Dottorato in Scienze Veterinarie

Anno accademico 2022-2023
Area tematica Scienze Mediche, Farmaceutiche e Mediche Veterinarie
Ciclo 38
Coordinatore Prof. Carolina Castagnetti
Lingua Inglese, Italiano
Durata 3 anni

Scadenza: 14/12/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR - Ulteriori posizioni

Immatricolazione: Dal 27/01/2023 al 06/02/2023 - Su www.studenti.unibo.it, i vincitori delle borse PNRR devono utilizzare soltanto la modulistica PNRR

Data inizio corso: 01/03/2023

Scadenza: 02/08/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando PNRR

Immatricolazione: Dal 30/09/2022 al 10/10/2022 - Su www.studenti.unibo.it scaricare soltanto moduli PNRR

Data inizio corso: 01/11/2022

Scadenza: 09/06/2022 ore 23:59 (Scaduto)

Bando d'Ateneo

Posti: Maggiori informazioni nella Scheda del dottorato

Immatricolazione: Dal 26/07/2022 al 05/08/2022

Data inizio corso: 01/11/2022

Sede dottorato
Ozzano dell'Emilia (Bologna)
Struttura proponente
Dipartimento di Scienze mediche veterinarie - DIMEVET
Curricula
  1. Scienze di base
  2. Produzioni animali e sicurezza alimentare
  3. Sanità animale
  4. Scienze cliniche
Temi di ricerca

Curriculum 1: Scienze di base

L’attività di ricerca riguarderà progetti di anatomia e di fisiologia veterinaria e di biochimica e di biochimica clinica applicate alla medicina veterinaria. Le specie oggetto della ricerca possono essere tutte le specie di interesse domestico come pure quelle esotiche. Il progetto di ricerca vero e proprio verrà definito con il tutor.

Curriculum 2: Produzioni animali e sicurezza alimentare

Verranno prese in considerazione tutte le tematiche relative all’allevamento, all’alimentazione e alla nutrizione di tutte le specie di interesse domestico e di molte di quelle acquatiche. Si considereranno, inoltre, le problematiche connesse con il controllo della qualità e della salubrità dei prodotti di origine animale.

Curriculum 3: Sanità animale

Le tematiche trattate riguardano le malattie infettive e parassitarie degli animali domestici, l’epidemiologia, le zoonosi e il loro controllo sanitario. Riguardano inoltre l’anatomia patologica di interesse veterinario, sia dal punto di vista istologico che macroscopico.

Curriculum 4: Scienze cliniche

Le tematiche di ricerca riguarderanno la medicina interna, la riproduzione e la chirurgia, in tutte le specie di interesse veterinario.

Sbocchi professionali e potenziali settori di impiego del dottorato di ricerca
Gli sbocchi professionali sono tutti quelli classici del Laureato in Medicina Veterinaria e in discipline affini (delle produzioni animali e di tipo biologico) ma con una qualificazione nettamente superiore. Altri sbocchi possono essere dati dall’impiego in Enti di ricerca pubblici (IZS, ISS, Università) o in strutture private (industria farmaceutica, mangimifici, stabilimenti di trasformazione degli alimenti di origine animale).
Commissione esaminatrice

Commissione Bando PNRR - Ulteriori posizioni
Nominata con DR 1952/2022 Prot. n. 0357333 del 02/12/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo Email
Caffara Monica Università di Bologna Membro effettivo monica.caffara@unibo.it
Castagnetti Carolina Università di Bologna Membro effettivo carolina.castagnetti@unibo.it
Giacometti Federica Università di Bologna Membro effettivo federica.giacometti3@unibo.it
Nesci Salvatore Università di Bologna Membro effettivo salvatore.nesci@unibo.it
Sarli Giuseppe Università di Bologna Membro effettivo giuseppe.sarli@unibo.it
Chiocchetti Roberto Università di Bologna Membro supplente roberto.chiocchetti@unibo.it
Fioravanti Marialetizia Università di Bologna Membro supplente marialeti.fioravanti@unibo.it
Martelli Giovanna Università di Bologna Membro supplente giovanna.martelli@unibo.it
Nannoni Eleonora Università di Bologna Membro supplente eleonora.nannoni2@unibo.it
Pisoni Luciano Università di Bologna Membro supplente luciano.pisoni@unibo.it

Commissione Bando Ordinario e Bando PNRR
Nominata con DR 830/2022 Prot. n. 0127511 del 30/05/2022
Confermata con DR 1103/2022 Prot. n. 0162873 del 17/07/2022

Cognome Nome Ateneo / Ente Ruolo email Curriculum
Castagnetti Carolina Università di Bologna Membro effettivo Scienze Cliniche
Giacometti Federica Università di Bologna Membro effettivo Produzioni Animali e Sicurezza Alimentare
Nesci Salvatore Università di Bologna Membro effettivo Scienze di Base
Sarli Giuseppe Università di Bologna Membro effettivo Sanità Animale
Chiocchetti Roberto Università di Bologna Membro supplente Scienze di Base
Fioravanti Marialetizia Università di Bologna Membro supplente Sanità Animale
Martelli Giovanna Università di Bologna Membro supplente Produzioni Animali e Sicurezza Alimentare
Nannoni Eleonora Università di Bologna Membro supplente Produzioni Animali e Sicurezza Alimentare
Pisoni Luciano Università di Bologna Membro supplente Scienze Cliniche

* Sono membri esperti per l'assegnazione di posizioni a tema vincolato per il bando PNRR:

  • Gino Villetti - Chiesi Farmaceutici SpA
  • Luigi Gavazzi, Fabio Bernardi - Gesco Società coperativa agricola
  • Roberta Majer, Benedetta Tugnoli - Vetagro SpA
  • Fausto Toni - Progeo
Obiettivi formativi del dottorato

Gli obiettivi formativi si diversificano a seconda del curriculum prescelto. Infatti, i Dottorandi potranno seguire curricula il cui obbiettivo è l’acquisizione di un know-how che consentirà loro di svolgere un’attività di ricerca altamente qualificata nell’ambito delle Scienze Veterinarie e Biologiche: alcuni seguiranno curricula focalizzati alla ricerca di base e altri curricula professionalizzanti il cui obbiettivo è l’acquisizione di conoscenze che permettano lo svolgimento della professione in ambito clinico e delle produzioni animali con competenze di elevato livello. E’ utile sottolineare che questi ultimi potranno trarre dalla casistica clinica notevoli spunti di ricerca applicata. 

Tipologia dell'attività svolta dai dottorandi

I Dottorandi, mediante le metodiche proprie della ricerca biomedica applicata alle scienze veterinarie, alla sicurezza alimentare ed alle produzioni zootecniche, svolgeranno la loro attività nei laboratori, negli ambulatori e in tutte quelle strutture che sono legate all’attività Medico Veterinaria (ospedale didattico, stalla didattico-sperimentale, Istituto Nazionale Fecondazione Artificiale, macello, laboratori e stabulari di Acquacoltura ed ittiopatologia della sede di Cesenatico, industrie di trasformazione degli alimenti di origine animale, etc.). Tutti i Dottorandi opereranno sempre a stretto contatto con un supervisore.

Attività di formazione alla ricerca previste per i dottorandi in coerenza con gli obiettivi formativi del dottorato

I Dottorandi, mediante le metodiche proprie della ricerca biomedica applicata alle scienze veterinarie, alla sicurezza alimentare ed alle produzioni zootecniche, svolgeranno la loro attività nei laboratori, negli ambulatori e in tutte quelle strutture che sono legate all’attività Medico Veterinaria (ospedale didattico, stalla didattico-sperimentale, Istituto Nazionale Fecondazione Artificiale, macello, laboratori e stabulari di Acquacoltura ed ittiopatologia della sede di Cesenatico, industrie di trasformazione degli alimenti di origine animale,etc.). Tutti i Dottorandi opereranno sempre a stretto contatto con un Tutor. L'Ateneo garantirà una formazione di base sulla gestione della ricerca, sulla conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento, sulla valorizzazione dei risultati della ricerca e la proprietà intellettuale e sulla cultura di impresa. In collaborazione con il Centro Linguistico verranno attivati corsi di inglese scientifico; verranno inoltre attivati corsi sulla sicurezza in ambiente medico-veterinario. Il Dottorato predisporrà seminari (tenuti da Membri del Collegio o da altri Docenti del DIMEVET) su tematiche trasversali ai 4 curricula e, infine, i Tutor indirizzeranno i Dottorandi a specifici eventi formativi (workshop, congressi, stages, etc.), curandone al contempo la formazione informatica avanzata in funzione degli specifici progetti di ricerca.
Di seguito sono elencati i minicorsi obbligatori da frequentare nel corso dei tre anni di dottorato: 1- Corso integrato di “Bioinformatica e statistica” – ore 12; 2- Seminari sul sistema di assicurazione della qualità – ore 4; 3- Seminari su
come valorizzare risultati della propria ricerca – ore 6; 4 - Seminari su come gestire la propria attività di ricerca – ore 6; 5- Seminari sull’antimicrobico resistenza – ore 8; 6- Corso sulla disciplina dell’impiego degli animali a fini scientifici ed educativi – ore 16.

Elementi di internazionalizzazione del dottorato

Per ogni Dottorando è previsto un periodo di formazione all’estero presso Università o Centri di ricerca altamente qualificati. Docenti stranieri sono direttamente coinvolti nell'attività formativa dei dottorandi, sia attraverso la loro supervisione durante i periodi di soggiorno presso le loro strutture sia attraverso le collaborazioni scientifiche che verranno attivate nei percorsi scientifici.

Ai dottorandi è offerta la possibilità di utilizzare le convenzioni attive con l'Università del Litoral (Argentina) e con l'Univeristà di Mekellè (Etiopia) per attivare progetti di dottorato in cotutela, ed acquisire, in questa maniera, il titolo di dottore di ricerca anche nel paese convenzionato.

Prodotti e risultati attesi dalle attività di ricerca dei dottorandi

L’attività di ricerca del Dottorando dovrà concretizzarsi in pubblicazioni su riviste, privilegiando quelle di livello internazionale, nella presentazione di comunicazioni a Congressi nazionali ed internazionali e nella documentazione di casi clinici.
Tutte le pubblicazioni che verranno prodotte dai dottorandi saranno catalogate sul catalogo IRIS comprensivo del codice ORCID.
E' previsto che ogni Dottorando, per ottenere l'ammissione all'esame finale, abbia al suo attivo almeno due pubblicazioni su riviste indicizzate su ISI/SCOPUS/PubM