68018 - STORIA ANTICA E MEDIEVALE

Scheda insegnamento

SDGs

L'insegnamento contribuisce al perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 dell'ONU.

Istruzione di qualità Parità di genere

Anno Accademico 2022/2023

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del corso lo studente: - conosce le teorie e le ipotesi sul periodizzamento dell'età antica e di quella medievale; - si sa orientare sugli elementi di continuità e di cesura che caratterizzano il periodizzamento (nomadi e sedentari, i grandi esiti delle civiltà antiche e medievali, le loro impronte e retaggi nel mondo contemporaneo); - sa individuare ed esporre caratteri ed indicatori delle culture che si sono succedute nei millenni compresi tra la protostoria e l'età moderna; - sa approntare ricerche utilizzando fonti e bibliografie specifiche; - possiede conoscenze generali e analitiche sullo svolgimento di evoluzioni, fenomeni ed eventi relativi ai periodi trattati nel corso. - sa gestire competenze e conoscenze acquisite per elaborare scritti e interventi su argomenti generali e specifici.

Contenuti

Finalità dell’insegnamento

L’insegnamento di “Storia e Didattica della Storia” si soffermerà sulle metodologie didattiche atte a stimolare negli allievi l'assunzione di facoltà essenziali: quella di attivare una competente attenzione al mondo intero e quella di sviluppare il senso di appartenenza alla propria terra attraverso la conoscenza delle sue radici, della sua cultura e della sua storia, per assecondare una fervida e responsabile partecipazione alla vita della propria comunità e del proprio territorio in una prospettiva di sostenibilità. L’esigenza di conoscere per orientarsi per poter scegliere e decidere in piena coscienza che ha attraversato tutte le culture e tutte le generazioni umane è oggi amplificata da un’inedita accelerazione nei cambiamenti delle scale dei valori, dei comportamenti individuali e collettivi e dei contesti ambientali. La conoscenza storica costituisce una componente fondamentale della cultura, essenziale per orientarsi ed acquisire cognizione, consapevolezza e responsabilità, per essere liberi ed autonomi nelle scelte attuali e future, per favorire la più ampia convivenza nel rispetto delle diversità, per sviluppare le capacità critiche necessarie ad esercitare il dialogo e il confronto.

 Argomenti

Saranno affrontati i seguenti argomenti di storia (saperi) con relative proposte didattiche laboratoriali per acquisire abilità e competenze per la scuola dell’infanzia e primaria:

L’insegnamento della storia oggi: evoluzioni, cambiamenti, persistenze

Storia e storiografia

I tempi della storia

Le fonti

I sussidiari di storia: constatazioni, analisi, proposte

Per una visione globale dell’insegnamento della storia

Ricostruire la storia: dalle fonti alla loro interpretazione

La storia attraverso le storie: storie di viaggi e viaggiatori

Dalla storia personale alla storia locale, generale e mondiale

I nuclei fondanti: significati e struttura progettuale per approcci alla storia per esiti (dalla storia antica alla storia contemporanea)

I quadri di civiltà

Per un'educazione al patrimonio tra dimensione locale e orizzonti mondiali

Per un'educazione alla cittadinanza attiva

Ampio spazio sarà dedicato alla didattica della storia per competenze, alla didattica della storia di genere, alla storia locale (Bologna nel Medioevo) all’educazione alla cittadinanza attiva e al patrimonio attraverso proposte esperienziali. Il materiale sarà accessibile sugli spazi virtuali.

Testi/Bibliografia

* Frequentanti e non frequentanti

Testi e attività d’esame

1) Testi:

- B. Borghi, La Storia. Indagare Apprendere Comunicare, Pàtron editore, Bologna 2016.

- B. Borghi, L. Galoppini, L'andare per lo mundo. Antologia di viaggi attraverso i secoli tra realtà e immaginario, Pàtron editore, Bologna 2022.

- L. Fezzi, W. Panciera, Insegnare il mondo antico. Contenuti e metodi per la scuola primaria, Carocci editore, Roma 2021.

Da aggiungere un testo a scelta tra i seguenti:

- R. Dondarini, L’albero del tempo. Motivazioni, metodi e tecniche per apprendere e insegnare la storia, Pàtron editore, Bologna 2007 e ristampe successive.

H. Girardet, Vedere toccare ascoltare. L’insegnamento della storia attraverso le fonti, Carocci editore, Roma 2004 e ristampe successive.

- Insegnare storia nella scuola primaria. Il laboratorio storico e altre pratiche attive, a cura di F. Monducci e A. Portincasa, UTET Universitaria, Torino 2022.

- L. Landi, Insegnare la storia ai bambini, Carocci editore, Roma 2006 e ristampe successive.

- Saggi e materiale dedicato agli argomenti del programma saranno caricati on line negli spazi virtuali, unitamente alle proposte didattiche.

2) Attività:

Dal 15 ottobre al 23 ottobre 2022 si svolgerà la XIX edizione della "Festa Internazionale della Storia" intitolata “RI-PENSARE LA STORIA: cosa e come apprenderne tra eredità, moniti e strumentalizzazioni” (programma: www.festadellastoria.unibo.it). Gli eventi si svolgeranno in presenza e/o online (visibili sul canale Youtube della manifestazione: https://www.youtube.com/channel/UClMyZNbHyGOA3IDJvVeCyNQ). Si richiede agli studenti e alle studentesse la frequenza agli eventi, parte integrante del programma d’esame.

 

* Per gli studenti e le studentesse che devono recuperare 3 CFU di “didattica della storia”:

- B. Borghi, La Storia. Indagare Apprendere Comunicare, Pàtron editore, Bologna 2016.

Da aggiungere un testo a scelta tra i seguenti:

- R. Dondarini, L’albero del tempo. Motivazioni, metodi e tecniche per apprendere e insegnare la storia, Pàtron editore, Bologna 2007 e ristampe successive.

H. Girardet, Vedere toccare ascoltare. L’insegnamento della storia attraverso le fonti, Carocci editore, Roma 2004 e ristampe successive.

- Insegnare storia nella scuola primaria. Il laboratorio storico e altre pratiche attive, a cura di F. Monducci e A. Portincasa, UTET Universitaria, Torino 2022.

- L. Landi, Insegnare la storia ai bambini, Carocci editore, Roma 2006 e ristampe successive.

 

* Per studenti e studentesse ERASMUS:

Si invitano gli studenti e le studentesse Erasmus a contattare la docente  per concordare un programma personalizzato, in italiano o in inglese.

 

Metodi didattici

Lezioni frontali, discussione partecipate in aula, commento di fonti e visioni di filmati. Si presenteranno attività didattiche e laboratoriali condotte nei contesti delle scuole dell'infanzia e primaria. Attività tese a favorire una partecipazione attiva degli studenti e delle studentesse.

Modalità di verifica e valutazione dell'apprendimento

Esame orale. L'esame consiste in un colloquio orale con l'obiettivo di valutare le capacità critiche e metodologiche maturate dallo/a studente/studentessa, il quale/la quale sarà invitato/a a confrontarsi con gli argomenti affrontati durante il corso e il programma d'esame. In particolare, saranno valutate le sue capacità di sapersi muovere all'interno delle fonti (cfr. antologia di fonti in bibliografia) e del materiale bibliografico al fine di saper individuare in essi le informazioni utili che gli permettano di illustrare gli aspetti ed ambiti culturali propri della disciplina oltre alla presentazione di un'ipotesi progettuale di un laboratorio di storia a partire dagli eventi frequentati o seguiti online della “Festa internazionale della storia” dei quali si richiederà un pptx da mostrare e commentare in sede d’esame.

Per la valutazione del colloquio si seguiranno i seguenti criteri:

- chiarezza nell'esposizione dei contenuti e nell’uso delle fonti (classificazioni, analisi, commento, interpretazione);

- capacità di approfondimento e di collegamento tra le principali tematiche e gli esiti della storia generale, in particolare della storia antica;

- appropriatezza terminologica specifica della disciplina;

- analisi critica delle ricadute delle tematiche studiate all'interno dei contesti della scuola dell’infanzia e primaria e per la formazione della professionalità docente.

ll voto finale sarà in trentesimi; non è previsto il salto d'appello.

Per sostenere la prova d'esame è necessaria l'iscrizione tramite bacheca elettronica (AlmaEsami), nel rispetto inderogabile delle scadenze previste. Coloro che non riuscissero ad iscriversi per problematiche tecniche entro la data prevista, sono tenuti a comunicare tempestivamente (e comunque prima della chiusura ufficiale delle liste di iscrizione) il problema alla segreteria didattica. Sarà facoltà del docente ammetterli a sostenere la prova.

Strumenti a supporto della didattica

Le lezioni frontali saranno supportate dalla proiezione di filmati, immagini, pptx, lettura di fonti, articoli, visite didattiche sul territorio (se ci saranno le condizioni sanitarie) e dalla partecipazione agli eventi della "Festa internazionale della storia".

 

Orario di ricevimento

Mercoledì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 - Studio n. 58 - Dipartimento di Scienze dell’Educazione, via Filippo Re, 6 – 40124 Bologna

Telefono: 051/209 16 07

e-mail: b.borghi@unibo.it

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Beatrice Borghi