Rif. 2736 - Concorso pubblico, per esami, a n. 2 posti di Cat. D, posizione economica 1, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per le esigenze del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie – FaBiT e del Dipartimento Scienze mediche e chirurgiche - DIMEC di questo Ateneo.

Uno dei predetti posti è riservato, ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs. 8/2014, e dell’articolo 678 comma 9, del D. Lgs.vo 66/2010, a volontario delle FFAA in ferma prefissata di 1 e 4 anni, in ferma breve triennale e ad Ufficiali di complemento in ferma biennale o in ferma prefissata. Il posto riservato che non venisse coperto per mancanza di concorrenti o di idonei appartenenti alla categoria riservataria, verrà attribuito a concorrente esterno utilmente collocato in graduatoria.

Tipologia Concorsi pubblici a tempo indeterminato
Categoria D1
Area Tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati
Posti 2
Riserve Art. 11 del D.Lgs. 8/2014, Art. 678 comma 9 del D. Lgs.vo 66/2010 (Forze Armate)
Pubblicazione bando Gazzetta Ufficiale - 4a Serie Speciale "Concorsi ed Esami" n.36 del 12/05/2023
Scadenza bando

12/06/2023

Avvisi Pubblicata approvazione degli atti
Data di aggiornamento Aggiornamento 29/02/2024
Professionalità ricercata

Le persone, nel rispetto dei livelli di responsabilità e autonomia previsti dal CCNL per la categoria di appartenenza, nell’ambito della filiera tecnica delle strutture di assegnazione presso i laboratori a supporto delle attività di ricerca e di didattica si occuperanno di:

  • conduzione di attività di supporto tecnico-scientifico nei laboratori di ricerca biomedici, con particolare riferimento alla biologia cellulare e molecolare;
  • gestione di piattaforme di imaging cellulare (Incucyte, Livecyte);
  • contribuire all’elaborazione e realizzazione di progetti di ricerca in campo biomedico;
  • contribuire all’analisi dei dati;
  • curare la manutenzione e garantire l’efficienza delle dotazioni di laboratorio (es. apparecchiature e attrezzature);
  • supportare il raccordo nella gestione degli acquisti di materiale di consumo del laboratorio (es. contatto fornitori, richiesta preventivi, pareri tecnici su ordini, programmazione degli acquisti e aggregazione di fabbisogni dei laboratori);
  • monitorare il corretto svolgimento delle attività da parte degli utenti nel rispetto dei regolamenti di funzionamento del laboratorio e delle procedure di sicurezza in raccordo con il coordinatore.

Sono richieste le seguenti conoscenze tecnico professionali:

  • conoscenze specifiche nell’ambito della biologia cellulare (mantenimento di linee cellulari e colture primarie);
  • conoscenze specifiche nell’ambito della biologia molecolare (estrazione di acidi nucleici e proteine, separazione con tecniche elettroforetiche e RT-PCR);
  • conoscenze specifiche delle principali attrezzature di un laboratorio di ricerca biomedica;
  • conoscenze specifiche nell’utilizzo ed applicazione di piattaforme di imaging cellulare, anche su sferoidi/organoidi (microscopia, Incucyte, Livecyte);
  • conoscenze di base della citofluorimetria.


È richiesta inoltre la conoscenza della lingua inglese, del pacchetto Microsoft Office, con particolare riferimento ai programmi Word ed Excel, nonché le competenze digitali di livello base, così come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”.
Tra le competenze trasversali sono richieste, in particolare, capacità di lavorare in squadra ovvero saper essere disponibili ad integrare le proprie energie con quelle degli altri, in un contesto multidisciplinare e per il raggiungimento degli obiettivi, capacità di saper identificare e comprenderei bisogni degli utenti interni e/o esterni, capacità di problem - setting ovvero saper definire correttamente e contestualizzare le varie dimensioni di un problema, capacità di problem solving, saper fornire alternative di soluzione, originali, fattibili e coerenti con gli obiettivi dell’Ateneo.

Requisiti

Per poter partecipare occorre essere in possesso di uno tra i seguenti titoli di studio:

  • Laurea di primo livello (triennale) conseguita ai sensi del D.M. 509/99 e del D.M. 270/04: classe 01 Biotecnologie, classe 12 Scienze biologiche, classe L-2 Biotecnologie, classe L13 Scienze biologiche, classe 24 Scienze e tecnologie farmaceutiche, classe L- 29 Scienze e tecnologie farmaceutiche;
  • Laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/99: classe 6/S Biologia, classe 7/S Biotecnologie agrarie, classe 8/S Biotecnologie industriali, classe 9/S Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche, classe 14/S Farmacia e farmacia industriale, classe 26/S Ingegneria biomedica;
  • Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/04: classe LM-6 Biologia, classe LM7 Biotecnologie agrarie, classe LM-8 Biotecnologie industriali, classe LM-9 Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche, classe LM-13 Farmacia e farmacia industriale, classe LM-21 Ingegneria biomedica.
Programma di esame

Gli esami consisteranno in una prova scritta (anche a contenuto teorico pratico), che sarà svolta tramite l’ausilio di strumenti informatici, ed una prova orale.
Tali prove sono volte a verificare le conoscenze e capacità tecnico professionali e attitudinali del candidato, oltre alla motivazione allo svolgimento delle attività previste dal profilo ricercato.

PROVA SCRITTA

La prova scritta, anche a contenuto teorico-pratico, avrà ad oggetto l’accertamento della conoscenza di uno o più dei seguenti argomenti:

  • tecniche di mantenimento di colture cellulari (colture primarie, linee cellulari);
  • principali saggi e analisi cellulari (vitalità, conta) anche tramite l’utilizzo strumentazioni e piattaforme di imaging;
  • principi di base di citofluorimetria;
  • metodi e tecniche di estrazione ed analisi degli acidi nucleici da matrici biologiche; • analisi dei dati;
  • normativa e disposizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e smaltimento dei rifiuti con particolare riferimento alla sicurezza nei laboratori di ricerca e di didattica.

Nel corso della prova scritta verrà anche accertata la conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse, con particolare riferimento al pacchetto Office.

Conseguono l’ammissione alla prova orale i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una votazione di almeno 21/30 o equivalente.

PROVA ORALE

La prova orale verterà sugli argomenti della prova scritta nonché su nozioni di legislazione universitaria. Sarà inoltre accertata la conoscenza della lingua inglese.
Verranno inoltre valutate le competenze digitali di livello base, così come declinate nel Syllabus “Competenze digitali per la PA”.
Infine concorrerà alla valutazione della prova orale l’accertamento degli aspetti motivazionali e attitudinali connessi con le attività riferite al ruolo da ricoprire. Particolare attenzione sarà prestata alla valutazione delle capacità del candidato di collegare gli aspetti teorici con la soluzione di casi pratici.

La prova orale potrà essere svolta in presenza o a distanza per via telematica, utilizzando lo strumento della teleconferenza in audio e video mediante anche la piattaforma Teams e/o analoghi applicativi (la postazione da cui i candidati sosterranno le prove dovrà essere dotata di webcam, microfono e cuffie e/o casse audio - indispensabili per il riconoscimento del candidato a pena di esclusione).

La prova orale si intenderà superata con una votazione complessiva di almeno 21/30 o equivalente

Diario delle prove

Il giorno 23 giugno 2023, rinviato al giorno 26 luglio 2023,  su questa pagina sarà pubblicato il diario della prova scritta e/o della prova orale e/o un eventuale rinvio dovuto a motivi organizzativi, nel rispetto dei termini di convocazione previsti dalla normativa vigente.
Nel medesimo giorno verranno rese note la modalità di svolgimento della prova scritta e/o orale (se in presenza o a distanza in via telematica), nonché le eventuali caratteristiche tecniche per lo svolgimento a distanza e le relative istruzioni.
Tale avviso avrà valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

Commissione

D.D. n. 5874/274237 del 27 settembre 2023:

PRESIDENTE: Valentina Vasina;
COMPONENTE: Simone Bugani;
COMPONENTE: Francesca Borsetti;
COMPONENTE: Biljana Petrovic;
COMPONENTE: Giulia Piazzi;
ESPERTA ATTITUDINALE: Carlotta Viani;
SEGRETARIA: Vera Luppi;
SEGRETARIO SUPPLENTE: Alfonso Gallilei.

Criteri di valutazione della commissione

Per quel che riguarda la prova scritta, la Commissione decide che la prova sarà costituita da 2 domande a risposta aperta e da 6 quesiti a risposta multipla, per ogni quesito a risposta multipla saranno predisposte n. 5 risposte, di cui una sola corretta  e saranno attribuiti a ciascuna risposta i seguenti punteggi:  

  • max 12 punti per ciascuna domanda a risposta aperta; 
  • max 6 punti per i quesiti a risposta multipla, così suddivisi: 1 punto se la risposta è corretta, 0 per una risposta non data e -0.3 per una risposta errata. 

La Commissione, per quel che riguarda la prova scritta, ritiene di valutare quanto segue:

1) il/la candidato/a dovrà svolgere l’elaborato secondo gli argomenti proposti;

2) lo svolgimento dell’elaborato verrà valutato in modo organico nelle sue parti in modo da evidenziare: 

  • l’ampiezza delle conoscenze degli argomenti nel loro complesso;
  •  l’adeguatezza dell’analisi delle problematiche, nonché della sintesi e della esposizione delle stesse anche alla luce dell’evoluzione della normativa di settore;
  • il grado di preparazione tecnico-scientifico del candidato.

3) ai fini della valutazione positiva dell’elaborato il candidato dovrà aver svolto gli argomenti caratterizzanti l’essenza del tema in maniera compiuta.

Per la prova orale la Commissione ritiene di valutare quanto segue:

- conoscenza delle tematiche proposte;

- capacità di sintesi espositiva, di ragionamento critico

- proprietà di linguaggio tecnico-scientifico

 Per la prova attitudinale la Commissione ritiene di valutare quanto segue:

  • accertamento degli aspetti motivazionali e attitudinali connessi con le attività riferite al ruolo da ricoprire;
  • valutazione delle capacità del candidato di collegare gli aspetti teorici con la soluzione di casi pratici. 
Prova scritta

La prova scritta si svolgerà in presenza il giorno

13 ottobre 2023 alle ore 10,00
presso il Laboratorio Informatico Alma Welcome
Via Belmeloro 10/12 - Bologna

Tale avviso ha valore di notifica per tutti i candidati partecipanti alla selezione, senza bisogno di ulteriore comunicazione.

Prova orale

Le PROVE ORALI si svolgeranno in presenza nei seguenti giorni e in ordine alfabetico:

      ID domanda Cineca            data prova orale
1189614

 

 

13 dicembre 2023 ore 9,30
Aula A Farmacologia

Via Irnerio, 48 - Bologna

1207340
1168980
1216719
1215491
1161414
1183271
1215268

 

14 dicembre 2023 ore 9,00
Aula B Farmacologia
                        

Via Irnerio, 48 - Bologna

1214504
1195041
1178795
1214280
Risultati

Il giorno 20 novembre 2023, su questa pagina web, saranno pubblicati i risultati della prova scritta; i candidati sono identificati tramite l'ID PICA ricevuto al momento della presentazione della domanda.

Sono ammessi a sostenere la prova orale i candidati che, alla prova scritta, abbiano ottenuto un punteggio pari o superiore a 21/30.

Approvazione atti

D.D. 1434/55252 del 28 febbraio 2024