimborsi. Ricordati che le spese sanitarie da anticipare potrebbero essere molto alte, ad esempio in caso di ricovero ospedaliero. È consigliabile verificare in anticipo, contattando la tua compagnia di assicurazione, se il tipo di prestazione di cui hai bisogno sia rimborsabile.

Se studi a Bologna, leggi inoltre le informazioni sul nuovo servizio gratuito di assistenza sanitaria della Fondazione ANT per studenti fuori sede, che è disponibile anche per gli studenti internazionali UE e non-UE.

Come effettuare l’iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale da studente

Per chi richiede o è titolare un permesso di soggiorno per motivi di studio, il costo dell’iscrizione è 149,77 euro all’anno. L’iscrizione è fatta solo per anno solare (per es. dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2021) e non è possibile pagare quote ridotte per periodi più brevi.

È consentito pagare l’iscrizione per l’anno corrente e anche per l’intero anno solare successivo. Questa possibilità permette di avere la copertura sanitaria per un anno accademico ed è utile per gli studenti che arrivano, ad esempio, a settembre e intendono chiedere un permesso di soggiorno per studio valido un anno.

La quota di 149,77 euro non copre eventuali familiari a carico.

Per iscriverti:

  • recati presso un Ufficio Postale, richiedi un bollettino postale vuoto e compilalo prestando attenzione ai seguenti punti:
    • il bollettino deve essere intestato a: Amministrazione PT.C.S.S.N. Regione Emilia-Romagna – c/c n° 569400;
    • devi indicare l’anno di riferimento per l’iscrizione al SSN, ad esempio: Iscrizione volontaria per studenti 2021;
    • se vuoi iscriverti per due anni consecutivi (ad esempio 2021 e 2022), per ogni anno devi compilare e pagare un bollettino diverso;
  • paga la quota annuale di 149,77 euro per ciascun anno di iscrizione al SSN all’Ufficio Postale e conserva le ricevute di pagamento;
  • fai una copia delle ricevute di pagamento e allegale alla tua domanda di primo rilascio o di rinnovo del permesso di soggiorno;
  • dopo aver inviato la domanda di permesso di soggiorno, recati il più presto possibile a un ufficio dell’AUSL con servizio CUP-Anagrafe Sanitaria e porta con te:
    • le ricevute di pagamento di 149,77 euro;
    • la ricevuta dell’invio della richiesta del permesso di soggiorno (o il permesso di soggiorno se già ottenuto);
    • il tuo passaporto.

Al CUP ti sarà chiesto di scegliere un medico di base e verrà attivata la tua copertura sanitaria. Verifica sempre la data di fine copertura.

Attenzione: il solo pagamento non implica l’attivazione della copertura! Devi completare l’iscrizione presso un ufficio dell’AUSL e scegliere un medico di base.

A cosa dà diritto l’iscrizione al SSN.

Consulta l’elenco degli Sportelli Unici Distrettuali di Bologna, e della Romagna (province di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini).