MO.RE.FARMING

Il progetto MO.RE.FARMING intende sviluppare una piattaforma di raccolta e gestione dati territoriali e aziendali, per fornire all’utente (tecnico o agricoltore) informazioni di supporto al processo decisionale e promuovere tecniche di coltivazione più sostenibili, quale la gestione-sito specifica (precision farming). Ai risultati del progetto e ai possibili ulteriori sviluppi di carattere industriale hanno dichiarato il proprio interesse un’impresa specializzata nell’installazione di reti di sensori wireless per il monitoraggio agro-ambientale, un’impresa applicata all’impiego di droni in agricoltura e due società informatiche di servizi avanzati per il territorio o l’impresa agricola.
Per raggiungere questo obiettivo il progetto si propone di mettere a punto modalità innovative di monitoraggio dello status del suolo e della pianta (sensoristica in situ) e della loro variabilità spaziale (telerilevamento satellitare, utilizzo di droni). Inoltre intende organizzare all’interno di un collettore informatico, dati funzionali al supporto decisionale (agronomici, meteoclimatici, fitopatologici, ecc.) provenienti da diverse fonti pubbliche e private e finora quasi mai dialoganti oppure offerti in modalità separata e non integrata.
MO.RE.FARMING prevede una fase di laboratorio in cui sarà messa a punto un prototipo di centralina in grado di collezionare ed elaborare dati provenienti da telecamere e da una rete di sensori e sviluppato un agro-database spettrale tramite dati telerilevati per valutare il grado di variabilità delle condizioni vegetative nei singoli appezzamenti e predisporre mappe di prescrizione finalizzate a un approccio di precision farming. Nella fase di campo si valuterà l’operatività della sensoristica in diverse condizioni colturali e fitopatologiche e si metteranno a punto tecniche sostenibili sito-specifiche per la restituzione idrica e la fertilizzazione azotata su colture target quali mais e pomodoro da industria.

Responsabile scientifico: 
Renato Canestrale

Coordinatore: 
CRPV LAB

Partner Unibo:
Matteo Golfarelli - CIRI Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione

Altri Partner: 
CRAST-LAB
CITIMAP

Aziende Coinvolte:
Agronica Group srl
Onit Group srl
Winet srl
Aerodron srl

S3 di riferimento: 
Sistema agroalimentare

Contributo Regione Emilia-Romagna: 
855.110,00 euro

Durata del progetto in mesi: 
24

Data inizio: 01/04/2016
Data fine: 31/03/2018