30398 - ARCHEOLOGIA DELL'IRAN PREISLAMICO

Scheda insegnamento

  • Docente Pierfrancesco Callieri

  • Crediti formativi 6

  • SSD L-OR/16

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Italiano

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Il corso prevede l'approfondimento di un tema monografico, diverso di anno in anno, affrontato partendo dall'esame diretto delle fonti storiche, letterarie e archeologiche, considerate nella prospettiva critica della ricerca scientifica.Al termine del corso, lo studente: - ha acquisito le specifiche conoscenze del tema monografico trattato; - ha sviluppato capacità di autonomia di giudizio per affrontare con senso critico la vasta bibliografia esistente sull'archeologia dell'Iran; - possiede le capacità di apprendimento necessarie per affrontare con metodologia rigorosa le fonti per una ricerca archeologica.

Contenuti

Il corso affronta un singolo tema dell'archeologia del mondo iranico pre-islamico, studiato in una prospettiva monografica di maggiore dettaglio, con un particolare riguardo verso la critica e la metodologia.

Il tema del corso 2017-18 è: "L'arte della lavorazione dello stucco nell'impero sasanide", e riguarda uno dei mezzi artistici più diffusi nei periodi arsacide e sasanide per decorare le pareti. Dopo aver brevemente illustrato gli aspetti tecnici della lavorazione dello stucco e i possibili contatti con le produzioni del mondo arsacide e di quello romano, il corso esaminerà gli esempi più importanti di stucchi di epoca sasanide in una prospettiva diacronica. I legami con l'architettura e gli aspetti funzionali connessi alla presenza di stucchi in determinate sezioni dei complessi architettonici completeranno la trattazione del tema del corso.

Testi/Bibliografia

La bibliografia che segue è prevista soprattutto per gli studenti che non potranno frequentare il corso.

Testi indicati per i frequentanti e i non frequentanti:

1 - P. Callieri, L'art du stuc à la lumière des trouvailles récentes. In P. Callieri, Architecture et représentations dans l'Iran sassanide (Studia Iranica, Cahier 50), Paris 2014, pp. 103-127;

2 - M. Rahbar, Découverte d'un monument d'époque sassanide à Bandian, Dargaz (Nord-Khorassan), Fouilles 1994 et 1995. Studia Iranica, 27, 1998, pp. 213-250;

3 -M. Azarnoush, The Sasanian Manor House at Hajiabad, Iran (Monografie di Mesopotamia, III), Firenze 1994, pp. 91-166;

4 - J. Kröger, Décor en stuc. In Splendeur des Sassanides, Bruxelles 1993, pp, 63-65.

ll docente utilizzerà inoltre:

J. Kröger, Sasanidischer Stuckdekor, Mainz 1982;

D. Thompson, Stucco from Chal Tarkhan-Eshqabad near Rayy, Warminster 1976.

Metodi didattici

Lezioni con esame diretto e critico della documentazione iconografica tramite proiezione di diapositive e distribuzione di piante e grafici. Scopo del corso è quello di introdurre lo studente alle principali problematiche del tema di ricerca proposto. Si insiste sull'approccio metodologico alla ricerca proposta, al fine di stimolare la riflessione critica da parte dello studente.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Esame orale, con la possibilità di avere a richiesta prove su singole parti del programma. Il colloquio orale ha lo scopo di valutare l'acquisizione di conoscenze di base nel campo dell'archeologia dell'Iran, sia quelle relative alle testimonianze architettoniche e artistiche, sia quelle dei contesti geografici e storici. Sarà data quindi particolare attenzione alla solidità del quadro di riferimento crono-geografico di ogni sito e monumento. L'acquisizione del linguaggio specialistico non viene considerata requisito necessario per il superamento di un esame di corso triennale, ma sarà tuttavia valutata positivamente.

Lo scopo dell'esame è anche quello di verificare le abilità metodologiche e critiche acquisite dallo studente. Data l'importanza della frequenza alle lezioni introduttive e della partecipazione attiva al forum in e-learning, verranno adottati due diversi parametri di valutazione, per gli studenti frequentanti e per gli studenti non-frequentanti e che non hanno partecipato al forum.

Studenti frequentanti

La frequenza e la partecipazione al forum in e-learning influiranno sulla valutazione finale con il 30%.

In particulare, verrà valutata la capacità dello studente di partecipare attivamente alle lezioni, anche mediante l'uso degli strumenti multimediali forniti in e-learning; tali capacità, sommate con il raggiungimento di un'esauriente comprensione della materia trattata nel corso delle lezioni, con la dimostrazione di senso critico e con mezzi di espressione verbale adeguati, verranno valutate con i punteggi massimi ottimo = A (27-30 con lode).

La frequenza e la partecipazione al forum, associate a un'acquisizione prevalentemente mnemonica della materia del corso e a espressione verbale e capacità logiche non pienamente soddisfacenti, verranno valutate con punteggio compreso tra buono (B = 24-26) e soddisfacente (C = 21-23).

La frequenza e la partecipazione al forum, associate a un'acquisizione minima della materia del corso e a espressione verbale e capacità logiche inadeguate, verranno valutate con punteggio sufficiente (D = 18-20).

L'assenza di un'acquisizione minima della materia del corso abbinata a espressione verbale e capacità logiche inadeguate, verranno valutate con punteggio insufficiente (E), anche in presenza di un'assidua frequenza e partecipazione al forum.

Studenti non-frequentanti

Gli studenti non-frequentanti verranno valutati soprattutto sulla capacità di usare la bibliografia e gli strumenti multimediali forniti per esporre in modo appropriato i contenuti del corso. Questa capacità, sommata con il raggiungimento di un'esauriente comprensione della materia trattata nel corso delle lezioni, con la dimostrazione di senso critico e con mezzi di espressione verbale adeguati, verrà valutata con i punteggi massimi ottimo = A (27-30 con lode).

Un'acquisizione prevalentemente mnemonica della materia del corso, con espressione verbale e capacità logiche non pienamente soddisfacenti, verrà valutata con punteggio compreso tra buono (B = 24-26) e soddisfacente (C = 21-23).

Un'acquisizione minima della materia del corso, con espressione verbale e capacità logiche inadeguate, verrà valutata con punteggio sufficiente (D = 18-20).

L'assenza di un'acquisizione minima della materia del corso abbinata a espressione verbale e capacità logiche inadeguate, verranno valutate con punteggio insufficiente (E).

Strumenti a supporto della didattica

Proiezione di immagini e distribuzione di grafici.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Pierfrancesco Callieri