84290 - ALTERAZIONE E CONSERVAZIONE DEI SISTEMI COSTIERI

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente possiede le conoscenze relative a - tipi di alterazioni determinate dallo sfruttamento delle risorse del mare; - strumenti tecnico-scientifici per la quantificazione delle alterazioni, per il controllo e per la gestione- principi e metodi per la conservazione e protezione degli ambienti marini - metodiche di monitoraggio e valutazione. Lo studente acquisisce le conoscenze metodologiche, ecologiche e molecolari e di analisi dei dati per lo studio e la quantificazione delle alterazioni degli habitat marini costieri e per valutarne lo stato di conservazione. In particolare, lo studente è in grado di: - individuare e caratterizzare le principali cause di alterazione degli habitat; - individuare i fattori critici per un utilizzo eco-compatibile delle risorse; - definire le strategie di valutazione e la loro applicazione per la salvaguardia degli habitat, dei popolamenti e dei processi ecosistemici.

Programma/Contenuti

Richiami sui principali habitat marini e sulle problematiche di perdita ed alterazione degli habitat determinate dallo sfruttamento delle risorse marine. Presentazione dei quadri di riferimento relativi alla gestione dell'ambiente marino e costiero. Definizione di qualità ecologica, tutela degli habitat nell’ambito delle direttive Europee sugli habitat marini (WFD e MSFD). Presentazione di alcuni esempi di danni diretti e indiretti derivanti da attività antropiche. Definizione dei principi di base degli strumenti per la quantificazione dei danni e per la definizione della qualità ecologica degli habitat. Presentazioni di alcune metodiche applicate all'analisi e alla quantificazione delle alterazioni. Conservazione recupero e ripristino degli habitat marini.

Testi/Bibliografia

Materiale didattico on line

Marine Community Ecology, M.D. Bertness, S.D. Gaines e M.E. Hay (a cura di), Sinauer Associates Inc 2001

Marine Ecology: Processes, systems and impacts. Kaiser MJ, Attrill MJ, Jennings S, Thomas DN, Barnes DKA, Brierley AS, Polunin NVC, Raffaelli DG, Williams PJ le B (a cura di) Oxford Uni Press 2005

Metodi didattici

Il corso è articolato in didattica frontale. Attività di esercitazione in laboratorio informatico per l’impostazione del disegno sperimentale e l’analisi statistica di data set reali, discussione in aula di articoli scientifici.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame di fine corso sarà unico per i due moduli che impongono il corso.

L’esame mira a valutare la capacità di utilizzare le nozioni acquisite nella discussione di un caso di studio di tipo applicativo.

Oltre alla valutazione delle nozioni sarà valutato lo spirito critico nella analisi e nella discussione sul caso di studio relativo alle alterazione antropiche degli habitat marini.

Per la definizione del voto finale verranno tenute in considerazione le attività svolte nelle diverse componenti del corso: discussione dell’articolo scientifico, esercitazione in laboratorio informatico, esame orale finale.

Strumenti a supporto della didattica

Lezioni frontali. Esercitazione in aula informatica per l’analisi di un caso di studio basata su dati raccolti dal Laboratorio di Ecologia Sperimentale. Discussione di un articolo scientifico tratto da riviste internazionali censite da WoS; gli studenti si devono organizzare in gruppi di 4-5 per scegliere una tematica comune nell’ambito della quale ogni studente, in accordo con il docente, seleziona un articolo scientifico da riviste internazionali (ad esempio Marine Ecology Progress Series, Marine Pollution Bulletin, Marine Biology, Conservation Biology, Coral Reefs, ); ogni gruppo esporrà in aula, con l’ausilio di una presentazione PowerPoint, gli articoli in un a sessione dedicata al tema da loro scelto. Tutti gli studneti saranno inviati ad esprimere il gradimento delle presentazioni.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Abbiati

Consulta il sito web di Federica Costantini