HEGOS

Nuove pompe di calore per l’Harvesting EnerGeticO in Smart buildings

Il progetto HEGOS intende studiare una nuova generazione di impianti di climatizzazione basati sull'utilizzo di pompe di calore invertibili che operino secondo un approccio integrato di harvesting energetico multi-sorgente.
Verrà messa a punto una innovativa pompa di calore invertibile elettrica e un kit di trasformazione da applicare a pompe di calore esistenti, in grado di valorizzare anche contemporaneamente serbatoi termici complementari come aria, acqua, terreno, reflui termici e sistemi fognaturi. L'obiettivo è di massimizzare le prestazioni d'impianto, sia in riscaldamento che in raffrescamento, ridurre i costi di gestione e aumentare la quota di energia rinnovabile utilizzata.
L'utilizzo di una combinazione di serbatoi termici esterni, caratterizzati da livelli termici differenti e da una diversa stabilità stagionale, al posto di un unico serbatoio, consente infatti di utilizzare al meglio le diverse fonti e ridurre significativamente il ricorso al sovradimensionamento degli scambiatori che operano con l'ambiente esterno. Il progetto HEGOS propone inoltre l'alimentazione del sistema tramite impianti fotovoltaici innovativi a celle solari a colorante (DSSC).
Durante la fase di ricerca industriale, il progetto prevede il coinvolgimento di una azienda emiliana produttrice di pompe di calore (Galletti) per la messa a punto di un prototipo di pompa di calore dual-source. Per la fase di sviluppo sperimentale del kit di trasformazione per le pompe di calore esistenti, il progetto coinvolgerà una azienda che progetta e installa impianti a pompa di calore (Geonet).
In sintesi, la ricerca industriale è quindi finalizzata alla realizzazione di una pompa di calore e di un kit equivalente per sistemi già esistenti, per la valorizzazione di differenti serbatoi termici attuata da un sistema di controllo generale dedicato, nonché all'integrazione di un sistema fotovoltaico con convertitori ad alta efficienza.

Responsabile scientifico: 
Giorgio Pagliarini

Coordinatore: 
CIDEA

Partner Unibo:
Gian Luca Morini - CIRI Edilizia e Costruzioni

Altri Partner: 
TekneHub
EN&TECH
CNA INNOVAZIONE

Aziende Coinvolte:
Galletti
GEO-NET

S3 di riferimento: 
Sistema dell'edilizia

Contributo Regione Emilia-Romagna: 
597.193,8 euro

Durata del progetto in mesi: 
24

Data inizio: 01/04/2016
Data fine: 31/03/2018