31308 - LINGUA E LINGUISTICA TEDESCA 3

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede una conoscenza approfondita del metalinguaggio e di diversi aspetti di un modello descrittivo-analitico della lingua tedesca ed è competente in tutte le abilità comunicative al livello B2 dei parametri fissati dal Consiglio d'Europa.

Contenuti

Il corso "Lingua e Linguistica Tedesca 3" prevede le seguenti attività formative, la cui frequenza è vivamente consigliata:
1. -30 ore di lezioni frontali di metalinguistica, svolte dalla titolare dell'insegnamento durante il 1° semestre


2. - Esercitazioni di lingua tenute dai collaboratori ed esperti linguistici durante tutto l'anno accademico (CEL responsabile per il 3° anno è la Dott.ssa Nissen

I 9 cfu di Lingua e Linguistica Tedesca 3 sono indivisibili e saranno accreditati solo dopo il superamento di tutte le prove previste sia per le lezioni frontali sia per le esercitazioni (vedi anche sotto).

Si avvisano gli studenti che tutti gli studenti devono sostenere tutte le prove parziali indipendentemente dal loro livello di competenza eventualmente certificato da certificazioni esterne. Sono esentati dalle prove delle esercitazioni esclusivamente gli studenti di madrelingua tedesca o studenti in possesso di un diploma di maturità in lingua tedesca.

 
1. Lezioni frontali

Il corso delle lezioni frontali si propone di fornire concetti di base della descrizione sociolinguistica del tedesco contemporaneo. Gli studenti conosceranno la dimensione della diffusione del tedesco nel mondo, sia come lingua ufficiale che minoritaria; in seguito, il concetto base della riflessione, il tedesco come lingua pluricentrica, sarà introdotto e approfondito tramite esempi audio-visivo e testuali. Partendo da queste nozioni gli studenti 1) sapranno individuare sulla base di esemplificazione multimodale la lingua standard da quella di uso comune (Umgangssprache) sia come varietà diafasica sia come variazione diatopica sub-standard; 2) sapranno distinguere alcuni tratti linguistici (fonetici, morfo-sintattici e lessicali) di queste varietà; 3) tramite vari tipi di fonti (varie forme di testualità, anche tabelle, testi giornalistici) saranno introdotti in un’analisi correlata di dati per interpretare le situazioni sociolinguistiche nel loro complesso.

2. Esercitazioni di lingua
Le esercitazioni di lingua hanno come finalità lo sviluppo delle competenze pratico-strumentali chiamate anche abilità comunicative . Il fondamento didattico e metodologico delle esercitazioni è costituito dal Quadro Comune di Riferimento per le lingue (QCR). Le esercitazioni di lingua tedesca tengono conto dei diversi livelli di competenza degli studenti all'inizio dell'anno di studio. Quelle del terzo anno sono impostate in modo da permettere agli studenti di raggiungere un livello di competenza minimo di B2.

Suddivisione gruppi delle esercitazioni Lingua e Linguistica tedesca 3
3° anno:
Gruppo A: Dott.ssa NISSEN (A – L)
Gruppo B: N.N. (M – Z)
Gruppo C: Dott. DE MARTINO: Il corso partirà dal livello di competenza B2+, allo scopo di offrire anche a studenti con conoscenze molto avanzate (ingresso all'università con preconoscenze a livello B1 o superiore, oppure soggiorno Erasmus in paesi di lingua tedesca) la possibilità di mantenere e approfondire le proprie competenze pratico- strumentali della lingua.

Le esercitazioni di lingua tedesca del terzo anno prevedono il raggiungimento delle seguenti competenze: Produzione orale: Lo studente è in grado di produrre descrizioni ed esposizioni chiare e ben strutturate, mettendo opportunamente in evidenza gli aspetti più rilevanti e sostenendoli con particolari pertinenti. Comprensione orale: Lo studente è in grado di comprendere ciò che viene detto in lingua standard, dal vivo o registrato, su argomenti sia familiari sia non familiari che si affrontano normalmente nella vita quotidiana, nei rapporti sociali, nello studio e sul lavoro. Produzione scritta: Lo studente è in grado di scrivere testi chiari e articolati su diversi argomenti che si riferiscano al suo campo d'interesse, valutando informazioni e argomentazioni tratte da diverse fonti e sintetizzandole. Comprensione di un testo scritto: Lo studente è in grado di leggere in modo ampiamente autonomo, adattando stile e velocità di lettura ai differenti testi e scopi e usando in modo selettivo i testi di riferimento e consultazione. Possiede inoltre un patrimonio lessicale ampio che attiva nella lettura, ma può incontrare difficoltà con espressioni idiomatiche poco frequenti.

Testi/Bibliografia

Lezioni frontali

Bibliografia di base:
"Das Deutsche aus plurizentrischer Perspektive" – Dispensa a cura di E.-M. Thüne e Simona Leonardi. 2022

Testi di appoggio

1) "Aspekte der des deutschen Wortschatzes" kap. 1

2) Ammon, Ulrich / Bickel, Hans & Lenz, Alexandra Nicole. 2016. Variantenwörterbuch des Deutschen, Berlin/München/Boston: De Gruyter, pag. scelte

3) Ammon, Ulrich. 2015. Die Stellung der deutschen Sprache in der Welt. Berlin/München/Boston: De Gruyter, pag. scelte

Tutti i testi si trovano on-line su Virtuale

Videos scelti del MOOC "Il tedesco in prospettiva pluricentrica" sulla piattaforma https://www.federica.eu

siti web da consultare:
• Atlas zur Aussprache des deutschen Gebrauchsstandards (AADG) <http://prowiki.ids-mannheim.de/bin/view/AADG/>
• Atlas zur deutschen Alltagssprache (AdA) <http://www.atlas-alltagssprache.de>
• Variantengrammatik des Standarddeutschen http://mediawiki.ids-mannheim.de/VarGra/index.php/Start

Esercitazioni di lingua Si adottano testi redatti secondo le direttive del QCR e rivolti, per quel che riguarda contenuti e metodologia, a studenti universitari. I testi vengono proposti tenendo conto del livello di competenza pratico-strumentale degli studenti. I riferimenti bibliografici esatti potranno pertanto essere comunicati solo dopo aver verificato le preconoscenze linguistiche degli studenti e averli suddivisi nei rispettivi gruppi di apprendimento a seconda del livello attestato (v. Metodi didattici/Modulo delle esercitazioni).

Metodi didattici

Lezioni frontali:

L'insegnamento partecipa al progetto di innovazione didattica dell'Ateneo e si svolgerà in tre tipi di incontri:

lezioni frontali

didattica a distanza in modalità blended

attività seminariali


Esercitazioni di lingua
Le esercitazioni di lingua tedesca hanno un'impostazione interattiva. Per favorire e stimolare la partecipazione attiva degli studenti, è prevista la formazione di tre gruppi. Uno di questi partirà dal livello di competenza B2+, allo scopo di offrire anche a studenti con conoscenze molto avanzate (ingresso all'università con preconoscenze a livello B1 o superiore, oppure soggiorno Erasmus in Paesi di lingua tedesca) la possibilità di mantenere e approfondire le proprie competenze pratico-strumentali della lingua.



Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Partendo dal presupposto che nella sessione estiva 2023 gli esami saranno svolti in presenza le modalità saranno le seguenti:

Lezioni frontali
La verifica delle conoscenze e abilità acquisite prevede un esame scritto alla fine delle lezioni frontali (durata 75 minuti). Sarà composto da domande in lingua tedesca di vario tipo: a scelta multipla, domande semi-aperte e domande aperte, per quest'ultimi ci si aspetta una produzione scritta adeguata e concisa in lingua tedesca. Per la valutazione finale vengono presi in considerazioni la completezza e la correttezza dei contenuti acquisiti, la capacità di espressione ( la coerenza e coesione a livello testuale). Un prototipo dell'esame sarà disponibile in Virtuale.

Esercitazioni di lingua

Le verifiche sono uguali per studenti frequentanti e non frequentanti. Le esercitazioni prevedono una verifica scritta ed una orale. Il superamento della verifica scritta è la condizione per accedere a quella orale.

La verifica scritta (75 minuti) consiste in due parti:

Prima parte ("Grammatik und Wortschatz"): 30 domande, ognuna delle quali con una parte mancante. Lo studente deve completare le parti mancanti (contrassegnate o da lacune o da trattini che sostituiscono le lettere mancanti) o scegliere la soluzione giusta dalle 4 alternative proposte (solo una delle alternative è corretta). Ha 30 minuti di tempo. Le domande accertano la competenza grammaticale e la padronanza lessicale.

La seconda parte ("Textproduktion") consiste nella produzione di un testo argomentativo ("Stellungnahme") su uno dei due argomenti proposti. Lo studente ha 45 minuti di tempo. L'uso del dizionario non è consentito. Nella valutazione si tiene conto dei seguenti criteri: adeguatezza lessicale, correttezza grammaticale, coerenza testuale e adeguatezza pragmatica.

N.B. Un esempio della prova scritta è a disposizione sulla piattaforma "Virtuale" (virtuale.unibo.it ).

La verifica orale consiste in un colloquio di circa 15 min. Lo studente deve aver preparato un argomento a scelta tratto da uno dei libri di testo usati durante le esercitazioni, e presentare durante la verifica un Reader con tre articoli (esclusi testi tratti dai libri di testo e testi da Wikipedia), tre statistiche/tabelle e tre fotografie che riguardino l'argomento scelto. Nella valutazione si tiene conto dei seguenti criteri: adeguatezza lessicale, correttezza grammaticale, correttezza fonetica, fluidità espositiva e capacità di utilizzare strategie adatte a superare problemi comunicativi.

Ulteriori informazioni si possono trovare qui:

https://lettoratonissen.wordpress.com/responsabile-3-anno-esercitazioni-di-lingua-e-linguistica-tedesca/

Il voto finale del corso "Lingua e Linguistica Tedesca 3" e la media fra il voto delle lezioni frontali e il voto delle esercitazioni.

Non ci sono vincoli di propedeuticità tra le verifiche delle due parti dell'insegnamento (corso di linguistica e esercitazioni di lingua). Le varie prove possono dunque essere sostenute in sessioni diverse e nell'ordine che si sceglie. Quando superata, la singola prova rimane valida per tre sessioni oltre a quella in cui è stata sostenuta.
L'iscrizione agli esami avviene mediante le apposite liste d'iscrizione online (Alma Esami).

Per chi affronta l’esame del III anno da laureando/a, valgono le stesse regole che valgono per tutti gli altri studenti. Se la prova d’esame non raggiunge la sufficienza, occorre rifarla nella sessione successiva. Non sono previste deroghe di alcun tipo.

Strumenti a supporto della didattica

lettura dei brani di riferimento

video

presentazioni power point

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Eva-Maria Christina Charlotte Thune