Architetto junior e Pianificatore junior Sezione B

Informazioni per l'esame di Stato di Architetto junior e Pianificatore junior Sezione B. Dalla prima sessione 2013 presso la sede di Cesena dell'Università di Bologna sarà possibile sostenere l'esame di Stato per Architetto junior e Pianificatore junior (sezione B), che è disciplinato dal D.P.R. 328 del 5/06/2001.

Titoli di accesso

Per i titoli di accesso fare riferimento al documento riepilogativo requisiti di ammissione [.pdf 306 KB].

Programma d’esame

Come previsto dal D.M. n. 238 del 26 febbraio 2021, la prima e la seconda sessione dell’esame di Stato sono costituite da un’unica prova orale svolta con modalità a distanza.

Riferimenti

Organizzazione, durata e garanzie

Per lo svolgimento della prova sarà fissato un calendario di appuntamenti per gruppi di candidati commisurati ad uno svolgimento di ciascun colloquio individuale, di durata adeguata, prevedendo una stanza pubblica per lo svolgimento dei colloqui e una stanza privata per la consultazione della commissione.

A garanzia della correttezza dello svolgimento della prova sarà necessario: avere la commissione al completo (con la possibilità dell’eventuale formazione di sotto-commissioni per aree tematiche); registrazione dei colloqui con i candidati; sarà consentita la compresenza di più candidati. 

Svolgimento della prova orale svolta con modalità a distanza

La prova orale verterà su tutte le materie previste dalle specifiche normative di riferimento riguardante il profilo professionale della Sezione A.

A) Indicazioni generali e norme di comportamento

  • Il candidato deve esibire un documento d’identità valido, per consentire l’identificazione.
  • Durante lo svolgimento della prova il candidato non può consultare materiale di alcun tipo (appunti manoscritti, libri, periodici, giornali e altre pubblicazioni), né telefoni cellulari (comprese le apparecchiature in grado di inviare fotografie e immagini) o strumenti elettronici compresi quelli di tipo “palmari” o altra strumentazione similare.
  • Durante la prova non è permesso ai candidati di comunicare con terzi salvo che con i membri della Commissione esaminatrice.
  • Durante la prova non è permesso ai candidati di utilizzare cuffie e auricolari alle orecchie. È necessario utilizzare la strumentazione audio del proprio computer.
  • È escluso dall’esame chi contravviene alle disposizioni fin qui indicate e a quelle che possono essere stabilite dalla Commissione per assicurare la sincerità degli esami.

B) Modalità di svolgimento della prova d'esame

La prova orale si svolgerà sulla piattaforma TEAMS, ogni prova avrà la durata massima di 30 minuti. Durante la prova il candidato verrà interrogato da tutti e 5 i Commissari.
Il Presidente della Commissione, dopo aver verificato insieme agli altri Commissari la validità in corso del documento di riconoscimento del candidato, darà inizio alla prova.
I primi 10 minuti saranno dedicati alla verifica da parte del Presidente della commissione della prova sostitutiva della prima prova pratica progettuale così come si svolgeva nella modalità tradizionale.
Sia per la sezione A sia per la Sezione B, ciascun colloquio inizierà a partire da un elaborato (una immagine) condiviso sullo schermo da parte del Presidente attraverso la modalità “Condividi schermo” di Teams. Al candidato saranno rivolte delle domande a partire dall’immagine condivisa. L’elaborato condiviso sulla piattaforma TEAMS sarà composto da alcune immagini ritenute significative di un edificio o di più edifici in grado di esplicitare – attraverso piante, prospetti, sezioni, composizione volumetrica e disegni tridimensionali, prospettive, assonometrie, dettagli di progetto, immagini fotografiche ecc. – i contenuti compositivi, progettuali, tipologici e tecnici adottati per la sua ideazione e realizzazione.
Il colloquio proseguirà rivolgendo al candidato, in sostituzione della seconda prova scritta, domande pertinenti agli aspetti, ai temi e alle questioni della cultura architettonica contemporanea.
La prova continuerà rivolgendo al candidato domande inerenti le conoscenze in merito alla deontologia e alla pratica professionale, alla regolamentazione e organizzazione nello svolgimento della professione, alla documentazione e procedure amministrative del progetto, delle leggi e delle normative in campo architettonico e urbanistico.

Per il colloquio, le commissioni svolgeranno la prova in piena autonomia e indipendenza, tenendo conto delle competenze acquisite e maturate dai candidati, utilizzando le principali disposizioni di legge necessarie per lo svolgimento della specifica professione (a titolo esemplificativo e non esaustivo D.Lgs. 50/2016, DPR 380/2001, DPR 328/2001, RD 2537/1925, D.Lgs. 42/2004) A titolo esemplificate delle competenze professionali si veda l’Allegato A [.docx 13 KB].

Commissione esaminatrice

Anno 2021

Presidente: Prof. Arch. Clemente Ildebrando
Presidente supplente: Prof. Arch. Esposito Antonio
Membri effettivi: Prof. Arch. Amistadi Lamberto, Dott. Arch. Fabbri Kristian, Dott.ssa Arch. Marri Federica, Dott. Arch. Gherardi Roberto
Membro supplente: Dott. Arch. Paganelli Ermes 

Prove d’esame

Testo delle prove precedenti Settore Architettura

Adempimenti dei candidati durante lo svolgimento delle prove scritte

  • Durante le prove scritte non è permesso ai candidati di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto, ovvero di mettersi in relazione con altri, salvo che con gli incaricati della vigilanza o con i
    membri della commissione esaminatrice.
  • Gli elaborati debbono essere scritti esclusivamente, a pena di nullità, su carta portante il timbro d'ufficio e la firma di un componente della commissione esaminatrice. Il candidato non deve firmare il compito, né apporvi alcun tipo di contrassegno, pena l’annullamento dell’elaborato.
  • I candidati non possono portare carta da scrivere, appunti manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque specie.
  • I candidati non introdurre nell’aula telefoni cellulari, che dovranno in ogni caso essere consegnati, prima dell’inizio della prova, al personale di vigilanza, il quale provvederà a restituirle al termine dell’esame.
  • Possono consultare soltanto i testi di legge non commentati come dizionari e il manuale dell’architetto o simili.
  • Il candidato che contravviene alle disposizioni dei commi precedenti, o comunque abbia copiato in tutto o in parte lo svolgimento del tema, è escluso dal concorso. Nel caso in cui risulti che più candidati abbiano copiato, in tutto o in parte, l'esclusione è disposta nei confronti di tutti i candidati coinvolti.

Date, sedi e risultati intermedi delle prove

In questa sezione saranno pubblicate le informazioni relative al calendario e ai risultati provvisori delle prove d'esame. I candidati sono pregati di collegarsi qualche minuto prima dell'orario di convocazione per verificare il corretto funzionamento della connessione e dell'applicativo Microsoft TEAMS. Il link per la connessione all'ambiente di svolgimento delle prove sarà comunicato a tutti i candidati via e-mail qualche giorno prima dell'inizio degli esami.

Risultati finali

A conclusione delle singole sessioni, in questa sezione è pubblicato l’elenco degli abilitati.

Provvedimento di approvazione atti, Architetto, Pianificatore, Paesaggista e Conservatore, Sezione A e Sezione B, 1-2021 [.pdf 991 KB]