76454 - QUALITÀ E SICUREZZA DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE NELLA DIETA ANIMALE

Scheda insegnamento

Anno Accademico 2017/2018

Programma/Contenuti

Biologia vegetale

Struttura e funzione della cellula vegetale; i tessuti vegetali, caratteristiche anatomiche e funzionali di foglia, fusto e radice

Fillosfera, carposfera e rizosfera: ruolo della microflora epifita ed endofita nel controllo dei patogeni; caratteristiche principali, importanza ecologica, economica e veterinaria delle interazioni delle piante con batteri e funghi epifiti o endofiti.

Spermosfera: interazioni tra i microrganismi associati al seme; microbiologia della germinazione.

Angiosperme: principali monocotiledoni e dicotiledoni usate come alimenti per animali.

Qualità degli alimenti vegetali

Patogeni animali nelle piante. Malattie alimentari causate da patogeni animali contaminanti prodotti vegetali. Sorgenti di contaminazione. Incidenza patogeni enterici nelle piante. Pianta come habitat non-ospite. Attaccamento, crescita e sopravvivenza dei patogeni animali sulle superfici vegetali. Meccanismi patogenetici comuni usati da batteri patogeni di piante e animali. Interazioni dei patogeni animali con la microflora vegetale residente. Strategie di prevenzione e controllo di malattie causate da patogeni animali contaminanti alimenti vegetali.

Sostanze antinutrizionali: principali sostanze antinutrizionali prodotte dal sistema immunitario delle piante. Tossine microbiche e sostanze espresse nel corso delle risposte anti-stress dei tessuti vegetali. Classificazione dei fattori anti-nutrizionali secondo il “Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite”: inibitori enzimatici, lectine, glicoproteine, glucosinolati, saponine, gossipolo, acido fitico, tannini, cianogeni, caratteristiche delle principali micotossine e classificazione IARC; proteine PR associate alla patogenesi; fitoanticipine; fitoalessine; proteasi ed inibitori delle proteasi. Rilevamento di sostanze antinutrizionali: strumentazioni portatili e non invasive per l’analisi qualitativa.

Alimenti vegetali geneticamente modificati

Strategie innovative di ingegneria genetica per migliorare il valore nutritivo delle piante basate sulla metabolomica, sul silenziamento genico, sull’interferenza dell'RNA e sull’editing genomico. Lotta all'antibiotico-resistenza: tecnologia basata sull'interferenza di CRISPR/CAS. Piante come modelli per lo studio della patogenesi animale per l’individuazione di fattori di virulenza essenziali per indurre la malattia allo scopo di sviluppare terapie mirate di lotta.

Sicurezza alimentare: problematiche inerenti all’assunzione di alimenti geneticamente modificati e non modificati.

Testi/Bibliografia

Materiale bibliografico verrà fornito durante le lezioni o messo a disposizione dello studente in formato elettronico tramite internet. 

Per ottenere il materiale didattico selezionare "Attività e contenuti in e-learning" dal sito docente: http://campus.unibo.it/https://www.unibo.it/sitoweb/paola.minardi/didattica

Metodi didattici

Lezioni frontali. Durante il corso sono svolti seminari e lavori di gruppo concordati con gli studenti su argomenti specifici di particolare interesse. Definizione dei criteri per una corretta ricerca bibliografica mediante l’uso di "AlmaRE: Banche dati in rete" di SBA (Sistema Bibliotecario dell'Ateneo), di “Proxy” per la connessione da remoto alle collezioni AlmaRE e del servizio di document delivery “NILDE” (Network Inter-Library Document Exchange).

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso un esame orale. Saranno tenuti in considerazione anche l'impegno e la partecipazione attiva alle attività proposte durante il corso.

La prova orale mira a valutare il raggiungimento degli obiettivi didattici:

- conoscere i benefici ed i rischi alimentari ed i principali problemi connessi all’uso degli alimenti di origine vegetale nella dieta animale;

- conoscere le nozioni di base sulle principali caratteristiche morfo-funzionali delle piante, dei microrganismi epifiti o endofiti e dei principali fattori nutrizionali ed antinutrizionali di origine vegetale o microbica condizionanti la qualità e la sicurezza degli alimenti;

- conoscere i metodi analitici strumentali per l’analisi qualitativa di contaminanti microbici degli alimenti e le strategie innovative di ingegneria genetica per migliorare il valore nutritivo delle piante.

Si dedicherà particolare attenzione alla capacità dello studente di ragionare in modo trasversale, collegando le nozioni di varie parti dell'insegnamento mediante i necessari collegamenti logico-deduttivi, e di comunicare utilizzando un linguaggio chiaro e appropriato.

Gli studenti possono prenotarsi per la prova d’esame utilizzando le modalità previste dal sistema online AlmaEsami. Per eventuali informazioni sulle modalità di prenotazione, collegarsi al sito: (https://almaesami.unibo.it/almaesami/welcome.htm ).

Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, PC, presentazione in powerpoint. Appunti e materiale didattico utilizzato a lezione verrà messo a disposizione dello studente in formato elettronico tramite internet.

Per ottenere il materiale didattico selezionare "Attività e contenuti in e-learning" dal sito docente: http://campus.unibo.it/https://www.unibo.it/sitoweb/paola.minardi/didattica

 

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Paola Minardi