91241 - NANOMEDICINE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Istruzione di qualità

Anno Accademico 2020/2021

Conoscenze e abilità da conseguire

At the end of the course the student will be able to understand the strategies for the design of contrast agents for the most common imaging techniques and of possible drug delivery systems, with a critical approach for the field of nanomedicine

Contenuti

Introduzione alle nanotecnologie ed alle sue applicazioni in medicina. Le principali strutture utilizzate in nanomedicina. I vantaggi delle nanostrutture rispetto ai sistemi molecolari. I problemi legati al targeting ed alla tossicità.

La nanomedicina e la diagnostica.

La diagnostica in vivo e le principali tecniche di imaging:

  • Risonanza Magnetica (MRI)
  • TAC (Raggi X)
  • Scintigrafia (Raggi g -SPECT)
  • Tomografia ad emissione di Positroni (PET)
  • Imaging ad ultrasuoni (US)
  • Imaging ottico (OI)

Le principali strategie per lo sviluppo di agenti di contrasto basati sulle nanotecnologie. Potenzialità delle nanostrutture nel campo dell’imaging multimodale.

L’utilizzo di nanostrutture in vivo come sonde per specie chimiche di interesse biologico.

La diagnostica in vitro: metodi e potenzialità derivate dall’uso delle nanotecnologie.

La nanomedicina e la terapia.

Drug delivery: problematiche e potenzialità. Stato dell’arte e potenzialità.

Nanomedicina e terapia fototermica e fotodinamica

L’orizzonte della nanomedicina: la teranostica.

Testi/Bibliografia

I lucidi psssono essere scaricati presso la pagina web:

https://iol.unibo.it/course/view.php?id=22208

Nei lucidi sono anche indicati i riferimenti agli articoli più aggiornati sull'argomento.

Alcuni testi, che si trovano in biblioteca e possono essere eventualmente usati per approfondimento, sono:

  1. Paras N. Prasad, “Introduction to Nanomedicine and Nanobioengineering”, Wiley, 2012
  2. “Nanomedicine - Principles and Perspectives”, Editors: Ge, Y., Li, S., Wang, S., Moore, R. Springer

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali di carattere teorico, corredate da discussioni critiche, dopo lavori di gruppo, su alcuni articoli scientifici pubblicati sulle principali riviste internazionali. Dopo lo svolgimento di circa la metà del corso, verrà proposta un'attività di teach-back da svolgere in gruppi.

Dal momento che lo sviluppo di elementi critici di valutazione è parte importante del corso, è vivamente consigliata la partecipazione alle lezioni; non è tuttavia richiesta la frequenza obbligatoria.

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso il solo esame finale, che accerta l'acquisizione delle conoscenze e delle abilità attese tramite lo svolgimento di una prova orale.

La prima domanda comporta la discussione critica di un articolo scientifico (di ricerca originale, non review) scelto, almeno una settimana prima, dallo studente. Le due o tre domande successive sono invece scelte dal docente su tutti gli argomenti presentati a lezione. Il voto finale rappresenta una media delle valutazioni delle singole domande.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore collegato a PC e lavagna. Gli articoli scelti per la discussione critica di gruppo sono forniti dal docente su supporto cartaceo o elettronico a scelta degli studenti

Le diapositive proiettate sono scaricabili dalla pagina:

https://iol.unibo.it/course/view.php?id=22208

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Luca Prodi