87123 - DIDATTICA DEL DIRITTO

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

L’obiettivo del corso è quello di offrire allo studente gli strumenti principali e le metodologie essenziali, sia di carattere contenutistico sia di carattere didattico-educativo, per l’insegnamento delle scienze giuridiche nel contesto reale di apprendimento. Il corso prevede una fase teorica di conoscenza e analisi del linguaggio e del ragionamento giuridico richiesti per sviluppare un curriculum di formazione e istruzione in materie giuridiche, cui seguono approfondimenti laboratoriali finalizzati a presentare, nel quadro delle specifiche competenze dell’insegnamento di discipline giuridiche, i percorsi e le strategie per costruire una concreta attività didattica, attraverso l’ausilio delle tecnologie digitali nella ricerca e predisposizione di materiali e strumenti operativi da utilizzare nella pratica didattica.

Contenuti

Il corso si articolerà in due moduli.

Il Modulo 1 tratterà dei principali metodi educativi applicabili all'insegnamento del diritto, con particolare riferimento anche alle sue implicazioni civiche ed educative.

Si tratteranno i seguenti temi:

  • elementi di pedagogia (principali autori e paradigmi);
  • elementi di didattica e di didattica speciale (modelli di progettazione didattica; didattica inclusiva e multiculturale);
  • analisi delle metodologie per la didattica del diritto (lezione, problem solving, cooperative learning, ecc.) e valutazione dell'utilizzo dei possibili formati didattici in relazione anche alla peculiarità e alle specifiche valenze formative del diritto;
  • elementi di docimologia nella didattica del diritto (specialmente in relazione alla valutazione del profitto, e dello stesso progetto didattico).

Il Modulo 2 tratterà delle tecnologie per la didattica del diritto, e in particolare affronterà i seguenti sotto-temi:

  • Storia e introduzione delle tecnologie per la didattica del diritto
  • e-learning e diritto
  • Serious games e diritto
  • Mappe concettuali e ontologiche per il diritto
  • Modellazione delle norme mediante computational thinking
  • Apps per l'apprendimento del diritto

Testi/Bibliografia

Ai fini dell'esame gli studenti frequentanti sono tenuti a preparare i materiali pubblicati sulla piattaforma virtuale del corso e inoltre

un capitolo a scelta del volume V. Marzocco, S. Zullo. Th. Casadei, La didattica del diritto. Metodi, strumenti e prospettive. Pacini Giuridica, 2019.

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a preparare i materiali pubblicati sulla piattaforma virtuale del corso e inoltre

l’intero volume V. Marzocco, S. Zullo. Th. Casadei, La didattica del diritto. Metodi, strumenti e prospettive. Pacini Giuridica, 2021 (o, se non reperibile, 2019).

Metodi didattici

In funzione degli obiettivi formativi del corso, alcune delle lezioni avranno carattere interattivo: a consolidamento delle spiegazioni, gli studenti saranno coinvolti in discussioni o esercitazioni laboratoriali riferite ai percorsi caratterizzanti le strategie di insegnamento e apprendimento del diritto.

Per poter frequentare in presenza le lezioni, gli studenti devono prenotarsi su https://presente.unibo.it [https://presente.unibo.it/], con cadenza bisettimanale. Come lo scorso anno, è confermata anche la possibilità di seguire le lezioni da remoto.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame finale consiste in una prova orale; avrà ad oggetto i temi trattati in entrambi i moduli, e consisterà complessivamente in 3-4 domande aperte vertenti su tutto il programma.

La valutazione della prova verrà effettuata tenendo in considerazione: la conoscenza dei temi e degli strumenti illustrati durante le lezioni e la capacità di impiegare tali strumenti per costruire una unità didattica di insegnamento in ambito giuridico.

Gradazione del voto finale

Preparazione su un numero molto limitato di argomenti; capacità di analisi che emergono solo con l’aiuto del docente; linguaggio complessivamente corretto → 18-19.
Preparazione su un numero limitato di argomenti; limitate capacità di analisi; linguaggio corretto → 20-24.
Preparazione su un numero ampio di argomenti; capacità critiche apprezzabili; padronanza della terminologia specifica → 25-29.
Preparazione esaustiva; capacità critiche al di sopra della media; piena padronanza della terminologia specifica; capacità di argomentazione autonoma → 30-30L.

Per gli studenti frequentanti sarà possibile, in alternativa, effettuare l’esame attraverso un test ed un’esercitazione sul primo modulo, e una prova pratica per il secondo. La durata del test scritto sarà di 40 minuti; il voto di questo test sarà determinato matematicamente dal numero di risposte corrette; il punteggio massimo ottenibile fornendo tutte le risposte esatte sarà pari a 30; durante la prova non è ammesso l'uso di libri di testo e appunti.
Il voto finale potrà arrivare fino a 30 e lode e sarà determinato bilanciando i risultati ottenuti nelle varie fasi dell'esame.

Strumenti a supporto della didattica

Si farà uso di slide powerpoint; a lezione verranno inoltre indicate eventuali letture e materiali integrativi per l’approfondimento individuale.

Gli studenti che per ragioni dipendenti da disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) necessitino di strumenti compensativi potranno comunicare al Docente le loro esigenze in modo da concordare l’adozione degli accorgimenti più opportuni.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Annalisa Verza

Consulta il sito web di Monica Palmirani