iENTRANCE@ENL: Infrastructure for ENergy TRAnsition aNd Circular Economy @EuroNanoLab

Il progetto mira a realizzare la prima Infrastruttura Tecnologica di Ricerca in Italia, dedicata alla ricerca sulla transizione energetica.

Materiale nanostrutturato_307x238Area di intervento PNRR: Missione 4 - Istruzione e Ricerca

Componente: 2 - Dalla ricerca all’impresa

Investimento: 3.1 - Fondo per la realizzazione di un sistema integrato di infrastrutture di ricerca e innovazione

Durata: il progetto terminerà in data 4/30/2025

Quota di finanziamento totale del progetto: € 75.165.078

Proponente: Consiglio Nazionale delle Ricerche

Per mitigare l'impatto ambientale della produzione, dello stoccaggio, della distribuzione e dell'uso dell'energia

Gli obiettivi del progetto sono:

  • fornire accesso a strutture di ricerca per nanomateriali ad alta efficienza energetica
  • sviluppare processi e dispositivi per la produzione e lo stoccaggio di energia verde
  • caratterizzare con precisione materiali in micro e nanoscala per ottimizzare le prestazioni energetiche
  • implementare tecnologie avanzate per la realizzazione di dispositivi e sistemi energetici innovativi
  • promuovere la ricerca per contribuire alla sostenibilità ambientale

Struttura del progetto e partecipazione

Composizione del Consorzio

  • Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
  • Politecnico di Torino
  • Università di Roma “La Sapienza”
  • Università di Roma Tor Vergata
  • Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica

Ambiti del progetto 

Il progetto si focalizza sulle seguenti aree tematiche:

  • Nanomateriali per l'energia;
  • Processi per la produzione e la trasformazione dei materiali in dispositivi per la produzione, lo stoccaggio e la gestione di energia verde;
  • Sistemi a micro e nanoscala e tecniche sperimentali multiscale per la caratterizzazione funzionale, strutturale e meccanica dei materiali e dei dispositivi;
  • Tecnologie per la realizzazione di dispositivi e sistemi.

Le persone dell'Università di Bologna

Referente scientifico 

 Prof. Loris Giorgini 

Dipartimenti coinvolti  

  • Dipartimento di Fisica e Astronomia "Augusto Righi" — DIFA
  • Dipartimento di Chimica "Giacomo Ciamician" — CHIM
  • Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari" — CHIMIND
  • Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie — FaBiT

Le attività di ricerca dell'Università di Bologna:

L’Università di Bologna, in questo progetto, lavora in partnership con il Centro Nazionale delle Ricerche, il Politecnico di Torino, l’Università di Roma e l’Università di Roma Tre. Le attività si concentreranno sullo studio strutturato e funzionale delle interazioni di materiali e dispositivi. 
Verranno utilizzate tecnologie avanzate di microfabbricazione e integrazione dei dispositivi, per consentire attività in situ e in operando, ovvero all'interno del loro ambiente di utilizzo e durante il loro funzionamento effettivo. 

Scopri di più