34172 - PROGETTO DELLE STRUTTURE (B)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2018/2019

Conoscenze e abilità da conseguire

Scopo del modulo è dare applicazione pratica alle conoscenze sul comportamento statico delle costruzioni al fine di avvicinare lo studente al progetto delle strutture, con particolare riferimento alle costruzioni a telaio in conglomerato cementizio armato ed in acciaio. Al termine del modulo, lo studente possiede le conoscenze necessarie per la concezione delle strutture in conglomerato cementizio armato ed in acciaio più ricorrenti oltre che le competenze per il per il dimensionamento delle loro membrature principali con riferimento alle normative nazionali vigenti. In particolare, lo studente è in grado di: - identificare gli elementi fondamentali che costituiscono la struttura portante delle costruzioni civili più comuni; - eseguire applicazioni relative calcolo strutturale dei solai in calcestruzzo o misti acciaio calcestruzzo.; - eseguire applicazioni relative calcolo strutturale di travi in conglomerato cementizio o in acciaio;- eseguire applicazioni relative calcolo strutturale di pilastri in conglomerato cementizio o in acciaio;- eseguire applicazioni relative al dimensionamento delle fondazioni;- sviluppare elaborati grafici relativi a quanto progettato.

Programma/Contenuti

Ripasso di scienza delle costruzioni (la risoluzione con il metodo di cross di travi su appoggi multipli)

Le strutture nelle costruzioni:

funzioni e principali tipologie

Le strutture in acciaio:

sistemi strutturali

proprieta'  dell'acciaio e delle costruzioni in acciaio

principali normative di riferimento per la progettazione

la progettazione di elementi tesi

la progettazione di elementi inflessi

la progettazione di elementi soggetti a taglio

la progettazione di elementi compressi

problema della instabilita' 

le unioni (saldate, bullonate)

i sistemi resistenti alle azioni verticali

i sistemi resistenti alle azioni orizzontali

i sistemi di fondazione (cenni)

sviluppo di un progetto applicativo

Le strutture in cemento armato:

proprieta'  del conglomerato cementizio armato

proprieta'  delle costruzioni in conglomerato cementizio armato

la progettazione di elementi compressi

la  progettazione di elementi soggetti a flessione

la progettazione di elementi soggetti a taglio

la progettazione di elementi presso inflessi

progettazione sismica (cenni)

 progettazioni agli stati limite ultimi (cenni)

i sistemi di fondazione (tipologie e modalita'  di dimensionamento)

sviluppo di un progetto applicativo

la concezione strutturale delle costruzioni (cenni)

Testi/Bibliografia

Pozzati Ceccoli: Teoria e Tecnica delle Strutture, UTET. Vol I, II, III.

D.M. 14.01.2008

DM. 17.01.2018

Shodek: Strutture

 

Metodi didattici

Lezioni frontali

Revisioni pomeridiane

Seminari semestrali con verifica del progetto sviluppato

Frequenza obbligatoria come da regolamento di corso di laurea

Modalità di verifica dell'apprendimento

Il Laboratorio di Costruzione dell’Architettura II (C.I. 12CFU, 168 ore) è costituito, oltre al modulo/insegnamento caratterizzante Progetto delle Strutture, da un modulo/insegnamento Teoria delle Strutture .

L’esame del Laboratorio di Costruzione dell’Architettura II comprende la verifica dell’apprendimento dei contenuti di tutti i moduli/insegnamenti che compongono il Laboratorio integrato e si svolge in un’unica prova d’esame.

Durante la prima parte del corso nel modulo di Teoria delle Strutture, verranno fornite le competenze necessarie per risolvere strutture iperstatiche con il metodo di Cross. Al termine del seminario verrà effettuata una prova volta unicamente a dare indicazioni agli studenti in merito al raggiungimento di un sufficiente grado di apprendimento su tale metodologia. Una conoscenza di tale metodologia è necessaria per il proseguo del corso di Progetto di Strutture, pur tuttavia il risultato di tale prova preliminare non farà media o sarà di impedimento  formale per il proseguo del corso di progetto di strutture.

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso un  esame orale finale volto a verificare il grado di apprendimento degli studenti in merito ai contenuti del modulo di Progetto di Strutture.

Per potere accedere all'esame finale, così come, da regolamento è necessario avere la frequenza "con profitto".

Al fine di ottenere la frequenza con profitto oltre ad avere presenziato al numero minimo di lezioni previste dal regolamento, gli studenti sono tenuti a fare due specifiche presentazioni (seminari) di quanto sviluppato durante l'anno. In tali presentazioni gli studenti illustreranno le tavole prodotte così come le calcolazioni svolte per la definizione delle medesime.

Tali presentazioni si tengono indicativamente nell'ultima settimana di lezione di dicembre e di maggio di ciascun anno accademico.

 Una volta conseguita la frequenza con profitto lo studente potrà accedere all'esame che consiste 

L'esame consiste in una prova orale volta ad accertare la capacità dello studente nel dimensionare e calcolare una struttura in acciaio ed in cemento armato.

Il superamento dell’esame sarà garantito agli studenti che dimostreranno padronanza e capacità operativa in relazione ai concetti chiave illustrati nell’insegnamento, ed in particolare nella gestione di formule, concetti e quantità necessarie per lo sviluppo di un progetto strutturale di una costruzione.

Un punteggio più elevato sarà attribuito agli studenti che dimostreranno di aver compreso ed essere capaci di utilizzare tutti i contenuti dell’insegnamento illustrandoli con capacità di linguaggio, risolvendo problemi anche complessi, mostrando buona capacità operativa.

Il mancato superamento dell’esame potrà essere dovuto all’insufficiente conoscenza dei concetti chiave, alla mancata padronanza del linguaggio tecnico e/o alla mancata o insufficiente capacità operativa.

Strumenti a supporto della didattica

Lezioni frontali (mattina)

Sviluppo di progetto con revisione (pomeriggio)

presentazioni power point

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Tomaso Trombetti