Autovalutazione della didattica

Annualmente gli Organi Accademici, su proposta del Presidio della Qualità di Ateneo, deliberano la programmazione delle attività di autovalutazione dei Corsi di Studio, attraverso le quali si verifica l’efficacia della gestione del Corso, confrontando la corrispondenza tra gli obiettivi prefissati e i risultati ottenuti, al fine di individuare le cause di eventuali risultati insoddisfacenti e pianificare interventi di miglioramento.

La programmazione delle attività di autovalutazione include:

  • il calendario delle attività definito anche sulla base delle scadenze previste a livello nazionale;
  • indicazioni metodologiche, note esplicative e linee guida per l'utilizzo degli strumenti messi a disposizione dall'Ateneo a supporto dell'attività, incluse le linee guida per la discussione dell'opinione degli studenti.

L’attività di riesame annuale viene relazionata da ciascun Corso di studio in un documento interno che contiene:

  • il commento ai dati statistici di riferimento, inclusa l’analisi dei risultati delle opinioni degli studenti del questionario di rilevazione delle opinioni degli studenti frequentanti le lezioni;
  • la verifica dello stato di avanzamento delle azioni di miglioramento programmate che il Corso di studio si è prefissato e la pianificazione per l'anno successivo.

All’autovalutazione annuale si affianca una attività periodica, con cadenza pluriennale di analisi approfondita sull’andamento complessivo del Corso di Studio e sulla permanenza della validità dei presupposti fondanti il Corso di Studio. Questa attività periodica è formalizzata in un documento definito Riesame ciclico.

Un ruolo importante nell’insieme delle attività, spetta anche alle Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti, che nell’Ateneo di Bologna sono costituite presso i Dipartimenti o presso le Scuole, ove presenti, e che a loro volta monitorano l’offerta formativa e la qualità della didattica e delle attività di servizio agli studenti dei Corsi di Studio.

La Commissione Paritetica documenta la propria attività e gli esiti del proprio lavoro annualmente in una relazione nella quale vengono anche indicati ai singoli Corsi di Studio eventuali problemi specifici.

 Il Presidio della Qualità monitora e verifica il funzionamento del sistema di autovalutazione ed acquisisce elementi utili al miglioramento del processo di assicurazione della qualità della didattica.

Il Presidio della Qualità, a sua volta, redige una relazione presentata agli Organi Accademici, incluso il Nucleo di Valutazione.