Metodica per diagnosticare la presenza di intolleranza al glutine

Metodo di diagnosi extracorporeo della sensibilità od intolleranza alimentare al glutine in pazienti negativi allo screening per la malattia celiaca.

Titolo brevetto Metodo e kit per la diagnosi ed il monitoraggio di sensibilità ed intolleranze agli alimenti
Area Chimica e biotecnologie
Titolarità Alma Mater Studiorum - Università di Bologna
Inventori Enzo Spisni, Massimo Campieri
Ambito territoriale di tutela Italia
Stato Disponibile per accordi di licenza
Keywords Intolleranze alimentari, sensibilità, glutine
Depositato il 04/09/2012

La sensibilità al glutine, per molto tempo considerata una reazione psicosomatica, è divenuta una patologia accertabile solo recentemente, in seguito a studi che ne hanno dimostrato l’esistenza. Recentemente, la comunità scientifica ha accettato la gluten sensitivity come condizione patologica distinta dalla malattia celiaca in base ad indagini istopatologiche e sierologiche ma la patogenesi della sensibilità al glutine risulta ad oggi ancora sconosciuta.

Il metodo identifica alcuni marcatori della sensibilità o delle intolleranze alla componente proteica degli alimenti (tipicamente la sensibilità al glutine o la celiachia), nonché mette a punto un test in forma di kit, per la diagnosi e la terapia di queste sensibilità.

Il metodo permette di valutare con parametri biochimici l’intensità delle risposte al glutine, e quindi la gravità dell’intolleranza e gli effetti di una dieta senza glutine o della reintroduzione del glutine post dieta.