Come diventare collaboratore ed esperto linguistico

L'Università si avvale di personale di lingua madre per le esigenze di supporto alle attività didattiche.

Per diventare collaboratore ed esperto linguistico occorre partecipare ad una selezione pubblica, per titoli ed esami, che prevede una prova orale ed eventualmente una prova scritta. 

Consulta le posizioni aperte per collaboratore ed esperto linguistico

L'Ateneo provvede alle esigenze di apprendimento delle lingue e di supporto alle attività didattiche mediante apposite strutture che si avvalgono, per le finalità di cui sopra, dell'attività del personale collaboratore ed esperto linguistico.

Tali strutture, presenti nelle sedi di Bologna e della Romagna, sono: