Acquisizione di dati di informatica forense in ambienti virtuali

L’invenzione riguarda un metodo e sistema per condividere i dati di supporti sequestrati senza alterarli e al tempo stesso poterli vedere nel loro ambiente operativo originale, attraverso l’uso di snapshots, dischi virtuali e macchine virtuali.

Titolo brevetto Metodo e sistema per la fruizione di dati in informatica forense in ambienti virtuali
Area Ingegneria elettrica, elettronica e dell'informazione
Titolarità Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Inventori Ulrico Bardari, Stefano Bianco, Luca Guerrieri
Ambito territoriale di tutela Italia
Stato Disponibile per accordi di licenza
Keywords Informatica forense, snapshot, disco virtuale
Depositato il 23/12/2013

Nell’ambito di un procedimento civile o penale, un’analisi informatico-forense è volta a conservare, identificare, acquisire, documentare e interpretare i dati presenti su un computer.

L’analisi forense con virtualizzazione permette di “vedere e fruire” di una macchina funzionante e quindi identificare elementi rilevanti anche in assenza di conoscenze tecniche elevate.

L’invenzione non replica semplicemente una realtà esistente, portandola in ambiente digitale, bensì organizza e realizza un metodo di analisi spesso incompleto sin ora condotto solo in modalità stand-alone.