Varietà di Ciliegio: Marysa

PA6UNIBO* Marysa™ è una varietà molto interessante per il periodo medio-precoce di raccolta; per la precoce, elevata e costante produttività e le eccellenti caratteristiche pomologiche e organolettiche dei frutti.

Denominazione varietale PA6UNIBO
Area Varietà Vegetali
Titolarità Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Costitutori Stefano Lugli, Riccardo Correale, Michelangelo Grandi
Ambito territoriale di tutela Comunità Europea
Stato Diritti esclusivi di moltiplicazione licenziati in Italia
Depositato il 24/09/2014
Specie Prunus Avium
Nome commerciale Marysa™. Marchio comunitario "Marysa" depositato da Università di Bologna.

PA6UNIBO* MarysaTM è stata ottenuta e selezionata presso il Dipartimento di Colture Arboree dell’Università di Bologna da S. Lugli, R. Correale e Mi. Grandi. I parentali sono sconosciuti. Il semenzale originario, DCA BO B5BD23, è stato selezionato a Vignola nel biennio 2004-05 e successivamente valutato dal 2008 al 2013 nei campi sperimentali di III livello a Vignola (Mo) e Savignano sul Panaro (Mo) su due portinnesti, Gisela 6® Gi148/2* (nanizzante) e Colt (vigoroso).

  • Albero: di vigoria elevata e portamento intermedio, ben ramificato; habitus di fruttificazione standard. Produzione prevalentemente su dardi e sulle gemme a fiore poste alla base dei rami di un anno.
  • Fioritura: epoca precoce, di norma 3-4 giorni prima di Burlat. Autocompatibile; profilo allelico: S3S4’; gruppo di incompatibilità SC/O (autofertile e impollinatore universale).
  • Epoca di maturazione: medio precoce e uniforme; inizio raccolta da 10 a 12 gg dopo Burlat secondo l’annata nel comprensorio vignolese (epoca intermedia tra Celeste® Sumpaca* e Giorgia); la buona tenuta di maturazione dei frutti in pianta garantisce una finestra di raccolta di circa 10 giorni.
  • Frutto: di pezzatura elevata (calibro prevalente: 28mm; peso medio 11-12g), cordiforme, simmetrico, di bell’aspetto. Buccia medio-sottile di colore rosso porpora brillante (scala 4 CTIFL code) esteso a tutta la superficie, tendente al rosso scuro brillante a maturazione avanzata (scala 6 CTIFL code). Linea di sutura superficiale. Polpa rosata, di buona consistenza, carnosa, succosa e molto aromatica, di buone qualità, dolce con un alto livello di acidità. Peduncolo lungo, di spessore intermedio. Nocciolo di dimensioni medie, spicco.
  • Valutazione agronomica: presenta una messa a frutto molto precocissima, sia su portinnesti deboli (II-III anno dall’impianto) che vigorosi (III-IV anno); la produttività è risultata sempre elevata e costante. In annate di pioggia i frutti presentano una suscettibilità alle spaccature medio-bassa, con localizzazione delle ferite per lo più nella zona peduncolare. Grazie al grosso calibro dei frutti e al peduncolo particolarmente lungo, unite alla tendenza a non produrre “a grappolo” (tipica delle varietà autofertili, es. Lapins e Sweetheart® Sumtare*), la varietà Marysa ha fornito rese alla raccolta particolarmente elevate, superiori a 20/kg/ora a persona. La varietà ha inoltre dimostrato una notevole rusticità anche in annate caratterizzate da ritorni di freddo consistenti durante il periodo di fioritura.

Brevetti e Marchi:

  • Domanda di Privativa comunitaria (privativa vegetale UE, presso CPVO) n. (non ancora pervenuto) a titolarità Alma Mater Studiorum–Università di Bologna e CRPV. Denominazione varietale PA6UNIBO*.
  • Marchio comunitario MarysaTM in corso di deposito da Università di Bologna.