96376 - FILOSOFIA ED ESTETICA DELLA MUSICA. ISTITUZIONI (1) (A-L)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Istruzione di qualità Città e comunità sostenibili Consumo e produzione responsabili

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: conosce sul piano generale i problemi e le sfide che la musica, intesa come scienza e come arte, come forma astratta e insieme come potenziale veicolo di significato, ha posto nel corso della sua storia al pensiero filosofico occidentale; conosce alcuni concetti e periodi di fondamentale importanza nella storia dell’estetica musicale; impara a collocare nel tempo e nello spazio alcuni dei problemi cruciali per la disciplina.

Contenuti

Musica e suoni nel mondo contemporaneo: uno sguardo filosofico

Il corso intende sensibilizzare gli studenti nei confronti dell’uso della musica nella società contemporanea e delle valenze culturali del concetto di musica. In una prima parte del corso verranno introdotti i concetti di ‘estetizzazione del mondo’, ‘capitalismo estetico’ (Gernot Böhme) e di ‘estetica quotidiana’ (Yuriko Saito). Nella seconda parte cercheremo di capire se e come questi concetti - elaborati in ambito estetico filosofico - possono trovare riscontro/applicazione nel campo della musica, in questo caso avvalendoci in particolare di teorie sviluppate dall’etnomusicologo Thomas Turino, dei sound studies e delle riflessioni sul concetto di paesaggio sonoro.

L’obiettivo è quello di sviluppare un’attenzione critica nei confronti di fenomeni che riguardano la vita di ogni giorno (con particolare attenzione per i fenomeni sonori) e che, nella loro pervasività, possono apparire scontati al punto da non essere nemmeno notati.

Testi/Bibliografia

  1. Elisabetta di Stefano, Che cos’è l’estetica quotidiana? (Carocci 2017, 2019)
  2. Paesaggi sonori. Musica, voci, rumori: l’universo dell’ascolto, a cura di Michael Bull e Les Back, Milano, il Saggiatore, 2008, pp. 195-247 (Parte Quarta: Suoni della città).
  3. Elementi per un’estetica del contemporaneo, a cura di G. Matteucci, pp. 5-21 (introduzione); pp. 39-53 (Piacere, Autonomia); pp. 82-95 (Opera, Artista); pp. 123-129 (Suono); pp. 164-179 (Spazi di consumo, Tempo libero) [disponibile a libero accesso agli utenti Unibo tra le risorse AlmaRE]
  4. Barry Truaux, “Modelli e strategie per il design acustico”, in A. Mayr, Musica e suoni dell’ambiente, Bologna, CLUEB, 2001, pp. 27-40 [disponibile a libero accesso agli utenti Unibo tra le risorse AlmaRE]
  5. Materiali caricati dalla docente sulla piattaforma Virtuale (che riguarderanno i concetti esposti a lezione).

Metodi didattici

Lezioni frontali, discussione, lavori a gruppi

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame si svolgerà in modalità scritta in presenza. Lo studente avrà due ore di tempo per rispondere a tre quesiti aperti, riguardanti i testi e i materiali in bibliografia d'esame.

Strumenti a supporto della didattica

Audio, video, materiali caricati su Virtuale

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Maria Semi