Decadenza degli studi

La decadenza comporta la perdita della condizione di studente e l'impossibilità di proseguire la carriera universitaria.

A seguito della modifica del Regolamento degli Studenti sono state modificate le regole della decadenza. Decadi dalla qualità di studente se non sostieni esami o valutazioni finali di profitto con qualunque esito (compreso respinto o rifiutato) per otto anni accademici consecutivi all’anno dell’ultimo esame o a quello di ultima iscrizione in corso, se più favorevole.

Non decadi se sei in debito della sola prova finale qualunque sia l’ordinamento didattico del corso di iscrizione.

Il calcolo degli gli otto anni accademici sono computati dall’a.a. 2020/21 compreso e questa regola si applica anche agli studenti che, secondo le regole previgenti, sarebbero decaduti al 31 marzo 2021.

Per il calcolo della decadenza ricorda che:

  • l’anno accademico termina il 31 marzo dell’anno successivo a quello di iscrizione;
  • se interrompi gli studi, gli anni di interruzione valgono come anni di fuori corso;
  • gli anni di iscrizione in qualità di ripetente sono equivalenti all’iscrizione fuori corso;
  • gli anni di sospensione (nei casi previsti dell'art.17 del Regolamento studenti), non sono computati ai fini della decadenza;
  • il pagamento delle tasse non fa venire meno i termini per la decadenza.

Al verificarsi delle condizioni indicate sarai inserito nello stato di decadenza senza necessità di preventiva comunicazione.

Se sei uno studente con invalidità civile pari o superiore al 66%, oppure in possesso dei benefici di cui alla Legge 104/1992 oppure con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA) puoi chiedere che siano deliberati specifici termini di decadenza indipendentemente dall’anno di immatricolazione. Compila il modulo di domanda [.pdf 637 KB] in ogni sua parte, firmalo e presentalo in segreteria studenti nell’ultimo anno antecedente il termine presunto di decadenza ed almeno un mese prima (febbraio). La richiesta sarà valutata da una apposita Commissione, eventualmente anche attraverso un colloquio.

Cosa puoi fare se sei decaduto

Se sei decaduto ed intendi avviare una nuova carriera universitaria presso l’Università di Bologna, sei obbligato a iscriverti nuovamente al primo anno di corso. Puoi però richiedere che i crediti già acquisiti siano valutati dal Consiglio di corso di studi ai fini di un possibile riconoscimento, parziale o totale. Alla pagina Abbreviazione di corso trovi tutte le indicazioni.

Riferimenti normativi

La decadenza dagli studi è disciplinata dall'articolo 19 del Regolamento Studenti dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.