Rendicontazione azioni positive 2020

Attività di formazione, sensibilizzazione e comunicazione

Attività di formazione

Ciclo di Seminari formativi online “Fronteggiare il cambiamento in situazioni di emergenza: il benessere psicofisico, le relazioni affettive e la gestione del lavoro”

Organizzato congiuntamente ad APOS

Maggiori informazioni sull'evento
N° seminari: 4 (ambito psicofisico), 4 (ambito relazioni affettive), 3 (ambito lavorare a distanza)
Periodo di svolgimento: maggio
N° partecipanti Unibo: 927
Profilo: dirigente (0,2%), personale TA: EP (5%), D (35,4%), C (52,4%), B (47%)
Genere: donne (78%), uomini (22%)
Strutture di appartenenza: aree dell’amministrazione generale (65,37%), dipartimenti (30,10%), altre strutture (4,53%)
Gradimento
Esiti questionario sottoposto al personale interno a Unibo:

  • Tasso di risposta: 41% (di cui: 8,4% cat. B, 53,4% cat. C, 32,7% cat. D, 4,4% cat. EP, 1,1% non indicato).
  • Risultati: i seminari sono stati considerati essere coerenti con gli obiettivi (92,4%), trattati con metodi adeguati (91,10%), trattati con chiarezza (92,4%), promuovendo l'interazione tra docenti e partecipanti (90,57%), utilizzando un canale adeguato (89,53%), chiarezza informativa delle istruzioni di partecipazione (oltre il 91%), con un'adeguata assistenza di tutor per l'utilizzo della piattaforma online (93,19%), utilità dei contenuti trattati nel momento COVID (elevata per 82,46%).

 

Seminario formativo online “Considerazioni e falsi miti sul SARS-COV-2”

Organizzato in collaborazione con il Servizio Prevenzione e Protezione dell’Alma Mater

Data e relatori: 25 e 26 giugno 2020 (Francesco Saverio Violante; Romina Cassini)
N° partecipanti: 128
Genere: 84% donne, 16% uomini
Profilo dei partecipanti Unibo: dirigente (0,8%), CEL (0,8%), personale TA (98,4%): EP (4,7%), D (36%), C (51,5%), B (6,2%)
Struttura di appartenenza: aree dell’amministrazione generale (57%), dipartimenti (37,5%), altre strutture (5,5%)

Attività di comunicazione

Seminario pubblico online “Molestie sessuali: un fenomeno ancora sottovalutato”

Organizzato in collaborazione con Protettorato alle Risorse Umane, la Delegata alle Pari Opportunità dell’Ateneo e Alma Gender IRT.

Data e sede: 26 novembre
N° partecipanti: 191 (di cui 12,5% esterni)
Genere: 84,8% donne, 14,7% uomini, non classificato 0,5%
Profilo: personale TA/CEL (33,4%), personale docente, ricercatori, assegnisti/e di ricerca, tutor e dottorandi (24,5%), componente studentesca (28,8%), esterni/cittadini (12,5%), altro (0,8%)
Enti di provenienza: Consigliera di Parità della Provincia di Rimini; Membri CUG delle seguenti amministrazioni: ARPAE ER; AUSL della Romagna; Città metropolitana di Bologna; Comune di Bologna; Comune di Rimini; ER-GO; IOR; Provincia Forlì-Cesena; Provincia di Rimini.

Costante aggiornamento della sezione del Portale di Ateneo dedicata al CUG

Visualizzazioni di pagina home totali*: 2.000
Visualizzazioni di pagina home singole*: 1.260
*Dati raccolti tramite software di Web Analytics in dotazione presso il Settore Portale d’Ateneo: Google Analytics e Google Urchin 7, nel periodo di osservazione corrispondente all’anno solare 2020.

Attività di sensibilizzazione

Premi di studio per iniziative di carattere culturale, riguardanti le funzioni trattate dal CUG

Bando per l’attribuzione di n. 2 premi di studio rivolti a coloro che hanno conseguito la Laurea magistrale nell’A.A. 2018/19, con tesi sui temi “Pari opportunità, benessere nel lavoro e contro le discriminazioni”

Candidature totali: 51
Genere: donne (69%), uomini (31%)
Scuole e dipartimenti di provenienza (delle 34 candidature complete): Scuola di Giurisprudenza (2,9%), Scuola di Economia, Management e Statistica (8,8%), Scuola di Lettere e beni Culturali (5,9%), Scuola Medicina e chirurgia (2,9%), Scuola di scienze (2,9%), Dipartimento di scienze aziendali (8,8%), Dipartimento di Storia, culture e Civiltà (11,8%), Dipartimento di Scienze Economiche (2,9%), Dipartimento di Scienze Giuridiche (2,9%), Dipartimento di Scienze della Formazione (8,8%), Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica (8,8%), Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne (11,8%), Dipartimento di Sociologia e Diritto dell'Economia (5,9%), Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali (11,8%), Dipartimento di Scienze Statistiche (2,9%).

Misure volte alla promozione e tutela della garanzia delle pari opportunità e misure di networking interno ed esterno

Raccolta e analisi di dati disaggregati per genere e pubblicazione annuale del Bilancio di genere dell'Ateneo

Promozione e partecipazione al gruppo di lavoro che ha curato la stesura del Bilancio di Genere dell’Università di Bologna 2019.

Bilancio di genere versione italiana

Bilancio di genere versione inglese

Visualizzazioni di pagina totali (versione italiana)*: 6.483
N° di download del PDF Bilancio di genere - 2019 (versione italiana)*: 2.013
*Dati raccolti tramite software di Web Analytics in dotazione presso il Settore Portale d’Ateneo: Google Analytics e Google Urchin 7, nel periodo di osservazione corrispondente all’anno solare 2020.

Realizzazione di azioni volte a promuovere la concreta adozione di un linguaggio che rispetti e non annulli le differenze di genere

Partecipazione ai lavori del "Comitato Tecnico Scientifico per la redazione delle linee guida sul linguaggio di genere in Ateneo", promosso della Prorettrice alle Risorse Umane.
Nel 2020, il Comitato ha realizzato la pubblicazione intitolata “Linee Guida per la visibilità del genere nella comunicazione istituzionale dell'Università di Bologna [.pdf 525 KB]”.
Il documento intende promuovere la sensibilizzazione della comunità universitaria sull’uso quotidiano di un linguaggio attento alle differenze di genere, nei documenti istituzionali, nella modulistica prodotta dalle aree dell’Amministrazione Generale.
Visualizzazioni di pagina totali*: 202
*Dati raccolti tramite software di Web Analytics in dotazione presso il Settore Portale d’Ateneo: Google Analytics e Google Urchin 7, nel periodo di osservazione corrispondente all’anno solare 2020.

Partecipazione a gruppi di lavoro nazionali, azioni di networking e scambi di buone prassi sul tema del CUG

  • Attività di networking con il Forum Nazionale dei CUG e la Conferenza degli Organismi di Parità delle Università italiane.
  • Scambi di buone prassi con i CUG di: Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna, Provincia di Forlì e Cesena, AUSL di Bologna, Istituto Ortopedico Rizzoli (IOR), dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Sant’Orsola, Comune di Cervia, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bergamo.
  • Partecipazione (in qualità di partner) al progetto "Restituiamo tempo alle famiglie: promozione della cultura della parità di genere e misure concrete volte al recupero di tempo per la genitorialità" finanziato dal bando della Regione Emilia Romagna, con Ente capofila la Provincia di Forlì-Cesena. Nel corso del 2020, il CUG attraverso la sua Presidente ha coordinato la ricognizione delle buone pratiche e dei servizi di conciliazione esistenti, coordinato i quattro tavoli di lavoro (Enti Pubblici, Artigianato e Commercio, Cooperazione e No Profit, Piccole e Medie Imprese) finalizzati alla proposizione di nuove buone pratiche da attivare e coordinato il Comitato Tecnico Scientifico che ha definito i criteri per la selezione delle candidature da finanziare.
  • Prosecuzione della collaborazione già instaurata con l’IRT Alma Gender di Ateneo e con la Casa delle Donne per non subire violenza Onlus di Bologna, e attivazione di nuovi canali di confronto e sinergia con i CUG di altri atenei ed enti pubblici allo scopo di promuovere iniziative legate alle funzioni di pertinenza del Comitato.
  • Prosecuzione della partecipazione al Gruppo Bilancio di genere costituito in seno al Gruppo Delegati/e sulle tematiche di genere della CRUI, che nel 2020 ha curato la registrazione di un video-corso di formazione sulle modalità di redazione del Bilancio di Genere. Il corso propone un percorso guidato che accompagna passo dopo passo gli Atenei nell’elaborazione del proprio Bilancio di Genere, nonché nella integrazione di tale documento con tutti i documenti strategici di Ateneo.

 

Misure riguardanti la promozione del benessere lavorativo e la conciliazione lavoro-tempi di cura

Promozione di materiale divulgativo volto a favorire la conoscenza da parte del personale Unibo dei servizi esistenti

  • Presentazioni rivolte al personale dell’Ateneo per favorire la conoscenza dei servizi esistenti e delle figure e strutture deputate alla promozione delle pari opportunità, del benessere lavorativo e alla conciliazione lavoro-tempi di cura, anche attraverso la presentazione della brochure "La rete di servizi per le persone che lavorano all’Università di Bologna".
  • Partecipazione alla sessione formativa rivolta al personale neo-assunto organizzata da APOS nel 2020, con presentazione delle funzioni del CUG e consegna della brochure curata dal Comitato "La rete di servizi per le persone che lavorano all’Università di Bologna".
    Data: 07/10/2020
    N° iscritti: 49 (donne 66,3%, uomini 36,7%)
    Profilo: personale TA neoassunto

 

Collaborazione attiva alle indagini che l'Ateneo rivolge al personale

Partecipazione al Gruppo di lavoro per l’analisi degli aspetti attinenti alla tematica del rischio stress lavoro-correlato, nell’ambito del contesto lavorativo dell’Ateneo, istituito sotto il presidio politico della Prorettrice alle Risorse Umane, collaborando all’organizzazione di focus group rivolti a gruppi omogenei di personale TA dell'Ateneo e all’elaborazione dei dati del questionario somministrato al personale docente e ricercatore, nonché alla formulazione del questionario rivolto al personale TA dell'Ateneo.

Promozione di incontri e scambi relativi alla conciliazione dei tempi di lavoro e di vita privata

Il CUG ha promosso incontri e scambi costanti con le figure e strutture preposte in Ateneo che si occupano delle pari opportunità, del benessere lavorativo e della conciliazione vita-lavoro.