90244 - FORME DEL TESTO POETICO (1) (LM)

Scheda insegnamento

  • Docente Francesco Carbognin

  • Crediti formativi 6

  • SSD L-FIL-LET/11

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea Magistrale in Italianistica, culture letterarie europee, scienze linguistiche (cod. 9220)

  • Risorse didattiche su Virtuale

  • Orario delle lezioni dal 09/11/2022 al 16/12/2022

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Parità di genere Lotta contro il cambiamento climatico La vita sulla terra

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente di questo corso viene introdotto ai fondamenti dell'analisi del testo poetico - metro, ritmo, intonazione, storia delle forme - in una prospettiva comparata, ed è in grado di applicarli nello studio di testi e di autori appartenenti a diverse tradizioni e culture linguistiche.

Contenuti

Argomento del corso:

Forme e funzioni dell'intertestualità nella poesia italiana del XX° secolo

 Il corso (30 h) intende:

1) illustrare la nozione di testo poetico inteso come luogo di intersezioni, sovrapposizioni e collisioni tra diversi testi, codici e discorsi implicanti orientamenti ideologici conflittuali;

2) analizzare e confrontare imitazioni, alterazioni e trasformazioni parodiche di alcuni elementi tematico-strutturali della poesia di Alcyone e di Myricae nel corso del Novecento, da Guido Gozzano a Dino Campana, da Giuseppe Ungaretti a Eugenio Montale, da Andrea Zanzotto ad Amelia Rosselli e i Novissimi.

 

Si consiglia vivamente di partecipare alla prima lezione, di carattere propedeutico, dedicata all'illustrazione dei testi in programma e delle modalità didattiche e di verifica (spiegate dettagliatamente in fondo alla pagina). Si invitano inoltre gli studenti ad accedere alla piattaforma Risorse didattiche su Virtuale prima dell'inizio del corso.

 

Ulteriori informazioni su corso, programma e modalità di verifica saranno fornite a lezione e a ricevimento (non via mail).

Testi/Bibliografia

Testi

A seguire si indicano le sole edizioni cui appartengono le poesie che saranno analizzate a lezione. L'elenco dettagliato e parte dei testi delle (circa 50) poesie da preparare in vista dell’esame sono depositati tra le Risorse didattiche su Virtuale.

Attenzione: gli studenti sono tenuti a preparare tutti i testi in programma di poeti del primo Novecento; riguardo al secondo Novecento, sceglieranno uno soltanto tra i poeti: Antonio Porta, Andrea Zanzotto, Amelia Rosselli.

  • Giovanni Pascoli, Myricae, a cura di G. Lavezzi, Milano, BUR, 2015.
  • Gabriele d’Annunzio, Alcyone, a cura di F. Roncoroni, Milano, Oscar Mondadori, 1995 (o altra edizione annotata).
  • Guido Gozzano, La signorina Felicita ovvero La Felicità, in ID., Poesie e prose, a cura di L. Lenzini, Milano, Feltrinelli, 2008.
  • Dino Campana, Canti Orfici, a cura di F. Ceragioli, Milano, Rizzoli, 2014; in alternativa, Canti Orfici e altre poesie, a cura di R. Martinoni, Torino, Einaudi, 2014.
  • Giuseppe Ungaretti, Il Porto Sepolto, a cura di C. Ossola, Venezia, Marsilio, 1990; in alternativa: G. Ungaretti, Il Porto Sepolto, in N. Lorenzini-S. Colangelo, Giuseppe Ungaretti, Le Monnier, 2012.
  • Eugenio Montale, Ossi di seppia, a cura di P. Cataldi e F. d’Amely, Milano, Mondadori, 2016; ID., Le occasioni, a cura di T. De Rogatis, Milano, Mondadori, 2011; ID., La bufera e altro, a cura di I. Campeggiani e N. Scaffai, Milano, Mondadori, 2019.
  • Andrea Zanzotto, Le poesie e prose scelte, a cura di S. Dal Bianco e G.M. Villalta, Milano, Mondadori, 1999; ID., Erratici. Disperse e altre poesie (1937-2011), a cura di F. Carbognin, Milano, Mondadori,  2021.
  • Amelia Rosselli, L'opera poetica, a cura di S. Giovannuzzi, con la collaborazione di F. Carbognin, C. Carpita, S. De March, G. Palli Baroni, E. Tandello, Milano, Mondadori, “I Meridiani”, 2012.
  • Antonio Porta, Poesie 1956-1988, Milano, Mondadori, 1989, pp. 179-195.

 

Studi

Alcuni degli studi a seguire (*) sono disponibili nello spazio dedicato al materiale didattico.

Sul concetto di “mito”

  • Roland Barthes, Il mito, oggi, in ID., Miti d’oggi, Torino, Einaudi, 1994, pp. 191-238 (*).

Sulla nozione di "intertestualità"

  • Andrea Bernardelli, Il concetto di intertestualità, in ID. (a cura di), La rete intertestuale. Percorsi tra testi, discorsi e immagini, Morlacchi, 2010 (*).
  • Michail Bachtin, La parola nel romanzo, in ID., Estetica e romanzo, Torino, Einaudi, 2001, pp. 67-230 (lettura non obbligatoria, consigliata soprattutto ai non frequentanti).

Poetiche e ideologie

  • Walter Benjamin, Di alcuni motivi in Baudelaire, in ID., Angelus Novus. Saggi e Frammenti, Torino, Einaudi, 1962 (o ristampe), pp. 89-144 (*).
  • Le voci Dino Campana, Guido Gozzano, Giuseppe Ungaretti, Eugenio Montale, Andrea Zanzotto, Amelia Rosselli in Poeti italiani del Novecento, a cura di P.V. Mengaldo, Milano, Oscar Grandi Classici Mondadori, 2003.
  • Guido Guglielmi, Interpretazione di Ungaretti, Bologna, Il Mulino, 1989 (solo il capitolo 1) (*).
  • Luigi Blasucci, Percorso di un tema montaliano: il tempo, in ID., Gli oggetti di Montale, Il Mulino, Bologna 2002, pp. 87-111 (*).
  • Francesco Carbognin, Linguaggio (1956 – 1969), in N. Lorenzini – S. Colangelo [a cura di], Poesia e Storia, Milano, Bruno Mondadori, 2013, pp. 195-239 (*).
  • Umberto Eco, Del modo di formare come impegno sulla realtà, in ID., Opera aperta. Forma e indeterminazione nelle poetiche contemporanee, Milano, Bompiani, 2000, pp. 235-290 (*).
  • Alfredo Giuliani (a cura di), I Novissimi. Poesie per gli anni ’60, Torino, Einaudi, 2003 (*).
  • Andrea Zanzotto, i saggi L’inno nel fango, Testimonianza, I «Novissimi», in ID., Scritti sulla letteratura, a cura di G.M. Villalta, Milano, Mondadori, 2001, vol. I, pp. 15-20 e pp. 87-98; vol. II, pp. 24-29 (*).
  • Niva Lorenzini, Postfazione, in A. Porta, Poesie 1956-1988, Milano, Mondadori, 1989, pp. 179-195 (*).
  • Francesco Carbognin, Variazioni Belliche, in A. Rosselli, L'opera poetica, a cura di S. Giovannuzzi, con la collaborazione di F. Carbognin, C. Carpita, S. De March, G. Palli Baroni, E. Tandello, Milano, Mondadori, “I Meridiani”, 2012, pp. 1292-1310 (*).

 

Nota Bene

In Risorse didattiche su Virtuale saranno inserite pagine di saggi critici cui si farà riferimento nel corso delle lezioni. Tali materiali sono parte integrante del programma d'esame e la conoscenza di essi è obbligatoria, anche per gli studenti non frequentanti.

 

Studenti non frequentanti

Programma e modalità di verifica sono gli stessi per studenti frequentanti e non frequentanti.

 

Studenti internazionali

Gli studenti internazionali prepareranno un programma ridotto, da concordarsi con il docente negli appositi orari di ricevimento.

Metodi didattici

Lezioni frontali (tenute esclusivamente in presenza) e dibattiti con gli studenti circa gli argomenti del corso.

 

Orario e sede delle lezioni

mercoledì, ore 13.00-15.00
Aula A, Via Zamboni 34

giovedì, ore 13.00-15.00
Aula A, Via Zamboni 34

venerdì, ore 13.00-15.00
Aula A, Via Zamboni 34

 

Inizio delle lezioni

mercoledì 9 novembre 2022
(II periodo)

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame consiste in un colloquio orale volto a indagare le competenze argomentative e elaborative dello studente, in relazione ai problemi teorici e ai testi poetici analizzati nel corso delle lezioni. Allo studente sarà primariamente chiesto di leggere e commentare i testi poetici in programma, di cui dovrà individuare e descrivere le principali figure metriche e retorico-sintattiche.

Una valutazione di eccellenza (da 27/30 a 30/30, con eventuale aggiunta della lode) va agli studenti che mostrano piena padronanza delle risorse tecniche, teoriche e storico-letterarie utili all’analisi e al commento del testo poetico, svolgendo senza difficoltà collegamenti tra i singoli aspetti del corso, affrontando correttamente le caratteristiche dei testi e mostrando di saper usare una corretta terminologia; una valutazione media (da 23/30 a 26/30) agli studenti che rivelino lacune in uno o più argomenti o esercizi di analisi; una valutazione bassa (da 18/30 a 22/30) a coloro che mostrino significative lacune in uno o più argomenti o esercizi, o che manifestino improprietà nell'applicazione delle nozioni e nell'analisi degli esempi. Una valutazione insufficiente è infine riservata a coloro che non siano in grado di orientarsi nelle generalità della materia, di distinguere i diversi dispositivi formali dei testi proposti, oppure di usare con proprietà il linguaggio tecnico dell’analisi del testo poetico.

Strumenti a supporto della didattica

PC, videoproiettore, lavagna luminosa, slides, scansioni digitali di immagini, testi poetici e saggi critici.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Francesco Carbognin