Media di laurea

Informazioni su come calcolare la media di laurea, in base al proprio ordinamento degli studi.

La Commissione dispone di un documento, fornito dalla Segreteria Studenti, denominato statino di laurea, nel quale è riportata la media di partenza.

La valutazione della Commissione è espressa in centodecimi.

La prova si intende superata con una votazione minima di 66/110. La Commissione in caso di votazione massima (110/110) può concedere la lode su decisione unanime.

La media risulta dalla trasformazione in centodecimi della media dei voti degli esami di profitto, che, invece, è espressa in trentesimi.

Per gli ordinamenti previgenti l’operazione consiste nel sommare tutti i voti e dividere la somma ottenuta per il numero degli esami utili che abbiano un voto (quindi escluse le idoneità); il risultato si moltiplica per '110' e si divide quindi per '30'.

Per i corsi di studio riformati (DM 509/99 e DM 270/04) esiste la media ponderata, che rapporta i voti ai crediti: escluse sempre le idoneità, si moltiplica ogni voto per i crediti dell’esame corrispondente, si sommano i prodotti e si divide tale somma per il totale dei crediti conseguiti attraverso esami con voto; anche in questo caso il risultato si moltiplica per '110' e si divide quindi per 30'.

Di seguito sono riportate le procedure utilizzate per il calcolo della media nei differenti ordinamenti.

Ordinamenti previgenti (prima del D.M. 509/99)

Sullo statino di laurea vengono riportate le seguenti medie aritmetiche:

  • Media di tutti gli esami utili
  • Media degli esami utili del solo ultimo corso (in caso di Trasferimenti/Passaggi).

Nel caso di Trasferimenti e/o Passaggi la media di tutti gli esami  utili comprenderà sia gli esami sostenuti nell’ultimo corso sia quelli riconosciuti del corso di provenienza.
Qualora lo studente sia stato iscritto in un unico corso le due medie coincidono.

Nuovi ordinamenti (D.M. 509/99 e D.M. 270/04): lauree e lauree specialistiche/magistrali a ciclo unico

Sullo statino di laurea è riportata la media ponderata degli esami sostenuti.
Nel caso di Trasferimenti e/o Passaggi la media ponderata comprenderà sia gli esami sostenuti nell’ultimo corso, sia quelli del corso di provenienza utili ai riconoscimenti sull'ultimo corso.
Per gli studenti che hanno effettuato un'opzione dagli ordinamenti previgenti è riportata sullo statino anche la media aritmetica.

Nuovi ordinamenti: lauree specialistiche/magistrali

Sullo statino di laurea viene riportata solo la media ponderata degli esami superati nel corso di laurea specialistica o magistrale, nonché la votazione media ponderata e aritmetica degli esami e la votazione dell'esame finale del precedente titolo (se è una laurea riformata).