32616 - PHILOSOPHY OF LAW

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Parità di genere Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Students will be introduced to the critical study of the history of legal philosophy to the main parts of legal theory (such as the typology of norms and the interpretation, integration and systematization of the legal system), and to the main issues in contemporary legal philosophy.

Contenuti

N.B.: Per comprendere la struttura di questa guida, è importante comprendere la differenza tra l'insegnamento "Philosophy of Law", che è un insegnamento del 1° anno a Giurisprudenza, e l'insegnamento "Legal Philosophy and Sociology of Law", che è invece un insegnamento del Master Degree LEGS (Legal Studies) il quale mutua soltanto il primo modulo da "Philosophy of Law", aggiungendo poi un modulo su "Sociology of Law" tenuto dalla Prof.ssa Annalisa Verza.

____________________________________________________

PHILOSOPHY OF LAW 
(Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza): 

Il corso sarà diviso in due moduli.

Nel primo modulo (Concezioni del diritto), verranno esaminate le tre principali concezioni sviluppate dalla Filosofia del diritto – Giusnaturalismo, Positivismo giuridico, e Realismo giuridico – verranno presentate e discusse nelle loro implicazioni teoriche, anche alla luce di alcuni orientamenti contemporanei (analisi economica e diritto, critical legal theory, teorie femministe).

Nel secondo modulo (Hart:The Concept of Law), si discuterà il capolavoro di H.L.A. Hart, “Il concetto di diritto”, nonché il Postscript che ne è seguito, anche alla luce di alcuni dibattiti contemporanei che ne sono seguiti, in primo luogo il dibattito tra Hart e Dworkin, ma anche il dibattito sul positivismo inclusivo ed esclusivo (Raz sull'autorità, in particolare).

 

LEGAL PHILOSOPHY AND SOCIOLOGY OF LAW
(Laurea magistrale biennale LEGS - Legal Studies)

Il corso sarà diviso in due moduli.

Nel primo modulo (Filosofia e concezioni del diritto), che corrisponde interamente e mutua dal primo modulo di Philosophy of Law sopra riportato, verranno esaminate le tre principali concezioni sviluppate dalla Filosofia del diritto – Giusnaturalismo, Positivismo giuridico, e Realismo giuridico – verranno presentate e discusse nelle loro implicazioni teoriche, anche alla luce di alcuni orientamenti contemporanei (analisi economica e diritto, critical legal theory, teorie femministe).

Nel secondo modulo (Sociologia del diritto), verranno presentate le più importanti prospettive sociologico-giuridiche classiche e contemporanee. In particolare, si tratteranno la prospettiva durkheimiana, la prospettiva weberiana, la prospettiva marxista, la prospettiva conflittualista, la prospettiva struttural-funzionalista.

Testi/Bibliografia

PHILOSOPHY OF LAW
(Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Giurisprudenza)

1) Primo modulo (Concezioni del diritto):
Martin P. Golding and William A. Edmundson (eds.), The Blackwell Guide to the Philosophy of Law and Legal Theory, Oxford, Blackwell, 2005 (capitoli 1–6).

2) Secondo modulo (Hart: The Concept of Law):
H. L. A. Hart, The Concept of Law, 2nd ed., with a postscript edited by Penelope A. Bulloch and Joseph Raz, Oxford, Clarendon Press, 1994 (capitoli 1–7 ed il Postscript).

3) Per entrambi i moduli gli studenti potranno fare anche utile riferimento a S. Coyle, Modern Jurisprudence: A Philosophical Guide, 2nd edition, Hart Publishing, 2017. In questo caso non si tratta di lettura obbligatoria ma di ulteriore ed opzionale strumento di lavoro.

 

LEGAL PHILOSOPHY AND SOCIOLOGY OF LAW
(Laurea magistrale biennale LEGS - Legal Studies)

1) Primo modulo (Filosofia e concezioni del diritto):
Martin P. Golding and William A. Edmundson (eds.), The Blackwell Guide to the Philosophy of Law and Legal Theory, Oxford, Blackwell, 2005 (capitoli 1–6). 3) Gli studenti potranno fare anche utile riferimento a S. Coyle, Modern Jurisprudence: A Philosophical Guide, 2nd edition, Hart Publishing, 2017 (In quest'ultimo caso non si tratta di lettura obbligatoria ma di ulteriore ed opzionale strumento di lavoro).

2) Secondo modulo (Sociologia del diritto):
Javier Treviño, The Sociology of Law. Classical and Contemporary Perspectives, New York, Routledge, 2008, capp. 1, 4-8.

 

Studenti Erasmus

Trattandosi di un corso in inglese, non vi è alcun programma specifico per gli studenti Erasmus che intendono seguire il corso. Gli studenti Erasmus sono tenuti a studiare gli stessi testi degli altri studenti.

Studenti non frequentanti

Non vi sarà alcuna verifica formale di frequenza durante il corso. Tuttavia, essendo la materia e gli argomenti principali piuttosto complessi, la frequenza in classe è certamente utile per comprendere le problematiche e i temi principali. Gli studenti che non possano frequentare il corso dovrebbero comunque scaricare dal sito Virtuale connesso all'insegnamento il materiale di studio e le slides che i docenti potranno fornire durante le lezioni, e contattare i docenti per qualsiasi problema nel comprendere le problematiche e gli argomenti principali trattati nei testi.

Metodi didattici

Entrambi i corsi "Philosophy of Law" e "Legal Philosophy and Sociology of Law" si svolgeranno online, attraverso l'applicativo Microsoft Teams, in una modalità mista che prevederà una parte del corso tenuta in presenza + online, ed una esclusivamente online. Ulteriori dettagli sulle procedure specifiche riguardanti le modalità didattiche verranno incollati qui e sul sito docente all'inizio di settembre.

Il corso prevede il raggruppamento degli studenti in gruppi, per incoraggiare lo sviluppo di progetti di lavoro e discussione collettiva. Verranno utilizzate, oltre ovviamente a slides e materiali didattici integrativi che verranno pubblicati sul sito del corso su Virtuale, software per la ricostruzione delle argomentazioni filosofiche (https://www.rationaleonline.com) e software per la formulazione di test in modalità ludica competitiva (https://kahoot.com). In classe verranno utilizzati anche software per la costruzione di sondaggi online (ad esempio https://www.polleverywhere.com, o Wooclap).

Verrà organizzato, durante il corso, un reading group su un tema specifico di filosofia e teoria del diritto. Coloro che decideranno di partecipare potranno sostituire parti dei testi raccomandati concordate con il docente con i papers letti e discussi durante il reading group

Essendo i corsi in inglese, e poiché si cercherà, durante le lezioni, di ottenere un certo grado di feedback e discussione da parte degli studenti, gli studenti che intendono seguire le lezioni dovrebbero avere una conoscenza della lingua inglese ad un livello almeno comparabile con un A2.

Si tratta di insegnamenti del primo semestre. Gli studenti sono invitati a controllare sul sito www.giuri.unibo.it gli orari e (per la parte anche in presenza, per coloro che intendono partecipare) la locazione delle lezioni.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Sia nel caso di "Philosophy of Law" sia nel caso di "Legal Philosophy and Sociology of Law" l'esame consisterà in una prova orale. L'iscrizione alle liste d'esame avverrà mediante il sistema informatico di ateneo Almaesami. La prova avverrà online, su Microsoft Teams, fino a quando non sarà possibile garantire i protocolli di sicurezza in presenza. In ogni caso gli studenti sono pregati di consultare su ALMAESAMI le modalità specifiche dell'appello che intendono tentare. 

La prova orale sarà volta ad esaminare non soltanto l'effettiva conoscenza da parte dello studente, ma anche a valutare la capacità argomentativa e di comprensione delle questioni teoriche discusse. Si cercherà di non limitarsi alla lettera dei testi per mettere alla prova il grado di familiarità dello studente con i concetti e le concezioni e con i problemi che esse sollevano.
- Nel caso di "Philosophy of Law", la prova orale prevederà almeno tre domande: la prima sulle concezioni giusfilosofiche generali (giusnaturalismo, positivismo giuridico, realismo giuridico), la seconda su Hart, il "The Concept of Law", e il dibattito che ne è seguito, la terza sulle concezioni contemporanee come Critical Legal Studies, Law and Economics, e Legal Feminism.
- Nel caso di "Legal Philosohy and Sociology of Law", la prova orale sarà divisa in due parti: una focalizzata sulle tematiche filosofico-giuridiche trattate nel Modulo 1 ed una su tematiche sociologico-giuridiche trattate nel Modulo 2. Ogni parte potrà prevedere da due a tre domande sui contenuti dei moduli relativi.

Il voto finale è il risultato di una media tra le valutazioni delle due diverse parti. Il raggiungimento da parte dello studente di una visione organica dei temi affrontati a lezione congiunta alla loro utilizzazione critica, la dimostrazione del possesso di una padronanza espressiva e di linguaggio specifico saranno valutati con voti di eccellenza. Capacità di sintesi e di analisi non articolate e/o un linguaggio corretto ma non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete; lacune formative e/o linguaggio inappropriato – seppur in un contesto di conoscenze minimali del materiale d'esame - condurranno a voti che non supereranno la sufficienza. Lacune formative (quali, ad esempio, avere ignorato una parte dei testi in programma per il corso), linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all'interno dei materiali bibliografici offerti durante il corso non potranno che essere valutati negativamente.

Gradazione del voto finale:

Preparazione su un numero molto limitato di argomenti affrontati nel corso, capacità di analisi che emerge solo con l’aiuto del docente, espressione in linguaggio complessivamente corretto → 18-19;
Preparazione su un numero limitato di argomenti affrontati nel corso, limitata capacità di analisi critica, espressione in linguaggio corretto → 20-24;
Preparazione su un numero ampio di argomenti affrontati nel corso, capacità autonoma di analisi critica, padronanza della terminologia specifica → 25-29;
Preparazione sostanzialmente esaustiva sugli argomenti affrontati nel corso, capacità di compiere scelte autonome di analisi critica e di collegamento, piena padronanza della terminologia specifica e capacità di argomentazione e autoriflessione → 30-30L.

Non vi è obbligo di propedeuticità alcuna ai fini della validità dell'esame.

Strumenti a supporto della didattica

Schede riassuntive e slides sui principali argomenti trattati; letture di approfondimento; verifica del grado di comprensione e preparazione durante il corso tramite interazione e discussione; mailing list per lo scambio di informazioni sul corso e per gli avvisi.

Tutte le informazioni relative al corso ed i materiali didattici integrativi saranno reperibili sul sito web del corso.

Gli studenti di "Philosophy of Law", così come gli studenti di "Legal Philosophy and Sociology of Law" Modulo 1 (Filosofia e concezioni del diritto), possono contattare Corrado Roversi (corrado.roversi@unibo.it) per qualsiasi problema.

Gli studenti di "Legal Philosophy and Sociology of Law" che hanno un problema riguardante il Modulo 2 (Sociologia del diritto) possono contattare Annalisa Verza (annalisa.verza@unibo.it). 

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Corrado Roversi