78086 - TEATRO SOCIALE (LM)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente conosce: - i principali lineamenti storici, teorici e metodologici del teatro attivo tra la scena e il sociale, con particolare riferimento alla scuola, al carcere, alla disabilità fisica o psichica, alle aree marginalizzate e alle comunità; - i principali strumenti di orientamento nell’ambito dell'’educazione al teatro, relativamente alle sue valenze formative, relazionali e socializzanti. È inoltre in grado di: - sviluppare capacità di scrittura critica ed esegesi dei testi spettacolari; - organizzare criticamente materiali bibliografici e documentari; - orientare le competenze acquisite anche in relazione agli sbocchi occupazionali negli ambiti dell'’inclusione sociale, dell’operatività e dell’animazione teatrale.

Contenuti

I Modulo (6 CFU): Introduzione al Teatro di interazione sociale

Il primo modulo si propone di approfondire i riferimenti storici del teatro attivo fra la scena e il sociale, a partire dall’esperienza dell'animazione teatrale, inaugurata nella seconda metà degli anni Sessanta del Novecento in ambito scolastico e dilatatasi nei decenni successivi ai territori del sociale e alle condizioni di disagio. Il programma affronterà inizialmente le esperienze precorritrici di J.L. Moreno, A. Lacis, W. Benjamin, per dedicarsi alla ricerca attuale di nuovi linguaggi e alla valorizzazione di altre e diverse professionalità teatrali, con attori detenuti e portatori di disabilità fisiche o psichiche.

Chi intende sostenere l'esame per 6 CFU è necessariamente tenuto a seguire il I modulo e preparare il programma e la bibliografia corrispondenti.

Inizio: 5 febbraio 2020 - Fine: 2O MARZO 2020

Orario: mercoledì, giovedì, venerdì, ore 13-15

II Modulo (6 CFU): Teatro Carcere. Con un focus sulla Compagnia della Fortezza di Volterra

Il secondo modulo, di carattere monografico, prevede di approfondire le esperienze teatrali aperte alla partecipazione dei non-attori e degli attori di nuova professionalità nell'ambito del Teatro Carcere, con particolare riferimento all'esperienza della Compagnia della Fortezza di Volterra.

LE LEZIONI SARANNO EROGATE ONLINE E AVRANNO UN'IMPOSTAZIONE SEMINARIALE, COINVOLGENDO GLI STUDENTI NELL'OSSERVAZIONE CRITICA DEI MATERIALI VIDEO VISIONATI.

VARIAZIONE DEL CALENDARIO IN SEGUITO ALL'EMERGENZA SANITARIA:

INIZIO: 15 APRILE 2020 - FINE: 20 MAGGIO 2020

Orario: mercoledì, giovedì, venerdì, ore 13-15

I Modulo + II Modulo (12 CFU): Inizio: 5 febbraio 2020 - Fine: 6 maggio 2020

Testi/Bibliografia

Programma d'esame per 6 cfu: studenti frequentanti (70% delle presenze a lezione):

  1. Stefano Casi, 600.000 e altre azioni teatrali per Giuliano Scabia, Pisa, ETS, 2012.
    IN ALTERNATIVA: 
    Pierangelo Bordignon, Gloria Burbello, Stefano Masotti, Carlo Presotto (a cura di), Paradiso. Diario di una ricerca teatrale e umana in Babilonia Teatri, Padova, libreriauniversitaria.it, 2019, pp. 1-60; 79-101; 131-202.
  2. Fulvio De Nigris e Cristina Valenti (a cura di), Il Teatro dei Risvegli. Pratica creativa, cura e partecipazione sociale delle persone con esiti di coma, Roma, Perdisa Editore, 2014, pp. 1-77. Il libro è acquistabile presso: Ass. Gli amici di Luca, via Saffi 8 - 40131 Bologna (dal lun. al ven. h 9-12.30, meglio tel. prima al numero 051 6494570).
  3. Progetto Teatro La Ribalta (febbraio 2020: La Soffitta).
  4. Appunti delle lezioni e MATERIALI DIDATTICI pubblicati nel sito web docente.

Programma d'esame per 6 cfu: studenti non frequentanti:

Gli studenti non frequentanti sostituiranno i punti 3 e 4 con un testo a scelta fra i seguenti:

- Laura Gobbi e Federica Zanetti (a cura di), Teatri re-esistenti. Confronti su teatro e cittadinanze, Corazzano, Titivillus, 2011.

- Teatro dell’Argine (a cura di), Il Teatro, la Scuola, la Città, il Mondo. Esperienze, riflessioni e strumenti di teatro tra educazione e cittadinanza, Torino, Loescher, 2016.

Programma d'esame per 12 cfu: studenti frequentanti (70% delle presenze a lezione):

  1. Stefano Casi, 600.000 e altre azioni teatrali per Giuliano Scabia, Pisa, ETS, 2012.
    IN ALTERNATIVA:
    Pierangelo Bordignon, Gloria Burbello, Stefano Masotti, Carlo Presotto (a cura di), Paradiso. Diario di una ricerca teatrale e umana in Babilonia Teatri, Padova, libreriauniversitaria.it, 2019, pp. 1-60; 79-101; 131-202.
  2. Fulvio De Nigris e Cristina Valenti (a cura di), Il Teatro dei Risvegli. Pratica creativa, cura e partecipazione sociale delle persone con esiti di coma, Roma, Perdisa Editore, 2014, pp. 1-77. Il libro è acquistabile presso: Ass. Gli amici di Luca, via Saffi 8 - 40131 Bologna (dal lun. al ven. h 9-12.30, meglio tel. prima al numero 051 6494570).
  3. Progetto Teatro La Ribalta (febbraio 2020: La Soffitta).
  4. Cristina Valenti, Liberarsi da Shakespeare, ovvero gli Shakespeare della Fortezza, «Prove di Drammaturgia», 2016, 1/2, pp. 4-13. DISPONIBILE NEI MATERIALI DIDATTICI ONLINE.
  5. Appunti delle lezioni (I e II modulo) e MATERIALI DIDATTICI pubblicati nel sito web docente.

Programma d'esame per 12 cfu: studenti non frequentanti:

Gli studenti non frequentanti sostituiranno i punti 3 e 5 con due testi a scelta fra i seguenti:

- Laura Gobbi e Federica Zanetti (a cura di), Teatri re-esistenti. Confronti su teatro e cittadinanze, Corazzano, Titivillus, 2011.

- Teatro dell’Argine (a cura di), Il Teatro, la Scuola, la Città, il Mondo. Esperienze, riflessioni e strumenti di teatro tra educazione e cittadinanza, Torino, Loescher, 2016.

- Armando Punzo, Un'idea più grande di me. Conversazioni con Rossella Menna, Luca Sossella editore, 2019.

Metodi didattici

Lezioni frontali e lezioni aperte al contributo degli studenti col supporto di proiezioni audiovisive. Sono previsti incontri con artisti e operatori. Gli studenti saranno inoltre invitati alla visione di spettacoli nei teatri cittadini che saranno oggetto di discussione in classe.

Gli studenti saranno inoltre invitati alla visione di spettacoli nei teatri cittadini, che saranno oggetto di discussione in classe.

In particolare è da intendere parte integrante del corso il progetto Teatro La Ribalta (febbraio 2020: Centro Teatrale La Soffitta).

LE LEZIONI DEL SECONDO MODULO SARANNO EROGATE ONLINE E AVRANNO UN'IMPOSTAZIONE SEMINARIALE, COINVOLGENDO GLI STUDENTI NELL'OSSERVAZIONE CRITICA DEI MATERIALI VIDEO VISIONATI.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Gli studenti frequentanti affronteranno verifiche in itinere attraverso il lavoro seminariale e le discussioni allargate e sosterranno inoltre il colloquio finale.

Gli studenti non frequentanti sosterranno l'esame orale.

Il raggiungimento di una visione organica dei temi affrontati a lezione, il possesso di una padronanza espressiva e lessicale e la capacità di orientamento all’interno della bibliografia saranno valutati con voti di eccellenza. La conoscenza per lo più meccanica o mnemonica della materia, un linguaggio limitatamente articolato e non sempre appropriato porteranno a valutazioni discrete. Lacune formative, linguaggio inappropriato, limitata conoscenza del materiale d’esame porteranno alla sufficienza. Lacune formative, linguaggio inappropriato, mancanza di orientamento all’interno della bibliografia saranno valutati negativamente.

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiezioni.

Link ad altre eventuali informazioni

https://www.unibo.it/sitoweb/cristina.valenti

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Cristina Valenti