95887 - SOCIOLOGIA DELLA MUSICA (1) (LM)

Anno Accademico 2023/2024

  • Docente: Marco Santoro
  • Crediti formativi: 6
  • SSD: L-ART/07
  • Lingua di insegnamento: Italiano
  • Modalità didattica: Convenzionale - Lezioni in presenza
  • Campus: Bologna
  • Corso: Laurea Magistrale in Discipline della musica e del teatro (cod. 8837)

Conoscenze e abilità da conseguire

Lo studente al termine del corso: - ha una conoscenza dei fondamenti della disciplina sociologica e in particolare degli strumenti che la sociologia ha sviluppato per analizzare oggetti e pratiche culturali e spiegare la loro genesi e il loro impatto sociale; - in particolare, conosce concetti, modelli, teorie e metodi di ricerca sviluppati nella disciplina sociologica per lo studio della produzione e della ricezione musicali, così come per l’interpretazione sociale e culturale degli oggetti sonori e musicali, nelle loro diverse configurazioni estetiche e istituzionali; - è in grado di applicare questi strumenti concettuali, teorici e metodologici alla comprensione dei meccanismi di produzione, distribuzione, valutazione e consumo di oggetti e generi musicali, e di leggere criticamente nonché impostare ricerche empiriche sui mondi sociali e istituzionali della musica.

Contenuti

Il corso affronta le questioni centrali dell'approccio sociologico alla musica (colta e popular), come:

- la storia sociale del canone musicale

- la classificazione in generi e stili

- la formazione e stratificazione dei gusti musicali

- la produzione e il consumo di oggetti sonori

- la politica della reputazione musicale

- le proprietà attive della musica rispetto all'azione sociale, alla cognizione e alle emozioni.

Muovendo dai classici studi di Weber, Simmel, Adorno, Schutz, e con esempi tratti dalla storia della musica occidentale dall'età classica ad oggi, il corso mostra come sia possibile e proficuo situare la musica - la sua creazione, la sua diffusione, la sua fruizione, la sua valutazione, il suo impiego - al centro della vita sociale e dei suoi processi fondamentali (dalla formazione di identità alla costruzione di egemonie sino ai meccanismi di distinzione ed esclusione).

Durante il corso verranno proposte piste di ricerca empirica su casi di studio - in particolare tratti dalla storia della canzone d'autore italiana (Fabrizio De Andrè, Lucio Dalla, Vasco Rossi) - come esercizi di 'messa in pratica' dei concetti e dei modelli presentati a lezione.

Testi/Bibliografia

1. The Routledge Reader on the Sociology of Music, a cura di John Shepherd, Kyle Devine, London, Routledge 2015 (5 brevi estratti disponibili sulla piattaforma online)

2.. Santoro, Dalla Scala a Sanremo. L'organizzazione sociale dei generi musicali, Roma, Meltemi 2024.

3. UNO A SCELTA TRA I SEGUENTI:

  • Max Weber, Sociologia della musica, Milano, il Saggiatore 2017
  • N. Elias, Mozart, Bologna, il Mulino
  • T.W. Adorno, Sulla popular music, a cura di M. Santoro, Roma, Armando 2004 + A. Schutz, Fare musica insieme, a cura di D. Pacelli, Roma, Armando. (I due volumetti insieme)
  • D. Sparti, Suoni inauditi. L'improvvisazione nel jazz e nella vita quotidiana, Bologna, il Mulino 2007.
  • Metodi didattici

    Lezioni frontali con momenti di confronto seminariale e simulazioni di ricerca sul campo.

    Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

    Esame orale (normalmente 3 domande su argomenti del corso e in ogni caso sui testi in programma).
    È possibile sostituire uno dei testi del terzo gruppo con una tesina di ricerca empirica su aspetti della vita sociale musicale, da concordare con il docente.

    Strumenti a supporto della didattica

    Materiale in formato pdf caricato sulla piattaforma online del corso; video di supporto alla didattica; slides del corso (disponibili a conclusione delle lezioni)

    Orario di ricevimento

    Consulta il sito web di Marco Santoro