Composto in grado di emettere luce bianca

Nuovo composto metallorganico che, a seguito di eccitazione nella regione dell’ultravioletto, è in grado da solo di emettere luce bianca a temperatura ambiente.

Titolo brevetto Composto e polimero di coordinazione in grado di emettere luce bianca
Area Chimica e biotecnologie
Titolarità Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Inventori Dario Braga, Lucia Maini, Paolo Pio Mazzeo
Ambito territoriale di tutela Italia
Stato Disponibile per accordi di licenza
Keywords Emettitore di luce bianca, polimero di coordinazione, rame, OLED, WOLED
Depositato il 15/05/2014

Per OLED (Organic Light Emitting Diode), si intende un dispositivo multistrato all’interno del quale è inserito uno strato attivo/emissivo che emette luce. Lo strato emissivo è generalmente costituito da composti (o complessi) a base di metalli costosi. Gli OLED rappresentano una concreta rivoluzione nel campo della costruzione di display e dell’illuminazione e grande interesse risiede nella progettazione di OLED ad emissione bianca (White emitting- Organic-Light Emitting Diodes o White light Organic-Light Emitting Diodes o WOLED).

I WOLED sono dispositivi OLED il cui strato emissivo emette luce bianca e si inseriscono in un contesto legato alla produzione di sistemi per l’illuminazione a basso consumo data la loro elevata efficienza di illuminazione e la possibilità di inserirli in sistemi flessibili e di grandi dimensioni.

I composti brevettati sono in grado di emettere luce bianca a temperatura ambiente, caratteristica importante per il loro
utilizzo in un dispositivo WOLED. Il composto, a seguito di eccitazione nella regione dell’ultravioletto, è in grado da solo di emettere luce bianca a temperatura ambiente, senza che la sua luminescenza debba essere combinata con la luminescenza di altre specie. Questo composto, quando eccitato, presenta due bande di emissione a lunghezze d’onda differenti che, quando contemporaneamente presenti, forniscono luce bianca. L’utilizzo del composto dell’invenzione in dispositivi WOLED è particolarmente vantaggioso innanzitutto perché utilizza preferibilmente il rame, un metallo relativamente abbondante in natura, economico e poco inquinante.

La temperatura caratteristica del nuovo composto, ovvero la temperatura a cui entrambe le bande di emissione sono presenti, è la temperatura ambiente. Il composto dunque, a questa temperatura, fornisce una luminescenza bianca; ciò è estremamente vantaggioso poiché consente di utilizzare tale composto in un dispositivo WOLED come singola fase emittente, evitando gli svantaggi dovuti alla presenza di strati multipli. Il composto inoltre è caratterizzato da un processo di sintesi semplice  che prevede l’utilizzo di materiali e reagenti a basso costo e di facile reperimento, rendendone così l’uso, nella costruzione di dispositivi WOLED, ulteriormente vantaggioso.