Sensore per micro e nanoplastiche

Si tratta di un sistema per identificare e quantificare micro e nanoplastiche favorendone sia la rilevazione che la quantificazione in acqua o in campioni biologici, al fine di ridurre l'inquinamento ambientale.

Titolo brevetto Sensore luminescente per individuare micro e nanoplastiche
Area Chimica e biotecnologie
Titolarità Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
Inventori Damiano Genovese, Luca Prodi, Enrico Rampazzo, Nelsi Zaccheroni
Ambito territoriale di tutela Internazionale
Stato Disponibile per accordi di sviluppo, opzione, licenza e altri accordi di valorizzazione
Keywords Microplastica, Nanoplastica, Sensore, Inquinamento, Ambiente, Analisi tossicologiche
Depositato il 23/01/2020

Il tema della dispersione delle micro-plastiche e nano-plastiche nell’ambiente è divenuto di grande attualità negli ultimi anni, con una crescente sensibilità e attenzione dell’opinione pubblica verso la possibilità di identificare e recuperare questi materiali. Allo stato attuale c’è una forte emergenza ambientale legata alle micro e nanoplastiche, nonché un grande bisogno di capirne gli effetti tossicologici. La generale presa di coscienza dell’elevato grado di inquinamento – soprattutto delle acque – rispetto a questo materiale e dei possibili effetti nocivi che questo comporta per animali e uomini, ha reso evidente la tragica carenza di mezzi scientifici per affrontare questo problema. Metodologie sensibili e semplici per questo tipo di analisi, sia sulle acque sia su campioni biologici, sono necessarie e urgenti: questa invenzione permette la rilevazione per luminescenza delle micro e nano plastiche, in modo da poterle identificare rapidamente.

Si tratta di un sistema innovativo che consente di rilevare e riconoscere micro e nanoplastiche presenti nell’ambiente, sia esso acqua o campioni biologici, sfruttando materiali biocompatibili che permettono rapidamente e facilmente l’individuazione e potenzialmente la quantificazione di questi frammenti.

Attraverso questo sistema si possono sviluppare dei kit per effettuare analisi ambientali e tossicologiche, imaging di micro e nanoplastiche per determinarne la presenza, offrendo anche la possibilità di distinguere tra diverse tipologie di materiale.

 Vantaggi:

  • Elevata sensibilità del sistema alla rilevazione di micro e nanoplastiche;
  • Sistema di semplice realizzazione, biocompatibile e con costi potenzialmente bassi;
  • Si può utilizzare direttamente attraverso una strumentazione piuttosto diffusa, basata su una tecnologia consolidata;
  • Consente di differenziare tra i vari tipi di materiale.
Pagina pubblicata il: 02 aprile 2020