Rif. 7114 - Concorso pubblico per esami, a n. 1 posto di Cat. C, posizione economica 1, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per le esigenze del Dipartimento di Scienze biomediche e neuromotorie - DIBINEM di questo Ateneo, prioritariamente riservato a volontario delle FFAA

Il posto riservato che non venisse coperto per mancanza di concorrenti o di idonei appartenenti alla categoria riservataria, verrà attribuito a concorrente esterno utilmente collocato in graduatoria.

Tipologia Concorsi pubblici a tempo indeterminato
Categoria C1
Area Tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati
Posti 1
Riserve Art. 11 del D.Lgs. 8/2014, e dell’articolo 678 comma 9, del D. Lgs.vo 66/2010
Struttura Dipartimento di Scienze biomediche e neuromotorie - DIBINEM
Sede di servizio Bologna
Pubblicazione bando Portale d'Ateneo il 17/11/2023
Scadenza bando

18/12/2023

Avvisi Pubblicati risultati prova orale del 21/02/24 (Vedi Stato dei Lavori)
Data di aggiornamento Aggiornamento 22/02/2024
Professionalità ricercata

La persona, nel rispetto dei livelli di responsabilità e autonomia previsti dal CCNL per la categoria di appartenenza, svolgerà le seguenti attività principali:

  • organizzare il servizio e l’utilizzo di spazi, materiali, apparecchiature e attrezzature di laboratorio per la ricerca da parte degli utenti (personale strutturato e non strutturato) e collaborare all’utilizzo e alla manutenzione di apparecchiature e attrezzature;
  • monitorare il corretto svolgimento delle attività da parte degli utenti nel rispetto dei regolamenti di funzionamento dello stabulario, delle aree di servizio inerenti alle attività di ricerca e delle procedure di sicurezza;
  • svolgere attività necessarie al mantenimento di adeguate e corrette condizioni igienico-sanitarie degli ambienti di stabulazione, alla valutazione del benessere animale, alla gestione delle colonie degli animali impiegati per fini scientifici.

Si richiedono le seguenti conoscenze e competenze:

1 - CONOSCENZE E COMPETENZE TECNICHE

  • Conoscenza della normativa nazionale ed europea concernente i temi affini alla sperimentazione animale, con particolare riguardo al Decreto Legislativo n. 26 del 4 Marzo 2014 di attuazione della direttiva 2010/63/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 Settembre 2010 sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici;
  • capacità di gestione degli ambienti di stabulazione ai sensi del D.Lgs. 26/2014;
  • tecniche di corretta manipolazione degli animali da laboratorio e delle procedure per il controllo del benessere degli animali;
  • nozioni sui principi delle 3R (Reduction, Refinement, Replacement);

  • principali metodiche di arricchimento ambientale per le specie animali maggiormente impiegate in ricerca;

  • conoscenza dei principali sistemi ed attrezzature per la stabulazione e loro funzionamento;

  • conoscenza delle principali tecniche e apparecchiature/attrezzature utilizzate nelle ricerche nell’ambito della fisiologia;

  • Biosicurezza. Rischi fisici e biologici, prevenzione e protezione negli stabulari con particolare riguardo al contenimento microbiologico;

  • conoscenze delle procedure e delle normative di riferimento relative allo smaltimento dei rifiuti, con particolare attenzione ai rifiuti speciali provenienti da laboratori e attività sanitaria.

2 – COMPETENZE TRASVERSALI

  • flessibilità e tensione verso l’innovazione;
  • affidabilità operativa;
  • cooperazione e lavoro di gruppo.

 

Saranno valutati anche elementi attitudinali e motivazionali.
È richiesta inoltre la conoscenza della lingua inglese, del pacchetto Microsoft Office, con particolare riferimento ai programmi Word ed Excel, nonché le competenze digitali di livello base, così come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”.

Requisiti

Per poter partecipare alla procedura concorsuale occorre essere in possesso del seguente titolo di studio:

  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

 

Saranno inoltre ammessi i titoli di studio dichiarati equipollenti dalla normativa vigente.

Programma di esame

PROVA SCRITTA
La prova scritta, anche a contenuto teorico-pratico, avrà ad oggetto l’accertamento della conoscenza di uno o più dei seguenti argomenti:

  • normativa di riferimento in materia di protezione degli animali utilizzati a fini scientifici e didattici;
  • Biologia appropriata di base, specifico per specie (roditori, lagomorfi, suini, ovi-caprini, primati non umani);
  • tecniche di base della cura degli animali da laboratorio e loro gestione in ambienti di stabulazione;
  • tecniche di base per il riconoscimento del dolore, della sofferenza e del distress negli animali;
  • teoria di base sui metodi umanitari di soppressione per gli animali;
  • attrezzature di allevamento e arricchimento ambientale per gli animali da laboratorio;
  • principi di manutenzione, igienizzazione e sterilizzazione di attrezzature, utensileria, superfici e ambienti in stabulario e laboratorio;
  • I principi delle 3R e metodi alternativi all’impiego di animali in ricerca biomedica;
  • principali tecniche e apparecchiature/attrezzature utilizzate nelle ricerche nell’ambito della fisiologia;
  • normativa di riferimento relativa allo smaltimento dei rifiuti, con particolare attenzione ai rifiuti speciali provenienti da laboratori e attività sanitaria;
  • Principi di biosicurezza e bioesclusione in laboratorio e stabulario.

 

Nel corso della prova scritta verrà anche accertata la conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse, con particolare riferimento al pacchetto Office riguardo ai programmi Word ed Excel.

Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una votazione di almeno 21/30 o equivalente.

PROVA ORALE
La prova orale verterà sugli argomenti della prova scritta, anche tramite discussione e approfondimento dell’elaborato, su nozioni di legislazione universitaria, nonché sui seguenti argomenti:

  • tecniche di gestione, movimentazione e contenimento degli animali da laboratorio;
  • gestione e smaltimento di materiale biologico derivante dallo stabulario.

 

Nel corso della prova orale verranno anche accertate la conoscenza della lingua inglese e le conoscenze digitali, come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”.
Infine, concorrerà alla valutazione della prova orale l’accertamento degli aspetti motivazionali e attitudinali connessi con le attività riferite al ruolo da ricoprire. Particolare attenzione sarà prestata alla valutazione

Diario delle prove

Il giorno 3 gennaio 2024 su questa pagina web sarà pubblicato il diario della prova scritta e/o della prova orale e/o un eventuale rinvio dovuto a motivi organizzativi, nel rispetto dei termini di convocazione previsti dalla normativa vigente.
Tale avviso avrà valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di
ulteriore comunicazione.

Commissione

D.D. n. 165/7549 del 10 gennaio 2024, così come modificato dalla D.D. n. 240/12663 del 15 gennaio 2024:
PRESIDENTE: Desiree Martini;
COMPONENTE: Patrizia Fattori;
COMPONENTE: Roberto Amici;
ESPERTA ATTITUDINALE: Michele Toschi;
SEGRETARIO: Alfonso Gallilei;
SEGRETARIA SUPPLENTE: Vera Luppi.

Criteri di valutazione della commissione

Per quel che riguarda la prova scritta, la Commissione ritiene di valutare quanto segue:

1) Il candidato dovrà svolgere l’elaborato secondo gli argomenti proposti;

2) lo svolgimento dell’elaborato verrà valutato in modo organico nelle sue parti in modo da evidenziare:

- l’ampiezza delle conoscenze degli argomenti nel loro complesso;

- l’adeguatezza dell’analisi delle problematiche, nonché della sintesi e della esposizione delle stesse anche alla luce dell’evoluzione della normativa di settore;

- il grado di preparazione tecnico-culturale del candidato.

3) ai fini della valutazione positiva dell’elaborato il candidato dovrà aver svolto gli argomenti caratterizzanti l’essenza della traccia in maniera compiuta.

Per la prova orale la Commissione ritiene di valutare quanto segue:

- conoscenza delle tematiche proposte;

- capacità di sintesi espositiva, di ragionamento critico e proprietà di linguaggio tecnico-scientifico;

- accertamento degli aspetti motivazionali e attitudinali connessi con le attività riferite al ruolo da ricoprire;

- valutazione delle capacità del candidato di collegare gli aspetti teorici con la soluzione di casi pratici evidenziando alcune competenze trasversali.

 

Prova scritta

La prova scritta si svolgerà, in presenza 

il giorno 26 gennaio 2024 alle ore 10,00
presso il Laboratorio informatico Alma Welcome
Via Belmeloro 10/12 - Bologna

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

ATTENZIONE: per essere ammessi a sostenere la prova, i candidati dovranno essere muniti del documento di riconoscimento allegato alla domanda di partecipazione, unitamente al proprio Codice Fiscale.

Prova orale

La prova orale si svolgerà, in presenza,

il giorno 21 febbraio 2024 alle ore 09.30
presso la Sala Riunioni (primo piano)
Sede di Fisiologia
Piazza di Porta San Donato, 2 - Bologna.

I candidati saranno esaminati in ordine alfabetico.

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati ammessi, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

Risultati

Il giorno 09 febbraio 2024, su questa pagina web, sono stati pubblicati i risultati della prova scritta,  i candidati sono identificati tramite l'ID PICA ricevuto al momento della presentazione della domanda.

Sono ammessi a sostenere la prova orale i candidati che, alla prova scritta, abbiano ottenuto un punteggio pari o superiore a 21/30.

Esiti delle prove Esiti prove [.csv]