Dispositivo per controllo del microambiente chimico

L’invenzione fa riferimento ad un metodo/dispositivo per il controllo del microambiente di crescita cellulare. Il controllo del microambiente è realizzato con risoluzione micrometrica. Tale metodo consente la costituzione di un nuovo paradigma sperimentale.

Titolo brevetto Dispositivo per controllo del microambiente chimico
Area Chimica e biotecnologie
Titolarità Alma Mater Studiorum - Università Di Bologna
Inventori Stefania Rapino, Francesco Zerbetto, Gastone Castellani, Stefano Salvioli, Beatrice Fraboni, Isabella Zironi, Maria Conte, Claudio Franceschi, Daniela Salvatore, Maila Becconi
Ambito territoriale di tutela Internazionale
Stato Disponibile per accordi di licenza
Keywords Controllo ossigeno, gradiente di ossigeno, dispositivo che simula l’in vivo, colture cellulari, sperimentazione preclinica
Depositato il 04/10/2016

Le cellule sperimentano in vivo un microambiente che differisce di molto da quello delle colture in vitro e che varia nelle condizioni fisiologiche e patologiche.

L’invenzione consiste in un metodo/dispositivo in grado di ricreare le concentrazioni e i gradienti di ossigeno (fisiossia, normossia, ipossia, anossia) di concentrazioni di glucosio e di pH trovate in vivo. Il dispositivo quindi mima le condizioni reali in cui la fisiologia e la patologia delle cellule, dei tessuti e dell’organismo si originano.

Grazie al nuovo metodo/dispositivo tutte le procedure precliniche, cliniche, di drug discovery, e teragnostiche possono essere eseguite in una modalità che mima l’in vivo, senza necessità di usare animali e con similarità maggiormente/altamente consistenti.

La prof.ssa Rapino parteciperà al Techshare Day che si terrà a Torino il 25 Giugno del 2019 presso il Politecnico di Torino per presentare il suo brevetto in occasione dell'Italian Tech Week.