75698 - AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E MERCATO DEL TURISMO

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Imprese innovazione e infrastrutture Ridurre le disuguaglianze Città e comunità sostenibili Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente sa muoversi all’interno dell’organizzazione della pubblica amministrazione, conosce l’attività amministrativa, i principi su cui si fonda e le sue forme di esplicazione. Egli inoltre ha dimestichezza con l’articolazione dell’agire amministrativo ed è in grado di individuare le formule più efficaci in ordine ai risultati da perseguire, applicando le diverse tipologie di contratti pubblici e sa utilizzare gli strumenti di attività di diritto privato o di attività consensuale della pubblica amministrazione in riferimento alle situazioni concrete. Una particolare attenzione è riservata allo studio e all’applicazione degli istituti in relazione al settore turistico, in quanto quest’ultimo ha da sempre per sua natura un legame strettissimo con i luoghi in cui viene vissuto e con la collettività che vi risiede. Allo studente vengono così fornite le competenze per affrontare un rapporto complesso, che richiede un approccio integrato in grado di coinvolgere l’attività di governo e di amministrazione, di mettere in relazione ambiti diversi e livelli di interesse sia pubblici che privati che sappiano lavorare in sinergia.

Contenuti

L'insegnamento di amministrazione pubblica e mercato del turismo si divide in due moduli: Elementi di diritto amministrativo (I Modulo) e Turismo, governo del territorio e paesaggio (II Modulo).

Contenuti del I modulo - Elementi di diritto amministrativo

 

  1. Introduzione al corso. Linguaggio giuridico di base. Nozioni di base del diritto pubblico e amministrativo

  2. L'amministrazione pubblica : principi di attività e organizzazione

  3. Le fonti del diritto e dell'amministrazione pubblica

  4. I soggetti delle Pp.Aa. : enti pubblici, organismi di diritto pubblico. Organi e relazioni tra gli organi.

  5. Le situazioni giuridiche soggettive.

  6. I servizi pubblici.

  7. L'attività autoritativa della pubblica amministrazione. Il procedimento

  8. La partecipazione. La semplificazione. L'accesso agli atti

  9. Gli atti dell'amministrazione pubblica. I provvedimenti amministrativi. Il silenzio della pubblica amministrazione

  10. I vizi del provvedimento e l'autotutela della P.a.

  11. L'attività consensuale della P.a.

  12. I contratti pubblici.

  13. La tutela giustiziale.

II MODULO

  1. Introduzione al governo del territorio
  2. Governo del territorio ed urbanistica
  3. Il regime dei beni
  4. Pianificazione e proprietà
  5. Utilizzazione del territorio e pianificazione generale
  6. La pianificazione del territorio
  7. La pianificazione esecutiva
  8. Il paesaggio e la sua dimensione giuridica
  9. Paesaggio, ambiente e governo del territorio
  10. Il contesto costituzionale di riferimento in materia di paesaggio
  11. La disciplina del paesaggio tra Convenzione europea e Codice
  12. I beni paesaggistici
  13. Le funzioni: tutela e valorizzazione
  14. Gli strumenti di azione: vincoli paesaggistici, pianificazione paesaggistica e autorizzazione paesaggistica
  15. I controlli e le sanzioni amministrative e penali
  16. Turismo e diritto
  17. Fonti e principi del diritto del turismo
  18. L’organizzazione del turismo: competenze e attività amministrative
  19. Le imprese turistiche
  20. Le professioni turistiche
  21. Tipi particolari di turismo e di prodotti turistici
  22. Beni e turismo
 

Testi/Bibliografia

Per il I modulo il libro di testo da studiare ai fini della preparazione dell'esame è:

Maurizio Michele Cafagno, Diana Urania Galetta, Guido Greco, Margherita Ramajoli, Marco Sica, "Argomenti di diritto amministrativo", volume I, Giuffrè editore, ultima edizione, da studiare integralmente fino al ricorso straordinario al PdR compreso.

Per il II modulo il libro di testo da studiare ai fini della preparazione dell'esame è:

Piera Maria Vipiana, Diritto pubblico del turismo, Pacini Giuridica Editore, ultima edizione, da studiare integralmente oltre al materiale didattico che sarà indicato a lezione e caricato sulla pagina web del docente del relativo modulo.

 


Metodi didattici

Lezioni frontali; seminari di approfondimento; esercitazioni con casi di studio, analisi di modelli empirici e di giurisprudenza.


Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

 

L'esame, in presenza o in modalità online tramite Teams, è orale ed è volto a verificare la preparazione dello studente su entrambi i moduli dell’insegnamento.

In particolare, la verifica delle conoscenze attese avviene in occasione della prova d'esame, volta a valutare il raggiungimento degli obiettivi formativi previsti. L'esame consiste in un colloquio con il docente e i collaboratori della cattedra, sui temi oggetto del programma del corso.

La valutazione terrà conto della conoscenza dei profili istituzionali, della capacità di effettuare collegamenti tra le varie parti del programma e di sviluppare argomentazioni critiche, oltre che della chiarezza dell'esposizione.

La verifica consta di due domande per modulo.

L'esame è superato se per ogni modulo si consegue il punteggio di 18 su 30 e il voto finale rappresenta la media dei due voti positivi conseguiti.

L’esame può essere sostenuto attraverso la suddivisione in parziali. Se lo studente sceglie questa opzione, il primo parziale deve essere sostenuto, per l'a.a. 2021-2022, il 20 dicembre 2021. In caso di esito positivo, il secondo parziale potrà essere sostenuto ad ogni appello pubblicato su almaesami fino a gennaio 2023.

Se lo studente sceglie di effettuare l’esame intero, questo potrà essere sostenuto, per l'a.a. 2021-2022, ad ogni appello pubblicato su almaesami, a partire da maggio 2022.

Per coloro che hanno svolto il primo parziale, la media verrà computata aggiungendo il voto positivo del secondo parziale. Il voto positivo del primo parziale resta valido per tutto l'a.a. 2021-2022.

La verifica delle conoscenze attese avviene in occasione della prova d'esame, volta a valutare il raggiungimento degli obiettivi formativi previsti. L'esame consiste in un colloquio con il docente e i collaboratori della cattedra, sui temi oggetto del programma del corso.

La valutazione terrà conto della conoscenza dei profili istituzionali, della capacità di analizzare gli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali, di effettuare collegamenti tra le varie parti del programma e di sviluppare argomentazioni critiche, oltre che della chiarezza dell'esposizione.

   

Strumenti a supporto della didattica

Presentazioni power point



Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Anna Cicchetti

Consulta il sito web di Roberto Manservisi