Riposi giornalieri e assenze per malattia del bambino

Il medico specializzando può inoltre usufruire di:

  • riposi giornalieri (cd. permessi per allattamento)
  • assenze per malattia del figlio

Il riposo giornaliero può essere fruito dal rientro in servizio e fino al compimento di un anno del bambino. Esso comporta una riduzione dell'orario di 2 ore giornaliere.

Il Ministero dell'Università ha precisato che se il medico è rientrato al 3° mese ed usufruisce delle due ore di riposo giornaliero fino al compimento di un anno del bimbo, dovrà recuperare 3 mesi di attività formativa non svolta per poter essere ammesso all'esami finale. Per il suddetto periodo verranno versati soltanto i 2/3 della quota variabile. Periodi inferiori non incidono ai fini del recupero.

La comunicazione dell'orario ridotto deve essere inoltrata all'Ufficio Scuole di Specializzazione.

Per ciò che riguarda le assenze per malattia del figlio, la legge distingue tra

  1. figli di età fino a 3 anni: le assenze superiori a 40 giorni sospendono la formazione e devono essere recuperate; 
  2. figli di età compresa tra 3 e 8 anni: non ci sarà sospensione della formazione perché le assenze potranno essere al massimo di 5 giorni all'anno.

L'assenza per malattia del bambino può essere fruita alternativamente dai due genitori. La comunicazione dell'assenza deve essere inoltrata all'Ufficio Scuole di Specializzazione unitamente alla dichiarazione sostitutiva di certificazione.