74775 - LINGUA INGLESE (12 CFU)

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso, lo studente: - dispone di conoscenza di base attiva e passiva della lingua inglese. In particolare lo studente è in grado di: - leggere, prendere appunti, seguire una discussione in lingua inglese; - affrontare il linguaggio specialistico di tipo politico e mediatico nelle culture di lingua inglese.

Programma/Contenuti

Il corso è volto a migliorare la competenza linguistica e la consapevolezza della persuasione nella comunicazione strategica. Si concentra sulle capacità di analisi del discorso politico attraverso l’identificazione di aspetti linguistico/cognitivi e pragmatico/contestuali ad essa afferenti nel testo. Oltre a sviluppare capacità di lettura di testi specialistici in lingua inglese, il corso vuole, come ritorno indiretto, favorire nello studente le capacità persuasive nella comunicazione orale in lingua inglese.

Dal punto di vista dei contenuti, il corso prevede a) una parte di grammatica, corrispondente a un primo ciclo propedeutico di esercitazioni linguistiche di 40 ore tenute da un collaboratore linguistico. Al termine del ciclo lo studente dovrà superare un test scritto (prova intermedia di grammatica) prima di poter accedere al corso monografico.

Il corso monografico (b), di 30 ore, è volto da un lato al consolidamento e potenziamento delle competenze linguistiche dello studente, con particolare riguardo alle abilità orali, dall’altro a favorire una competenza critica rispetto al discorso politico.

Esso inizia da una breve ricapitolazione del concetto di ‘persuasione’ in comunicazione (quotidiana vs. strategica) per introdurre il discorso politico in prospettiva di genere. Il concetto di persuasione verrà declinato secondo il criterio della ‘sostenibilità’ e rispetto al concetto di potere. Verrà offerto un modello di analisi per valutare la persuasione nel testo su vari livelli – 1) contestuale, 2) testuale e 3) cognitivo. Corrispondentemente ai vari livelli verranno offerti strumenti di analisi specifici tra cui ad esempio: genre e contesto (cf. livello 1), valutazione, ideologia, strutture narrative (cf. livello 2) e infine metafora ed emozione (cf. livello 3). Una certa attenzione verrà anche posta sulla nozione di metafora concettuale in quanto strettamente connessa alla persuasione e al modo in cui essa sia cruciale per creare e trasmettere emozione, come per costruire narrazioni in strategie di discorso a lungo termine.

Dopo questa introduzione teorica, il corso offrirà una panoramica di generi di retorica politica, distinguendo tra retoriche del conflitto e retoriche inclusive, per concentrarsi poi sull’analisi critica di una rosa di esempi testuali scelti in maniera da agevolare la riflessione rispetto al proprio posizionamento di lettori/ascoltatori/attori politici e in ragione del contesto. Particolare attenzione verrà volta al linguaggio dei leader (discorsi presidenziali americani e britannici contemporanei), focalizzandosi su aspetti di genere, stile retorico, struttura argomentativa, aspetti valutativi, schemi concettuali e metafore dominanti.

Testi/Bibliografia

Per gli studenti frequentanti, i materiali di lavoro saranno indicati dal docente all’inizio del corso. Riferimenti teorici: Federica Ferrari (2013). Non solo metafore. (De)costruzione della strategia persuasiva di G. W. Bush Jr. Padova: Libreriauniversitaria.it Edizioni.

Per gli studenti non frequentanti:

Per il 2017
il testo per il corso monografico è "Persuasion in Politics" (2a edizione), Partington & Taylor, LED edizioni.

Dal Gennaio 2018
il testo per il corso monografico è "The Language of Persuasion in Politics", Partington & Taylor, Routledge.

Metodi didattici

Il metodo è interattivo. Le lezioni frontali, saranno intervallate da momenti di brainstorming collettivo, esercizi scritti e orali. La riflessione teorica e le esemplificazioni testuali di discorso persuasivo, verranno sistematicamente riportate all’applicazione pratica.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Sia che lo studente sia frequentante, sia che sia non frequentante, deve sostenere prima la parte di grammatica, poi la parte monografica: per accedere alla parte monografica è necessario avere superato precedentemente la parte di grammatica.

Quanto alla parte monografica, per lo studente frequentante essa consiste in un esame scritto e orale, eventualmente preceduto da prova intermedia, sui contenuti del corso e i materiali bibliografici. Ulteriori indicazioni su particolari modalità di verifica verranno forniti durante il corso.

Per lo studente non frequentante, la parte monografica consiste in una prova scritta basata sul testo:"Persuasion in Politics":

Per il 2017

il testo per il corso monografico è "Persuasion in Politics" (2a edizione), Partington & Taylor, LED edizioni.

Dal Gennaio 2018

il testo per il corso monografico è "The Language of Persuasion in Politics", Partington & Taylor, Routledge.

Esempi della prova di grammatica e domande tipo dell’esame del corso reperibili nella sezione ‘Contenuti Utili’ del Portale Docente.

http://www.unibo.it/SitoWebDocente/default.htm?NRMODE=Published&PageNumber=3&TabControl1=TabLink&upn=federica.ferrari10%40unibo.it&content=3609

http://www.unibo.it/SitoWebDocente/default.htm?NRMODE=Published&PageNumber=3&TabControl1=TabLink&upn=federica.ferrari10%40unibo.it&content=3839

Per ulteriori informazioni:

http://www.scienzepolitiche.unibo.it/it/le-informazioni-piu-dettagliate-per-lo-studio-della-lingua-inglese

Strumenti a supporto della didattica

Il contenuto delle lezioni del corso monografico (appunti e/o presentazioni Power Point, DVD/video), verrà messo a disposizione degli studenti frequentanti tramite il servizio http://campus.unibo.it, con password dedicate, oltre a una dispensa contenente gli estratti dei testi teorici di riferimento, e i testi tematici a scelta.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Federica Ferrari