95871 - ERGONOMIA E PSICOLOGIA AMBIENTALE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Salute e benessere Energia pulita e accessibile Città e comunità sostenibili Lotta contro il cambiamento climatico

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

lo studente: - conosce e sa valutare gli effetti delle variabili ambientali su comportamento, cognizioni ed emozioni, con particolare riguardo alle mappe cognitive, alla prossemica, alla territorialità, all'attaccamento ai luoghi, alla promozione del senso di comunità, alla progettazione centrata sulle persone di edifici residenziali e di comunità, alla promozione di comportamenti ecologici e sostenibili. - conosce i principali modelli di ergonomia cognitiva, la classificazione degli errori, le tecniche per migliorare l'usabilità di manufatti, applicazioni informatiche, siti web. - sa valutare il carico cognitivo, l'usabilità, al fine di progettare interventi che migliorino la fruizione e la sicurezza di interfacce.

Contenuti

Il corso si svolge nel I semestre da fine settembre a fine novembre (45 ore) ed è suddiviso in due moduli. Il modulo 1 di 25 ore sarà tenuto dal Dott. Leonardo Bonetti mentre il modulo 2 di 25 ore sarà tenuto dal Prof. Marco Costa.

Modulo 1 Dott. Leonardo Bonetti

Il modulo sarà prevalentemente centrato sull'ergonomia cognitiva e la psicologia applicata alla prevenzione degli errori, ottimizzazione della progettazione di interfacce, oggetti, ambienti. Gli argomenti trattati nel modulo saranno:

- Ergonomia cognitiva, metodi in ergonomia, tempi di reazione, movimenti oculari, valutazione del carico cognitivo, valutazione dell'usabilità di interfacce, siti web, pubblicità, la promozione della sicurezza stradale.

- Mappe cognitive e rappresentazione mentale dello spazio. Navigabilità degli ambienti e dello spazio.

- Psicologia cognitiva applicata alla sicurezza stradale.

Durante il modulo verrà assegnato anche un lavoro di gruppo su una tematica proposta dal docente relativamente ad un progetto di intervento in ergonomia.

Modulo 2 Prof. Marco Costa

Durante il modulo verranno trattati i seguenti argomenti:

La lettura cognitiva dello spazio: nodi, distretti, bordi, punti di riferimento, percorsi.
Fattori che contribuiscono alla valutazione estetica del paesaggio.
Effetti ristorativi del verde e progettazione biofilica.
La promozione dei comportamenti ecologici.
Attaccamento ai luoghi, senso di comunità e di vicinato.
Prossemica, gestione delle distanze interpersonali e territorialità.
La percezione del colore, la sua misura ed utilizzo in architettura e nel paesaggio.
Illuminazione e utilizzo della luce in architettura.
Il rumore ambientale. Valutazione dell'impatto come stressore. La sensibilità individuale al rumore.
Il contributo della psicologia ambientale nella progettazione di ambienti residenziali, lavorativi, di cura, educazionali.

Testi/Bibliografia

Modulo 1 - Dott. Leonardo Bonetti

Di Nocera, F. (2010). Che cos'è l'ergonomia cognitiva. Roma: Carocci

I seguenti articoli scientifici:

Costa, M., Bonetti, L., Vignali, V., Bichicchi, A., Lantieri, C., Simone, A. (2019). Driver's visual attention to different categories of roadside advertising signs. Applied Ergonomics, 78, 127-136

Costa, M., Bonetti, L. (2018). Geometrical distortions in large-scale cognitive geographical maps. Journal of Environmental Psychology, 55, 53-69. doi.org/10.1016/j.jenvp.2017.12.004)

Romano Bergstrom, J. C., Olmsted-Hawala, E. L., & Jans, M. E. (2013). Age-related differences in eye tracking and usability performance: website usability for older adults. International Journal of Human-Computer Interaction, 29(8), 541-548.

Modulo 2 - Prof. Marco Costa

Costa, M (2016). Psicologia ambientale e architettonica. Milano: FrancoAngeli.

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni pratiche, lavori di gruppo (modulo Dott. Leonardo Bonetti), analisi articoli scientifici.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Studenti frequentanti

La verifica delle competenze acquisite è articolata in due prove:
- esposizione del progetto di intervento (lavoro di gruppo) a lezione: punteggio massimo 10 punti
- prova scritta con sei domande aperte (due ore di tempo) al termine del I semestre con domande su entrambi i moduli (metà dicembre) punteggio massimo 20 punti (lode).

Studenti non frequentanti

Prova scritta (due ore di tempo) con dieci domande aperte negli appelli ufficiali: punteggio massimo 30 punti (lode). In caso di bassa numerosità all'appello (< 5 iscritti) verrà effettuata una prova orale. 

Nella valutazione delle risposte si terrà conto delle conoscenze acquisite, del riferimento a autori e articoli specifici, dell'utilizzo di un linguaggio specialistico, della capacità di esemplificazione e di creare collegamenti fra i modelli e gli argomenti del corso.

Strumenti a supporto della didattica

Si consiglia agli studenti di seguire le lezioni con pc portatile, blocco A4 per disegni e grafici.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Marco Costa

Consulta il sito web di Leonardo Bonetti