96043 - GENETICS AND EPIGENETICS OF CANCER

Scheda insegnamento

  • Docente Giovanni Perini

  • Crediti formativi 3

  • SSD BIO/18

  • Modalità didattica Convenzionale - Lezioni in presenza

  • Lingua di insegnamento Inglese

  • Campus di Bologna

  • Corso Laurea Magistrale in Molecular and cell biology (cod. 5825)

  • Orario delle lezioni dal 05/10/2022 al 08/11/2022

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del modulo di insegnamento lo studente avrà acquisito gli aspetti fondamentali che definiscono i meccanismi genetici ed epigenetici alla base della trasformazione tumorale e della sua progressione verso fenotipi più severi e aggressivi. Lo studente, inoltre, approfondirà gli approcci tecnologici e molecolari utilizzati per analizzare la cellula tumorale per quanto riguarda le lesioni genetiche ed epigenetiche e sarà addestrato a porre e risolvere quesiti scientifici che riguardano alcuni aspetti chiave della biologia del cancro.

Contenuti

Basi genetiche del cancro. Ruolo dei virus nell'oncogenesi. Identificazione e funzione degli oncogeni. identificazione e funzione degli oncosoppressori. Geni che conferiscono un fenotipo mutatore. Cooperatività tra oncogeni. Ipotesi del multiple hit. Basi epigenetiche del cancro. Ruolo della metilazione del DNA e enzimi coinvolti. Ruolo delle varianti istoniche. Ruolo delle modificazioni istoniche. Screening funzionali per l'identificazione di nuove funzioni geniche e/o epigenetiche che concorrono all'insorgenza del cancro. Terapia genica del cancro

Lettura di articoli originali su vari aspetti trattati nel modulo

Testi/Bibliografia

Articoli originali forniti dal docente

Metodi didattici

Proiezione di diapositive, lavagna bianca

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

L'esame di Cancer Biology (Porcelli-Perini-Rapino),  consisterà in una presentazione power point di 45 minuti seguita da 15 minuti di discussione. La presentazione coprirà un tema specifico e innovativo che è emerso durante l'intero insegnamento integrato. Agli studenti sarà fornita una lista di argomenti da cui saranno scelti in modo condiviso quelli per le presentazioni.  Le presentazioni saranno date da gruppi di tre studenti. I gruppi saranno formati usando un principio di scelta casuale. Così come l'attribuzione di un argomento al gruppo avverrà grazie ad un meccanismo di casualità. Al momento di ogni presentazione, l'ordine degli studenti del gruppo che dovranno presentare sarà stabilito in quel medesimo momento dalla commissione d'esame 

Strumenti a supporto della didattica

Power point e articoli scientifici

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giovanni Perini