00224 - DIRITTO DEL LAVORO

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Sconfiggere la povertà Parità di genere Lavoro dignitoso e crescita economica Imprese innovazione e infrastrutture

Anno Accademico 2021/2022

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo Studente ha conoscenze dei principi fondamentali della legislazione connessa con l'attività professionale e dei principi fondamentali che informano la legislazione comunitaria

Contenuti

Programma/Contenuti

Il corso verterà sulle seguenti aree tematiche:

1. Genesi storica e principi del diritto del lavoro e del lavoro nelle pubbliche amministrazioni.

2. Le fonti.

3. Elementi di diritto sindacale (Le relazioni sindacali - I diritti sindacali - Il conflitto collettivo)

4. Il rapporto di lavoro (Incontro fra domanda e offerta di lavoro - Costituzione del rapporto - Le forme giuridiche di lavoro - Le tipologie contrattuali flessibili - Il contratto di lavoro subordinato e la sua disciplina; Gli obblighi del lavoratore - I poteri del datore di lavoro - La disciplina dell'orario di lavoro - Le ipotesi di sospensione del rapporto di lavoro - L'estinzione del rapporto)


Testi/Bibliografia

Per la preparazione dell'esame si consiglia il seguente testo (limitatamente alle parti indicate a lezione):

M. Magnani, Diritto del lavoro, 2021 -Edizione II, Giappichelli  (Pagine 272)

 

N.B. Si consiglia, comunque, di attendere le indicazioni fornite a lezione.

Metodi didattici

Il corso di svolgerà tramite lezioni frontali (in presenza e/o on line su piattaforma Teams secondo le indicazioni di Ateneo) che toccheranno tutte le aree tematiche richiamate alla voce Programmi/contenuti, tenendo in considerazione l'apporto degli studenti frequentanti sui temi stessi.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame di profitto si svolgerà in forma orale.

Il colloquio verterà sulle tematiche indicate nella sezione “Programma e contenuti".

Ai fini della valutazione si terrà conto della conoscenza degli argomenti, della capacità espositiva e di quella di collegamento fra le diverse tematiche.

La valutazione della prova verrà effettuata tenendo in considerazione:

•la conoscenza dei profili istituzionali;

•la capacità di analizzare gli orientamenti giurisprudenziali e dottrinali;

•la capacità di effettuare collegamenti tra le diverse parti del programma;

•la capacità di sviluppare argomentazioni critiche;

•l’articolazione e l’ accuratezza dell’esposizione.

In particolare:

- preparazione su un numero molto limitato di argomenti affrontati nel corso e capacità di analisi che emerge solo con l’aiuto del docente, espressione in linguaggio complessivamente corretto: 18-19;

- preparazione su un numero limitato di argomenti affrontati nel corso e capacità di analisi autonoma solo su questioni puramente esecutive, espressione in linguaggio corretto: 20-24;

- preparazione su un numero ampio di argomenti affrontati nel corso, capacità di compiere scelte autonome di analisi critica, padronanza della terminologia specifica: 25-29;

- preparazione sostanzialmente esaustiva sugli argomenti affrontati nel corso, capacità di compiere scelte autonome di analisi critica e di collegamento, piena padronanza della terminologia specifica e capacità di argomentazione e autoriflessione: 30-30L.

 

Gli Studenti che per ragioni dipendenti da disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) necessitino di strumenti compensativi o alternativi potranno comunicare al Docente le loro esigenze in modo da concordare l’adozione degli accorgimenti più opportuni.

Strumenti a supporto della didattica

  • A supporto della didattica potrà essere utilizzata la piattaforma

         - IOL per i materiali utilizzati nel corso delle lezioni

         - TEAMS per la didattica a distanza

  • Disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) - Gli Studenti che per ragioni dipendenti da disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) necessitino di strumenti compensativi o alternativi potranno comunicare al Docente (e/o al titolare del modulo, prof. Monica Navilli) le loro esigenze in modo da concordare l’adozione degli accorgimenti più opportuni.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Sandro Mainardi

Consulta il sito web di Monica Navilli