69562 - TRADUZIONE DALL'INGLESE IN ITALIANO II (SECONDA LINGUA)

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Ridurre le disuguaglianze Agire per il clima La vita sott'acqua

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo/a studente/ssa - conosce gli strumenti (grammatiche e dizionari di tipologie differenziate, e corpora di testi paralleli e/o paragonabili) ed i metodi (micro e macroristrutturazione, redazione e revisione del testo di arrivo) traduttivi fondamentali - è capace di applicarli nella traduzione di una varietà di testi anche complessi dall'inglese - seconda lingua - in italiano - è in grado di identificare ed applicare le strategie traduttive fondamentali più adeguate alle funzioni comunicative/operative dei testi da tradurre

Contenuti

Il corso affronterà una gamma diversificata di generi e argomenti testuali, sia di natura editoriale che semi-specializzata, accomunati da un unico macro-tema, ossia l'ambiente. Gli argomenti specifici che verranno affrontati includono i cambiamenti climatici e la plastica marina.

In parallelo verranno presentate risorse di supporto alla traduzione (principalmente motori di ricerca e corpora) e tecniche traduttive (riformulazione, revisione e auto-revisione) applicabili ai diversi compiti traduttivi, stimolando la riflessione critica sull'adeguatezza delle stesse in base alle tipologie testuali affrontate.

Nello specifico il modulo affronterà traduzioni di:

  • reportage e altri generi giornalistici (ad es. articoli di opinione), su cui si svolgeranno attività di riformulazione, supportate da un uso consapevole dei motori di ricerca e delle varie risorse traduttive disponibili online;
  • testi di natura editoriale (saggistica e fiction), su cui si svolgeranno attività di revisione e auto-revisione;
  • testi semi-specialistici di natura aziendale (ad es. comunicati stampa, report di sostenibilità ambientale), per cui ci si avvarrà di metodi e strumenti per la costruzione e la consultazione di corpora elettronici a sostegno del processo di traduzione.

Testi/Bibliografia

Letture consigliate

  • Bowker, L. & J. Pearson (2002) Working with Specialized Language: a Practical Guide to Using Corpora. London and New York: Routledge.
  • Mossop, B. (2007) Revising and Editing for Translators(second edition). Manchester: St. Jerome.
  • Scarpa, F. (2008) La traduzione specializzata: Un approccio didattico professionale. Milano: Hoepli.
  • Zanettin, F. (2012) Translation-Driven Corpora: Corpus Resources for Descriptive and Applied Translation Studies. Manchester: St. Jerome.

Metodi didattici

Le lezioni avranno per lo più carattere seminariale con partecipazione attiva degli studenti; durante tali lezioni si svolgeranno attività di correzione collettiva e discussione di lavori svolti a casa, nonché attività di traduzione o revisione in piccoli gruppi in classe. A queste si affiancheranno lezioni frontali di presentazione dei principali strumenti di supporto alla traduzione (in particolare motori di ricerca e corpora).

Agli studenti verrà inoltre richiesto di consegnare alcuni lavori, sui quali il docente fornirà feedback sia individuale che collettivo.

Il modulo prevede obbligo di frequenza per minimo 70% delle lezioni.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Durante il periodo di emergenza sanitaria l'esame si terrà a distanza, tramite la piattaforma Zoom.

L'acquisizione delle conoscenze e abilità traduttive previste verrà verificata tramite un esame scritto della durata di due ore, da svolgersi in laboratorio informatico attrezzato, durante il quale si richiederà agli studenti di tradurre dall'inglese in italiano un testo di tipologia analoga ai testi affrontati in aula; il brano avrà una lunghezza di circa 300 parole. Le risorse a disposizione degli studenti durante l'esame di profitto saranno quelle presentate durante il corso (motori di ricerca e corpora, oltre a dizionari cartacei e/o online).

Oltre all'esame di profitto, è previsto un "mock test" valutato, che si svolgerà nelle ultime settimane del corso, e che permetterà agli studenti di verificare il proprio stato di preparazione in relazione agli obiettivi del corso, e al docente di identificare eventuali lacune o problemi a cui porre rimedio entro la fine del corso. Il risultato del mock test non sarà preso in considerazione ai fini del calcolo del voto finale del corso.

Tale voto finale risulterà dalla media aritmetica dei voti ottenuti nel modulo di traduzione passiva e attiva.

Strumenti a supporto della didattica

  • Computer con connessione a Internet (studenti) e video proiettore (docente)
  • Dizionari monolingui e bilingui (italiano/inglese) cartacei e online
  • Risorse traduttive online (motori di ricerca, banche dati terminologiche) e offline (corpora)
  • Software per la costruzione e consultazione di corpora liberamente disponibili (Notepad++, AntConc)
  • Piattaforma e-learning Moodle per la condivisione dei testi da tradurre e altri materiali di approfondimento (v. link)

Link ad altre eventuali informazioni

https://moodle.sslmit.unibo.it/course/view.php?id=1347

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Adriano Ferraresi