29424 - SEMINARI (1) (LM) (G.C)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

I Seminari di filosofia si propongono come obiettivi formativi quelli specifici della didattica seminariale: (1) addestrare gli studenti all’argomentazione filosofica sollecitando discussioni sui temi e sui testi, anche in lingua originale, presentati in incontri con studiosi italiani e stranieri; (2) ampliare e approfondire le conoscenze filosofiche attraverso la partecipazione a conferenze tenute da specialisti dei vari ambiti del sapere filosofico; (3) confrontare i diversi approcci metodologici alla filosofia a completamento dell'insegnamento curriculare.

Contenuti

Il seminario propone un percorso di riflessione dal titolo “Sulla giustizia. Vecchie e nuove sfide al diritto”.

Se, da un lato, i diversi modi di interpretare il rapporto tra diritto e giustizia stanno da sempre alla base delle differenti prospettive giusfilosofiche, dall’altro lato le sfide che il tempo presente è chiamato ad affrontare conducono la filosofia a interrogarsi sulle nuove articolazioni di un vecchio problema.
Dalla dimensione sociale alla sfera sovranazionale, dai problemi ambientali sino a quelli posti dalla computazione algoritmica e dalle intelligenze artificiali, dal rapporto che la giustizia intrattiene con amicizia, fiducia, equità, potere, vulnerabilità, cura, sino alle relazioni tra i sessi e ai profili specifici posti dal costituzionalismo e dal neoliberalismo, la riflessione, sempre condotta e introdotta dalla docente, si avvarrà anche del contributo di relatori esperti italiani e stranieri.


Testi/Bibliografia

La bibliografia di approfondimento sarà indicata dalla docente nel corso delle lezioni.

Metodi didattici

L’insegnamento sarà erogato mediante 15 lezioni di carattere seminariale. Durante ciascuna lezione sarà previsto un momento di confronto e dibattito, durante il quale gli studenti saranno invitati a partecipare attivamente.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Gli studenti frequentanti dovranno redigere una relazione scritta su un tema a scelta tra quelli trattati durante il seminario. Modalità e dettagli relativi alla redazione dell’elaborato saranno precisati dalla docente nel corso della prima lezione. Il giudizio sulla relazione sarà integrato da una valutazione complessiva sulla partecipazione attiva dello studente alle lezioni.

Gli studenti non frequentanti sosterranno un colloquio orale con la docente, dopo aver concordato con lei una bibliografia di riferimento.

Per tutti gli studenti, la valutazione positiva comporterà una idoneità, che sarà rilasciata sulla base dei seguenti criteri di verifica: 1. conoscenza e capacità di comprensione dei temi trattati, a partire da alcuni nessi che riguardano il rapporto tra diritto e giustizia; 2. capacità di applicare le conoscenze, attraverso la disamina di tematiche specifiche a scelta dello studente; 3. autonomia del giudizio, ovvero capacità di rielaborare le informazioni in maniera autonoma e personale; 4. abilità comunicative, a partire dalla capacità di comunicare idee e problemi con proprietà di linguaggio e buone procedure di articolazione del pensiero; 5. capacità di apprendimento, ovvero corretta acquisizione di strumenti e capacità di giudizio critico sopra problemi complessi.


Strumenti a supporto della didattica

Eventuali strumenti di supporto saranno comunicati dalla docente nel corso del seminario.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Serena Vantin