Materiale composito

Laminato in materiale composito la cui somma degli effetti di ciascun materiale consente di ottenere un elevato assorbimento di energia.

Titolo brevetto Laminato in materiale composito ad alto assorbimento di energia e procedimento per la relativa realizzazione
Area Ingegneria meccanica, civile e ambientale
Titolarità Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Inventori Alfredo Liverani, Eugenio Nisini, Nicolò Marinelli
Ambito territoriale di tutela Italia, con possibilità di estensione all’estero
Stato Disponibile per accordi di licenza
Keywords Resistenza, impatto, assorbimento, fibra, resina, composito
Depositato il 29/07/2015

In svariati campi applicativi vi è una forte richiesta di nuovi materiali capaci di avere proprietà tra loro complementari. In particolare, si sta diffondendo soprattutto nel settore automobilistico, nautico e aeronautico, l’impiego di materiali compositi che possano portare vantaggi rispetto ai materiali tradizionali.

Il DMC è un materiale composito costituito da tre elementi di fibra e una resina. I tre materiali scelti e opportunamente stratificati, concorrono a completarsi per creare un materiale che si discosta molto dal comportamento degli altri materiali compositi che manifestano normalmente rotture fragili. Durante le prove, infatti, il materiale, una volta raggiunto il limite di rottura, ha sorprendentemente continuato a resistere oltre tale limite per una percentuale pari al 80% del valore per il quale ha subito la prima rottura.

Diversi i vantaggi dell’invenzione:

- La possibilità di poter combinare i tre materiali in svariate combinazioni ed esaltare in questo modo le specifiche caratteristiche del DMC;

- La semplicità di produzione anche per particolari complicati e la sua economicità intrinseca rispetto a materiali che manifestano simili caratteristiche meccaniche;

- La leggerezza specifica del manufatto;

- Alta resistenza agli impatti;

- Alta resistenza ad ambienti aggressivi;

- Resistenza ignifuga